Intervista con Cecilia Dazzi, protagonista della fiction di Canale 5 “L’isola di Pietro”

Dal 24 settembre in prima serata su Canale 5 prende il via “L’isola di Pietro”, la fiction in sei puntate, ambientata in Sardegna, che segna, dopo 17 anni, il grande ritorno di Gianni Morandi alla lunga serialità.

Tra i protagonisti della fiction c’è Cecilia Dazzi, versatile attrice di cinema e tv, David di Donatello per il film “Matrimoni” di Cristina Comencini, e interprete di serie quali “La Squadra”, “Braccialetti rossi” e “La porta rossa”.

Ne “L’isola di Pietro”, Cecilia Dazzi riveste il ruolo di Ines Fadda, la preside del liceo, grande amica di Pietro, affettuosa e presente con i suoi ragazzi. La sua vita è stata segnata dalla perdita dell’unica figlia in un incidente, e da questa tragedia non è mai riuscita a riprendersi.

Abbiamo intervistato l’attrice a margine della presentazione alla stampa de L’Isola di Pietro per farci raccontare qualcosa in più sul suo personaggio.

DSC_3156.jpg

Ciao Cecilia, puoi presentarci Ines, la preside da te interpretata? 

“Ines è la preside della scuola dell’isola, è una donna che ha subito un trauma terribile, che è riuscita a rimanere viva grazie anche alla forza che le dà l’amicizia con Pietro, interpretato da un Gianni Morandi strepitoso, sia come personaggio che come essere umano. Tra di loro c’è un bel rapporto, difficile da definire”.

Come ti sei trovata sul set con Gianni e con il resto del cast, nel meraviglioso scenario della Sardegna? 

“Mi sono sempre stupita della bellezza delle persone, è sorprendente su ogni set trovare delle persone innamorate di questo lavoro, con questa passione, questa devozione totale. Non eravamo a Roma, ma su un’isola ed era bello anche andare al trucco alle sei e goderti l’alba o lavorare tutta la notte e godersi l’arrivo dell’alba, fare il bagno fino a novembre… Ogni set ti regala delle esperienze e delle conoscenze nuove. Ho trovato dei compagni di viaggio meravigliosi come Gianni Morandi, Chiara Baschetti, Clotilde Sabatino, Cosima Coppola e tutti gli altri attori. Hai presente quando vai su un set e dici voglio trovare uno antipatico? Non c’è (ride)”.

C’è qualche tratto di Ines che ti somiglia?

“I capelli, anche se il colore è stato cambiato… e la forma…(scherza). Forse rispetto a Ines sono una che dimostra più la rabbia che ha dentro, Ines è una pentola a pressione, ci sono delle cose nella vita che ti cambiano che io non ho provato, quindi chi ha scritto il personaggio di Ines ha attivato delle leve per questa tristezza a cui lei cerca di resistere. Io sono un po’ più diretta”.

a cura di Francesca Monti

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...