Giustizia per Niccolò Ciatti

“Giustizia per Niccolò” è quella che la famiglia, gli amici e tantissime persone chiedono per Niccolò Ciatti, il 22enne di Scandicci morto dopo essere stato selvaggiamente picchiato in una discoteca di Lloret de Mar, in Spagna, da tre giovani ceceni. Di queste belve una sola è ancora in carcere, mentre le altre due sono a piede libero in attesa di processo. Mercoledì scorso il ministro della giustizia Andrea Orlando ha risposto ad una interrogazione parlamentare in merito spiegando che al momento non ci sarebbero i presupposti per chiedere l’estradizione del ceceno. E’ necessaria mantenere alta l’attenzione su questo tragico caso e assicurare i colpevoli alla giustizia. E’ un atto dovuto nei concfronti di Niccolò e della sua famiglia.

Pochi giorni fa a Scandicci si è svolto un corteo per ricordare Niccolò. Il padre Luigi ha fatto un appello agli italiani presenti in discoteca quella sera per avere eventuali altri video girati prima e dopo l’aggressione.

Ieri, prima del match Fiorentina-Bologna, è stato esposto lo striscione con la scritta “Giustizia per Niccolò” e anche il cantante Eros Ramazzotti ha postato su Instagram una foto del giovane con un breve commento:”Giustizia per Niccolò Ciatti e per tutte le persone che hanno subito la sua stessa triste fine. No alla violenza”.

Intanto è partita la raccolta fondi a sostegno della famiglia Ciatti per aiutarla a sostenere le spese legali. E’ possibile inviare un bonifico a “Luigi Ciatti per la giustizia di Niccolò” iban IT60E0103002844000009000024.

Ricordiamo inoltre che è sempre attiva la petizione lanciata su Change.org da Lorenzo Campadello per chiedere giustizia e attenzione da parte delle istituzioni per Niccolò Ciatti.

Questo il testo della petizione: “Un ragazzo di vent’anni non può morire in discoteca. Quello che chiedo, e chiediamo in sempre di più, è che chi ha sbagliato paghi, e purtroppo non sta accadendo. Niccolò era nel posto sbagliato nel momento sbagliato, ma è una cosa che poteva capitare a ogni ragazzo che frequenta una discoteca, e ora non c’è più, è rimasto il dolore di una famiglia e di tutti quelli che gli volevano bene. Il governo italiano deve supportare i Ciatti, perché oltre al dolore adesso c’è uno strascico burocratico e di giustizia molto pesante, e loro non devono rimanere soli, noi vigileremo!”.

Clicca su questo link per firmare la petizione lanciata su Change.org

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...