I Medici 2: nel cast Bradley James, Julian Sands, Raoul Bova e Alessandra Mastronardi. Casting a Mantova e Volterra

Cresce l’attesa per la seconda serie della fiction di Rai 1 I Medici, le cui riprese inizieranno a breve a Roma. Dopo il successo mondiale della prima stagione, in questi giorni sono stati svelati alcuni dei nuovi arrivi della serie. Innanzitutto faranno parte del cast gli attori Bradley James, che darà il volto a Piero de Medici, Julian Sands, famoso per aver preso parte a Smallville e a 24, che ne I Medici 2 vestirà i panni del padre di Lorenzo e Giuliano, Sebastian De Souza, Sean Bean nel ruolo di Jacopo Pazzi, Daniel Sharman che interpreterà Lorenzo Il Magnifico. Mentre non è ancora stata confermata ufficialmente la presenza di Richard Madden e Annabel Scholey, ci saranno invece due grandi nomi del cinema italiano: Raoul Bova che interpreterà Papa Sisto e Alessandra Mastronardi. A loro dovrebbe aggiungersi, secondo i rumors, anche Aurora Ruffino, l’amatissima Cris dei Braccialetti Rossi.

Le riprese si svolgeranno tra Roma, Mantova, Volterra, Pienza e Montepulciano.

I casting a Mantova per donne e bambini sono in programma lunedì 4 settembre, per gli uomini martedì 5 settembre alla Stm – Scuola di Teatro Mantova di via Bonomi 3, dalle 9 alle 19, con pausa dalle 13 alle 14.  Il cast de I Medici 2 si troverà sul set della città lombarda per due settimane, tra il 25 settembre e il 7 ottobre.

I casting delle comparse de I Medici 2 a Volterra si dovrebbero svolgere nelle giornate di giovedì 14 settembre per le donne e i bambini, mentre  venerdì 15 settembre per gli uomini con orario dalle 9 alle 18.00. Entrambe le categorie per i casting de I Medici 2 saranno aperte per la fascia d’età 18-73 anni.

I Medici, la grande coproduzione internazionale in prima visione mondiale targata Rai Fiction, con protagonisti Dustin Hoffman, Richard Madden, Annabel Scholey, Alessandro Sperduti, Sarah Felberbaum, Valentina Bellè, Miriam Leone, Alessandro Preziosi e Fortunato Cerlino, è stata sicuramente uno degli eventi televisivi del 2016 e ha riscosso un immenso successo di pubblico.

Intrighi di palazzo, amori, drammi familiari sono gli ingredienti della serie tv, ambientata nella Firenze del ’400, che racconta la storia di Giovanni Medici e della sua famiglia, protagonisti dello sfarzoso rinascimento fiorentino e che è stata lanciata nei giorni scorsi da Netflix anche in Canada, USA e Gran Bretagna. La colonna sonora de “I Medici” porta la firma del compositore Paolo Buonvino.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

In occasione del Roma Fiction Fest 2016 Annabel Scholey e Alessandro Sperduti avevano parlato dei loro personaggi: “Appena ho aperto il copione per prepararmi per l’audizione ho capito che quel personaggio sarebbe stato il cuore della serie e mi è stato chiaro quello che dovevo fare. E’ stato interessante esplorare questa donna così complessa e interpretare le sue mille emozioni, essere un libro aperto, e, anche se non sono madre, sono stata felice di poter approfondire l’essere mamma e capofamiglia. La Contessina de’ Bardi è un personaggio speciale e anche il pubblico l’ha apprezzata. La scena del cavallo è stata pazzesca, tra l’altro non sapevo cavalcare e non parlavo italiano, per cui non capivo quello che accadeva intorno a me. All’inizio mi sentivo un pesce fuor d’acqua poi ho iniziato a capire l’italiano anche se non lo parlo ed è andata meglio. Ho imparato a cavalcare, tanto che è diventato un mio hobby. Quella scena sul cavallo bianco è stata girata due giorni prima dello scorso Natale e devo dire che è stato il miglior Natale della mia vita. Ho apprezzato tutti i membri della troupe e del cast, non avremmo potuto raggiungere questo risultato senza avere il miglior team possibile, i costumisti italiani sono stati fantastici”, ha dichiarato Annabel Scholey.

“Sono fiero di far parte di questa produzione. All’inizio ho sostenuto il classico provino, leggendo il copione avevo pensato che quello di Piero de’ Medici fosse un ruolo bellissimo da interpretare. Il regista Sergio Mimica- Gezzan è una persona meravigliosa e si è creato da subito un bel rapporto. Anche il secondo provino, fatto insieme a Valentina Bellè, mia moglie nella serie, è andato bene ed è iniziata quest’avventura. Poi c’è stato un grande lavoro di preparazione, anche per entrare a contatto con un’epoca diversa, è stata un’esperienza che mi ha arricchito moltissimo. Dopo il successo in Italia, la serie è stata diffusa su Netflix in America, in Canada e in Gran Bretagna, e questo mi rende molto felice”, ha detto Alessandro Sperduti.