Sabato 4 novembre alle 14.00 su Rai1, Linea Blu ci porta alla scoperta delle bellezze dell’Isola d’Elba

Da Marina di Campo a Porto Azzurro, a Porto Ferraio: “Lineablu”, il programma condotto da Donatella Bianchi, in onda sabato 4 novembre alle 14.00 su Rai1, è all’isola d’Elba. Si comincia navigando verso Pianosa con i biologi tedeschi dell’ Hydra Research Institute, che seguono il il progetto “Biological degradation of Bio-Plastic under Marine conditions” per la biodegradazione di polimeri di origine biologica in ambiente marino. E, sempre a Pianosa, un’immersione nel campo boe dell’isola, inaugurato nel luglio del 2013, tra i fondali più belli dell’area protetta.
A Marina di Campo, invece, si torna allo scorso 11 agosto: tra gli ombrelloni di uno stabilimento locale, l’emozionante cronaca della schiusa di un nido “record” di Caretta Caretta di ben 118 uova, il più settentrionale per l’Italia e per l’intero bacino Mediterraneo.
Si prosegue dal caolino candido delle Ghiaie alla sabbia dorata di Scaglieri e Spartaia, dalle masse granitiche degli scogli arrotondati di S. Andrea e Chiessi di Marciana agli arenili dorati di Cavoli, Seccheto e Fetovia, al litorale misto di ghiaia e sabbie nere di Topinetti: alla scoperta delle oltre 70 spiagge dell’isola d’Elba.
Obiettivo, infine, sul “cuore” di ferro più antico dell’isola d’Elba: nel parco di Monte Calamita, con uno degli ultimi minatori, memorie, aneddoti e curiosità della Galleria del Ginepro, la miniera di magnetite più grande d’Europa, chiusa definitivamente nel 1981. Sport, curiosità, approfondimenti e non solo, infine, con Fabio Gallo, inviato di Lineablu.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...