Intervista con Dodi Battaglia: “E la storia continua… è un disco nato in modo naturale. Ora preparo un tour teatrale per il 2018 e una grande festa a Bologna”

di Francesca Monti

Entusiasmo, energia e tanta voglia di suonare e cantare davanti al suo pubblico dopo quasi 50 anni di carriera. Dodi Battaglia, dopo 48 anni straordinari con i Pooh e un tour da solista con oltre cinquanta date in tante città italiane che non aveva potuto raggiungere con il gruppo, pubblica “E la storia continua…”, un progetto non previsto e nato naturalmente visto il grande affetto e riscontro dei fan, che contiene 26 grandi successi dei Pooh e 4 brani della sua carriera da solista per la prima volta in versione live, registrati durante il tour estivo. A luglio 2017 il grande chitarrista e cantante è stato anche insignito dal Conservatorio “Egidio R. Duni” di Matera del diploma accademico honoris causa di secondo livello in “Chitarra elettrica – dipartimento di nuovi linguaggi e nuove tecnologie”.

Ma non finisce qui: perchè, come lo stesso Dodi Battaglia ci ha raccontato in una piacevole chiacchierata, sono tantissime le idee che ha in mente di sviluppare, a partire da un tour teatrale nel 2018, passando per una grande festa a Bologna il prossimo 1 giugno per arrivare a un nuovo disco live.

Dodi, iniziamo a parlare del suo tour estivo, 50 date in tutta Italia. Cosa ci racconta a riguardo?

“Dico sempre che vorrei il premio come miglior tour dell’anno perché quest’anno ho fatto 50 concerti. Dopo gli stadi con i miei amici e colleghi in cui mi sono divertito tanto, è stato stupendo fare questa tournée, ero immerso in mezzo a gente di un sanguigno pazzesco, sentivo l’affetto e poi c’è una vicinanza del pubblico che negli stadi non hai. Per esempio, a San Siro vedevo gli spalti ma non avevo un contatto diretto con i fan. Questo tour che avrebbe dovuto avere 30 concerti si è ingrandito e ancora mi stanno chiedendo di fare altre date, a novembre sarò a Foggia poi con l’orchestra sinfonica a Merano… E’ stata una tournée devstantemente sorprendente, che mi ha dato belle emozioni. Poi, ovviamente, se le cose funzionano bene, è sempre il risultato di diversi fattori, a partire dai ragazzi della band che mi accompagna. Quando vai a suonare da solo, dopo aver cantato con i Pooh per tanti anni il termine di paragone scatta e devi garantire livelli alti, non ci devono essere però. I ragazzi sono stati bravissimi, si sono messi a disposizione dello spettacolo, il service è bello, c’è un repertorio formato da brani che ho fatto con i Pooh ma anche da canzoni che fanno parte della mia carriera come cantante, autore e musicista, in cui ho avuto anche la fortuna di collaborare con Vasco Rossi, Zucchero, Gino Paoli, Di Meola, Tommy Emmanuel. La combinazione di tutto ciò ha creato un bell’equilibrio e ho fatto la scaletta perfetta di due ore e un quarto. Non è breve come durata per un concerto solista”.

TRI2024 Dodi Battaglia 12x12.indd

Quando è nata invece l’idea di realizzare il disco “E la storia continua…”?

“È un disco che non era previsto ma come dico nella copertina E la storia continua perché la storia, come la musica, non la puoi fermare. Una citazione di Chi fermerà la musica….Questo album è venuto naturale, perché era tanta la voglia di suonare, emozionarmi ed emozionare ogni sera. Siamo partiti a maggio in tournèè senza nessuna voglia di fare dischi,poi a luglio ci siamo detti che ogni serata era talmente bella, con un tributo della gente, quindi perché non fissare queste emozioni in un momento particolare della mia vita come artista su un disco? I tempi sono stati strettissimi, abbiamo registrato a settembre per uscire a ottobre anche perché non volevo sovrappormi al progetto di Riccardo e Roby”.

Ci sarà anche un Dvd?

“Sì, a novembre uscirà un DVD con immagini, sorrisi, emozioni, per cui ho delle bellissime aspettative, anche perché ha un bel montaggio, con emozioni cadenzate e piene di ritmo. Quando l’ho visto ho fatto i complimenti a chi l’ha realizzato, credo che sia un ottimo lavoro.E lo dico io dopo un DVD con i Pooh a San Siro… serie A1! (ride)”.

Questo inverno il tour proseguirà?

“Per ora abbiamo sciolto le righe, farò soltanto alcuni concerti. Io ho uno studio sotto casa mia dove quotidianamente vado a suonare e credo che sia come nel calcio, più giochi meglio giochi, più suoni e canti e meglio suoni e canti. Altrimenti si rischia di perdere il ritmo. Allora ho deciso di fare dei live in posti particolari e simpatici, con un bel palco e il pubblico sotto il palco. Così si mantiene viva la voglia di suonare e si allena la voce”.

