Stasera su Rai 1 a TV7: femminicidio, allerta terrorismo, legge elettorale e molto altro

Questi gli argomenti di Tv7, in onda venerdì 15 settembre a mezzanotte su Rai1:
GIU’ LE MANI. Noemi Durini è l’ultima vittima di una lunga catena di femminicidi. In Italia, una donna ogni tre giorni muore per mano di uomo. Mentre un milione e 150mila donne hanno subito uno stupro o un tentativo di stupro. Rimini, Firenze, Roma, gli ultimi eclatanti casi di cronaca. A colloquio con Dacia Maraini: “La violenza è una questione di potere, il sesso non c’entra nulla. Gli uomini non accettano la nostra emancipazione e cercano di umiliare il potere di procreazione della donna”.
PAESE FRAGILE. Tragedie annunciate, piogge intense che diventano alluvioni e provocano vittime. Come a Livorno: un bimbo di 4 anni, i genitori e il nonno morti in casa, travolti dall’acqua, per un torrente tombato ed esondato 30 anni dopo. Sono 7 milioni gli italiani a rischio alluvioni, calcola Legambiente. Cosa si fa contro il dissesto idrogeologico?
IL GRANDE FANTASMA. La legge elettorale torna a condizionare la ripresa dell’attività politica, ancora in cerca di soluzione dopo anni di naufragi e tentativi falliti. Dopo la bocciatura dell’Italicum da parte della Consulta, si riuscirà ad armonizzare i due sistemi per Camera e Senato e come?
PROFONDO ROSSO. La crisi del trasporto pubblico della capitale. Il sistema dei bus è al collasso, rischia di andare in tilt con la riapertura delle scuole. Con una voragine nel debito di 1,3 miliardi, 12 mila dipendenti, elevati tassi di assenteismo, produttività al lumicino, la giunta Raggi dice no ai privati e sceglie il “concordato in continuità”: ovvero risanare restando pubblica almeno fino al 2024.  E intanto alcune ditte fornitrici licenziano i dipendenti e i fornitori minacciano di bloccare manutenzione e approvvigionamenti se non verranno pagati in tempi brevi.
L’ALLERTA. Dopo gli ultimi attentati terroristici massima attenzione in tutte le città. Siamo andati a vedere come vengono effettuati i controlli nel porto di Genova. Lo scalo più importante d’Italia per i collegamenti di merci e passeggeri con il Nord Africa. Qui passa una delle rotte dei traffici illeciti che finanziano l’Isis.
MADRID ADDIO? A tre settimane dal referendum indetto dalla Catalogna per sancire la separazione da Madrid, il governo spagnolo mette in atto misure inedite per bloccare la legge sulla secessione, votata dal parlamento catalano, che viola la Costituzione. Ma gli indipendentisti non si fermano.
INTIMA ITALIA. La storia, si sa, è stata sempre scritta dai vincitori. Ma come è andata veramente? Al piccolo museo del diario di Pieve Santo Stefano 8000 diari intimi raccontano, dall’ 800 ad oggi la storia del quotidiano, del sentimento, delle aspirazioni, delle sconfitte degli italiani inseriti o emarginati dai grandi flussi degli eventi degli ultimi due secoli. Con molte sorprese.
IO E GIGI. Incontro con Fabio Concato, che riflette sulla musica e sulla vita, traccia un bilancio dei suoi primi 40 anni di attività e rende un omaggio al padre Gigi, grande jazzista.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...