Su Rai 3 la cerimonia inaugurale di Bergamo Brescia Capitale della Cultura alla presenza del Presidente Mattarella

La Rai seguirà la cerimonia inaugurale di Bergamo Brescia Capitale della Cultura che si terrà, in contemporanea, al Teatro Donizetti di Bergamo e al Teatro Grande di Brescia, tra loro collegati, e alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Un’unica cerimonia con due palcoscenici, perfettamente godibile in diretta televisiva, venerdì 20 gennaio a partire dalle 16.45 su Rai 3. La Tgr Lombardia seguirà l’evento con una anteprima, condotta da Maria Rosa Monaco con Pierluigi Ferrari e Valentina Fizzotti. Collegamenti dal Palco Reale, servizi e ospiti nelle due città prima di dare la linea ai teatri per la cerimonia istituzionale.

La conduzione dell’evento è stata affidata alle giornaliste di RaiNews24 Laura Squillaci, a Brescia, e Veronica Fernandes, a Bergamo, mentre il coordinamento giornalistico dell’intera giornata è affidato ad Agostino Zappia. Il pubblico di ciascun teatro potrà seguire attraverso grandi ledwall ciò che via via accadrà nel teatro dell’altra città. La scaletta si snoderà in alternanza tra i palcoscenici di Bergamo e Brescia e prevede gli interventi dei rappresentanti delle Istituzioni – i Sindaci di Bergamo e di Brescia, Giorgio Gori ed Emilio Del Bono; le due assessore alla Cultura, Nadia Ghisalberti e Laura Castelletti; il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana; il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano (da Bergamo); il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella (da Brescia) – alternati ad alcuni momenti di spettacolo. In apertura ci sarà l’esecuzione dell’inno nazionale da parte di un grande coro di voci bianche (da Brescia), con un’introduzione di Gianluigi Trovesi al clarinetto, da Bergamo. A seguire, durante la cerimonia, interverrà il pianista Danilo Rea, unitamente al soprano Laura Ulloa, che eseguirà brani del repertorio donizettiano.

SABATO 21 GENNAIO

Nelle piazze e nelle strade di Bergamo e Brescia si riverseranno migliaia di persone per assistere a una pluralità di eventi e appuntamenti con l’arte e lo spettacolo che trasformeranno i due centri cittadini in palcoscenici diffusi e a cielo aperto.

Al mattino e nella prima parte del pomeriggio il programma sarà il medesimo nelle due città. Alle ore 11 migliaia di bambini della scuola primaria canteranno un inno scritto da autori bergamaschi e bresciani, dedicato a Bergamo Brescia Capitale Italiana sella Cultura. L’inno della Capitale sarà eseguito in contemporanea in Piazza della Loggia a Brescia e in piazza Vittorio Veneto a Bergamo.

Nel pomeriggio, dalle ore 16, la manifestazione si sposterà nel centro storico per la grande Sfilata dei 4 cortei. Quattro cortei caratterizzati dai colori del logo di Bergamo Brescia – ciascuno composto da migliaia di persone – sfileranno da 4 punti cardinali delle due città per convergere, rispettivamente, verso Piazza della Loggia, a Brescia, e piazza Vittorio Veneto, a Bergamo. I cortei popolari saranno inoltre accompagnati da ballerini e bande musicali e si chiuderanno, una volta riuniti nelle due piazze, con l’esecuzione da parte dei musicisti dell’Inno d’Italia.

A seguire, le due manifestazioni divergeranno, per declinarsi in modo specifico per ciascuna città.

All’insegna della comunità e della collettività, la seconda parte della giornata a Brescia sarà un evento «corale» e di piazza, in tutti i sensi.

Dalle 17.30 alle 19 in Piazza della Loggia si terrà un Gala-Concerto con la partecipazione di alcuni tra i principali artisti della scena musicale bresciana. Con la conduzione di Ambra Angiolini, bresciana d’adozione, l’evento si svolgerà su un grande palco integrato scenograficamente alla “Loggia” che si affaccia sulla piazza. Si esibiranno importanti artisti bresciani quali Francesco Renga, Fausto Leali, Frah Quintale, ComaCose, Mr.Rain ed altri in via di definizione. Saranno presenti anche altri illustri cittadini bresciani, personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura.

La sera, a partire dalle ore 20, la festa insisterà anche su Piazza Vittoria, trasformata in un’installazione monumentale di immagini, luci e musica a tema acquarium multimediale e coronata da uno spettacolo di danze aeree, fuochi d’artificio e video proiezioni diffuse. L’installazione sarà fruibile anche domenica 22 gennaio.

DOMENICA 22 GENNAIO

Per l’intera giornata Bergamo e Brescia apriranno le porte di tutti i luoghi della cultura. In via eccezionale teatri, musei, cinema, biblioteche, fondazioni e molti altri enti saranno visitabili al pubblico e ospiteranno mostre, convegni, esibizioni. Un momento di cultura diffusa e pervasiva che inaugurerà ufficialmente l’anno della Capitale Italiana della Cultura 2023.

Rispondi