SANREMO 2022 – Ascolti da record anche per la finale. Amadeus: “Il mio primo Festival ha fatto rumore, il secondo ha fatto stare zitti e buoni, ma il terzo è da brividi”. L’Ad della Rai Carlo Fuortes: “Sarebbe pazzesco non pensare a una nuova conduzione di Amadeus”

Ascolti da record anche per la finale della 72a edizione del Festival di Sanremo, condotta da Amadeus. L’ultima serata è stata vista da una media di 13 milioni 380 mila spettatori con uno share del 64,9%. La prima parte (21.22-23.54) è stata seguita da 15 milioni 660 mila spettatori, con uno share del 62,1%, la seconda parte (23.58–1.48) da 10 milioni 153 mila spettatori, con uno share del 72.1%, mentre la proclamazione del vincitore (1.49-1.56) ha totalizzato 6 milioni 422 mila spettatori, con uno share del 73.4%. Per quanto riguarda i contatti, hanno sfiorato i 29 milioni, con 28 milioni 709 mila. Sanremo 2022 si conferma un’edizione da record anche sulle piattaforme digital: considerando il live streaming di Sanremo Start e di Sanremo e tutti i contenuti on demand, l’intera edizione del Festival ha registrato 29,5 milioni di visualizzazioni con un aumento del 48% verso pari perimetro del 2021.

“In questa settimana è accaduto qualcosa di straordinario. A vincere è stata la direzione artistica di Amadeus con il lavoro preparatorio alla messa in scena. L’aggregazione è avvenuta non solo in tv ma anche sui social, abbiamo riassistito a un’attenzione trasversale verso il Festival. C’è stata una crescita degli ascolti step by step che significa che c’era la voglia di continuare a seguire la kermesse. Amadeus ha portato sul palco la sua autenticità, infatti ogni singolo partecipante aveva voglia di abbracciarlo e si sentiva capito, protetto e compreso. Ha veicolato messaggi di inclusione e di curiosità verso i vari aspetti della vita”, ha affermato Stefano Coletta, direttore di Rai 1.

“E’ una di quelle giornate che ricorderò per sempre. Tutto è cominciato nel 2020, il 70° compleanno del Festival con risultati importanti, condotto con Fiorello, dove tutto era festoso, gioioso, sembrava di vivere un sogno, poi siamo piombati nel dramma. Questo Sanremo è figlio di quello del 2021 dove qualcuno si è limitato a guardare solo i dati di ascolto mentre è stato invece importante perchè ho pensato di trasformare musicalmente quell’edizione e per questo devo ringraziare il direttore Coletta che mi ha sostenuto. E’ lì che ho deciso di dare al pubblico e soprattutto ai più giovani, che erano stati chiusi in casa per mesi per a pandemia, il loro Festival. Devo ringraziare i protagonisti veri di Sanremo2022: i cantanti. Ho trovato grandi dimostrazioni di stima, sono stato sommerso da centinaia di canzoni da cui ne ho scelte 25, quando li ho invitati hanno risposto con entusiasmo e lì ho capito che i miei superospiti erano i concorrenti in gara. Grazie a tutti i reparti della Rai, ci sono 300 persone che costruiscono quel palco e hanno un grande entusiasmo. Grazie a tutti gli ospiti di questi tre anni, quest’anno in particolare dico grazie ai miei amici Rosario Fiorello, Checco Zalone e Lorenzo Jovanotti. Grazie agli autori, al mio ufficio stampa Gina Cilia e Stefano Ghionni, al mio amico Lucio Presta. Il primo Festival ha fatto rumore, il secondo ha fatto stare zitti e buoni, ma il terzo è da brividi”, ha detto Amadeus.

Il conduttore e direttore artistico, riguardo la serata finale, ha detto: “Sabrina Ferilli è una persona di una simpatia incredibile, dietro le quinte parlava con tutti e ha portato la sua allegria e la sua spontaneità sul palco. Mahmood e Blanco sono due talenti e l’idea di mettersi insieme per venire al Festival dimostra che sono anche due ragazzi molto intelligenti. Brividi è una canzone scritta benissimo, di un’eleganza pazzesca e il successo che hanno avuto è meritato.  Sono onorato della proposta della conduzione di una quarta edizione del Festival, avremo modo di incontrarci e parlarne affettuosamente con i vertici Rai. A breve inizierò Affari Tuoi – Formato Famiglia, una nuova sfida dal 19 febbraio in prima serata su Rai 1. Ci sono tante cose da progettare insieme”.

La Presidente Rai Marinella Soldi commenta così lo straordinario successo della serata finale e dell’intero Festival di Sanremo 2022: “Gli straordinari dati di ascolto dell’ultima serata sono la conferma che questo Festival ha davvero colpito nel segno. Il Festival ha unito le generazioni, mettendo insieme cantanti di ogni età, ha fatto parlare, con linguaggi diversi, una società attuale ed inclusiva. L’offerta Rai ha attraversato tutte le piattaforme, partendo dalla tv generalista per passare alla radio ed esplodere sui social, rimanendo sempre fruibile in streaming. La partecipazione è stata massima, polemiche comprese. E’ stata una grande prova e una dimostrazione di quel che la Rai può offrire, partendo dalla tradizione e dalla sua storia per integrarla e superarla in un prodotto e in una fruizione adeguata a tutti i suoi spettatori. Di questo festival è importante anche sottolineare il successo social: perché la rilevanza della Rai servizio pubblico non si può misurare solo sugli ascolti dei propri prodotti, ma anche sulla capacità di essere presenti nei luoghi in cui si crea dibattito e si formano opinioni – quindi, oggi, sui social media. Voglio ringraziare gli oltre 13 milioni di italiani che hanno seguito il festival in diretta e i milioni che hanno partecipato a questa grande festa dello spettacolo in streaming, sui social, in radio. E un grazie a chi il Festival lo ha fatto diventare realtà lavorando dietro le quinte e sul palco: Amadeus, gli artisti, il direttore Coletta e tutto il personale Rai”.

“Doveva essere il Festival della ripartenza e così è stato. Ringrazio Amadeus anche a nome di tutta la città per queste cinque serate meravigliose e per l’affetto e il calore che ha dimostrato verso Sanremo. Credo che questo successo sia dovuto anche ad una grande squadra come quella della Rai”, ha detto il sindaco Alberto Biancheri.

“Il valore straordinario e per molti versi inaspettato di questa edizione è il successo con il pubblico giovane che è stato il vero motore degli ascolti. E’ la dimostrazione che il principale programma di intrattenimento dell’anno della Rai è in grado di intercettare il target giovane e questo ci inorgoglisce. Sono grato ad Amadeus perchè ha fatto un Festival di qualità nelle scelte musicali e artistiche. Per usare una metafora calcistica ‘squadra che vince non si cambia’. Sarebbe pazzesco con questo successo non pensare a una nuova conduzione di Amadeus, ma è ancora tutto da decidere, e il primo a volerlo fare deve essere lui”, ha dichiarato l’Ad della Rai Carlo Fuortes.

di Francesca Monti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...