È morto all’età di 87 anni l’ex cancelliere tedesco Helmut Kohl

È morto all’età di 87 anni l’ex cancelliere tedesco Helmut Kohl. Esponente e leader della Cdu, cancelliere dal primo ottobre 1982 al 27 ottobre del 1998, è stato l’artefice della riunificazione della Germania il 3 ottobre del 1990. Da anni una caduta in casa l’aveva costretto su una sedia a rotelle.

Con i suoi 16 anni al vertice della Germania Ovest (dall’ottobre 1982 al 1998) è stato il cancelliere più longevo del Dopoguerra ma un pesantissimo scandalo-tangenti gli ha negato un limpido ingresso nel pantheon tedesco accanto a Otto von Bismarck e Konrad Adenauer. Leader della Cdu, Unione Cristiano-Democratica tedesca per 25 anni (dal 1973 al 1998), è anche considerato insieme al presidente francese François Mitterrand l’architetto del Trattato di Maastricht che nel 1992 istituì l’Unione Europea.  Il contributo di Kohl è stato fondamentale anche in altri avvenimenti che hanno segnato la storia europea come la fine della Guerra Fredda, la nascita dell’Euro e la realizzazione dell’integrazione europea.

Rispondi