Nel 2018 festeggerà 50 anni di carriera e sappiamo che sta organizzando una grande festa a Bologna…

“A partire dalla primavera prossima mi dedicherò a un evento che credo diventerà bellissimo e si terrà il 1° giugno in Piazza Maggiore a Bologna. Mentre festeggiavo i 50 anni con i Pooh pensavo che in realtà erano 48 anni che facevo parte del gruppo e non 50. Ora che finalmente ho raggiunto il cinquantennale di carriera ho pensato:  “Bologna potrà dedicare una serata a un suo figlio”. Quel giorno sarà innanzitutto il mio compleanno ma sarà anche la ricorrenza dei cinquant’anni da quando Roby Facchinetti e Valerio Negrini parlarono con me e mi chiesero di entrare a far parte dei Pooh. Ho deciso di festeggiare questa data in Piazza Maggiore a Bologna con tanti amici emiliani e non che fanno i musicisti, con i quali ho condiviso tante cose, che mi hanno aiutato, sicuramente chiederò di partecipare a Franco Mussida della PFM. Non ci sono scuse, anche perché è un venerdì sera, il giorno dopo è festa nazionale, sarà un concerto gratuito, non ho chiesto alcun compenso, perché voglio sia una festa che gratifichi me, Bologna e cinquanta anni di attività. Stiamo cercando di capire come avere una specie di conteggio delle persone che parteciperanno per scegliere in quale location fare la festa, magari con una prenotazione su internet al costo simbolico di un euro. Tutto il ricavato, nel caso, sarà devoluto in beneficenza a un ente legato al territorio”.

Dodi Battaglia_Foto di Cristian Dossena2 b

credit foto Cristian Dossena

Ci sono altri progetti in arrivo?

“Ho già in mente un nuovo tour per il 2018. Ci sono una serie di canzoni molto belle in repertorio, ne abbiamo incise più di 300, che non si riesce mai a fare dal vivo ma ci sono delle chicche straordinarie. Mi piacerebbe fare una tournée teatrale legata solo a quei brani, che sono di una bellezza infinita. Non è detto che se un brano è meno popolare è perché non sia bello. Ho deciso di organizzare per l’inverno 2018 un tour dal titolo provvisorio Perle e ho in mente già la copertina del disco live e la locandina, con una grande perla e tutti i titoli delle canzoni che voglio cantare scritti all’interno”.

Nel 2017 le è stata anche conferita la laurea honoris causa. Che emozioni ha vissuto quel giorno?

“Chiamatemi dottore (ride)! IIo studiato molto ma mi mancava quel titolo. Finalmente è arrivato grazie al Conservatorio “Egidio R. Duni” di Matera che mi ha conferito il diploma accademico honoris causa in chitarra elettrica. È stato emozionante fino alla lacrime. Dopo la nascita dei miei 4 figli e dei miei 4 nipoti, è stata la cosa più devastante per me. Sono spesso in Puglia perché amo quella terra per la spontaneità e la generosità della gente, a Taranto mi era stato anche proposto di tenere alcuni seminari. Poi però non non se ne è fatto nulla.
Ad alcuni amici avevo raccontato che mi mancava quel riconoscimento; così mi hanno consigliato di mandare il mio curriculum da sottoporre al Ministero dell’Istruzione. L’ho inviato e poi hanno deciso di conferirmi la laurea. Quel giorno c’erano il sindaco della città, il direttore del Conservatorio, altre autorità; i giornalisti e ognuno di loro ha raccontato la sua visione di me. Io stavo in prima fila emozionatissimo, anche perchè  amo parlare di quello che voglio fare in futuro non di quello che ho fatto in passato. Ho indossato la corona d’alloro e ho ritirato il certificato e ho scelto la cornice più bella per incorniciarlo. È stato tutto bellissimo”.

Questa la tracklist dell’album “E la storia continua…”:

CD1: Intro, Canterò per te, Noi due nel mondo e nell’anima, Amici per sempre, Giorni infiniti, Dammi solo un minuto, L’altra donna, L’ultima notte di caccia, Viva, Parsifal, Ci penserò domani, Pronto buongiorno è la sveglia, La mia donna.

CD2: Primavera a New York, Incredibilmente giù, Stagione di vento, Notte a sorpresa, Quando una lei va via, Nascerò con te, Uomini soli, Vale, Tanta voglia di lei, Piccola Katy, Che vuoi che sia, Dove comincia il sole, Grazie, Mediterranean Girl, Non siamo in pericolo, Cercami, Chi fermerà la musica, Pensiero.

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...