Animaphix: I vincitori della sezione Pittura Animata

È Two Sisters di Anna Budanova (Francia, 2021) il cortometraggio vincitore della sezione Pittura Animata dell’8ª edizione di Animaphix – International Animated Film Festival. Il lavoro, a cui va il Premio Renato Guttuso, è stato scelto dalla giuria composta dall’artista canadese Thomas Corriveau, dalla regista francese Florence Miailhe e da Marco Carapezza (vicepresidente degli Archivi Renato Guttuso di Roma). La stessa giuria ha assegnato una menzione speciale a Elephant in Castle di Florence Yuk Ki Lee (Hong Kong, 2021). Il pubblico ha invece premiato The Umbrella di Claire Ledru (Francia, 2022).

SINOSSI E MOTIVAZIONI DELLA GIURIA

PREMIO RENATO GUTTUSO
Two Sisters di Anna Budanova (Francia, 2021)
Rouge e Blanche, due felici sorelle gemelle, vivono in una pianura ai margini di una foresta ostile a cui hanno paura di avvicinarsi. Il pericolo verrà da altrove.
«La narrazione riesce a svelare molta profondità nei rapporti tra i personaggi, senza ricorrere a nessuna parola, con l’accompagnamento di una ricca composizione sonora. La giuria ha molto apprezzato questo film molto bilanciatoo, che combina con creatività una pittura ruvida ed espressiva e una bella fluidità nell’animazione, in particolare per i movimenti coreografici, composti con notevole sensibilità».

MENZIONE SPECIALE
Elephant in Castle di Florence Yuk Ki Lee (Hong Kong, 2021)
Elephant in Castle è un’animazione digitale 2D, creata nell’arco di due anni strani, il 2019 e il 2020. L’opera esprime un cambiamento costante nel mondo interiore dell’artista, per rappresentare le risposte emotive, estetiche e tattili che ha a Hong Kong, la città in cui è cresciuta. Entrando in un nuovo decennio, il mondo sta vivendo un momento critico e senza precedenti nella storia. Il lavoro è una riflessione sui cambiamenti politici e sociali contemporanei veicolati dalle sue risposte sentimentali alle storie personali e agli eventi/incidenti che hanno avuto luogo a Hong Kong. L’artista si è ispirata alle ricerche e alle opere relative alla Topofilia.
«Questo primo film propone un viaggio in luoghi osservati con finezza, in cui il tempo sembra sospeso. La giuria sottolinea l’elevata qualità dell’esplorazione grafica e l’accuratezza espressiva del disegno e dell’animazione, supportata da uno straordinario senso del colore e della luce».

PREMIO DEL PUBBLICO
The Umbrella di Claire Ledru (Francia, 2022)
La pioggia incessante erode la terra, la sua materia crolla, del paesaggio non resta altro che lunghi e stretti pilastri che si ergono contro un cielo immenso. Su una di queste isole, un sopravvissuto è fermo, aggrappato al suo ombrello, la sua unica arma contro l’acquazzone. Negli angusti confini di questo minuscolo palcoscenico, gli individui saranno costretti a vivere uno sopra l’altro.

La seconda parte del Festival è fissata dal 12 al 16 ottobre presso i Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...