Su RaiPlay arriva “Giselle”, il film documentario con i ballerini del Corpo di Ballo della Scala

Un viaggio tra i segreti di una delle compagnie di danza più importanti al mondo. Dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno con “Corpo di Ballo”, dal 27 maggio su RaiPlay è disponibile “Giselle”, il film documentario che racconta il dietro le quinte degli artisti del Teatro alla Scala di Milano, nella stagione teatrale 2020/2021, la più difficile della sua storia.

Prodotto da PanamaFilm, in collaborazione con Il Teatro alla Scala di Milano ed Intesa Sanpaolo, il lungometraggio inizia a settembre 2020, quando il Teatro riapre dopo la chiusura forzata dovuta alla pandemia. I protagonisti sono i ballerini del Corpo di Ballo della Scala, insieme ai loro maitre e a tutto il personale, uniti nello sforzo di portare in scena il balletto “Giselle” mentre, settimana dopo settimana, cresce il numero di contagi e decessi, e il Paese sprofonda nell’incubo con la cosiddetta seconda ondata.

Fra prove in sala e sul palco, speranze, errori, litigi, amori, amicizie, sacrifici e delusioni, il film segue la vita di alcuni fra i più importanti ballerini ed ex ballerini del mondo: da Frédéric Olivieri a Manuel Legris, i due direttori del Corpo di Ballo che si sono avvicendati nel corso dell’anno; da Laura Contardi a Massimo Murru, i maitre; da Nicoletta Manni a Virna Toppi, da Martina Arduino a Claudio Coviello,  da Timofej Andrijachenko a Vittoria Valerio e  Nicola Del Freo etoile che sul palco hanno portato l’anima oltre alla padronanza tecnica, strappando al pubblico applausi scroscianti.

La pellicola vede la partecipazione straordinaria di Carla Fracci, presente per una Masterclass poche settimane prima di lasciare un vuoto incolmabile nel mondo della danza.

Ma “Giselle” non è solo un racconto di ballerini, è anche un viaggio fra i segreti del più importante Teatro italiano, del collettivo di lavoratori che lo animano e di tutto un comparto che ha resistito, tra mille ostacoli e difficoltà, all’attacco della pandemia. Attraverso le immagini lo spettatore scopre la storia del balletto “Giselle” (ideato da Theophile Gautier e musicato da Adolphe Charles Adam nel 1841), si muove nei corridoi e dietro le quinte del Teatro alla Scala di Milano, ammira l’opera di artisti, artigiani ed operai che stanno dietro alle magnifiche scene di uno spettacolo e si affaccia nel lato privato di alcune fra le più grandi stelle della danza contemporanea.

Regia e sceneggiatura sono di Riccardo Brun, Annalisa Mutariello, Paolo Rossetti, Francesco Siciliano.

GISELLE: IL BALLETTO – Caposaldo e sintesi del romanticismo coreografico, “Giselle” narra la storia di una giovane contadina che sedotta dall’ambiguo principe Albrecht, già promesso sposo ad un’altra, si uccide una volta scoperto di essere stata ingannata. Tuttavia, lo spirito coraggioso e appassionato di Giselle tornerà sulla terra per salvare l’amato dalla vendetta di oscure presenze sovrannaturali, in un secondo atto etereo e surreale, noto anche come “atto bianco”.

Considerato uno dei ruoli più impegnativi per una ballerina, il personaggio Giselle unisce in sé due universi contrastanti e apparentemente inconciliabili. Sulla scena, la giovane e ingenua ragazza innamorata si trasforma in una creatura lunare, rendendo l’interpretazione estremamente complessa. Con la sua combinazione di trama memorabile e splendide coreografie, “Giselle” è lo spettacolo perfetto per scoprire il mondo del balletto classico.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...