Fondazione Cineteca Italiana propone presso Cinema Spazio Oberdan, dal 28 marzo all’ 8 aprile 2018, un omaggio a Pietro Germi in dieci lungometraggi

Fondazione Cineteca Italiana propone presso Cinema Spazio Oberdan, dal 28 marzo all’ 8 aprile 2018, un omaggio a Pietro Germi in dieci lungometraggi.

Genovese trasferitosi a Roma per studiare recitazione proprio al Centro Sperimentale, dopo l’incontro con Blasetti inizia la carriera di regista (anche se sarà eccellente attore in molti film suoi e di altri). Soprattutto negli anni 50’ e 60’, Germi ha realizzato opere molto importanti, espressione di quel grande cinema popolare di cui si sono perse le tracce, capace di comporre ritratti precisi e sinceri di individui in difficoltà, moderno e coraggioso nel saper smascherare l’ipocrisia e il conformismo di una società volgare e priva di valori autentici.

Fra i titoli di maggior successo (tutti presenti in rassegna), Il ferroviere, Sedotta e abbandonata, L’uomo di paglia, Divorzio all’italiana (Oscar per la sceneggiatura), Un maledetto imbroglio (da Gadda), Signore & signori (Palma d’Oro a Cannes).
Ma è nel suo insieme che la filmografia di Germi testimonia di un autore che seppe mantenersi fuori dagli schemi, fedele alle sue idee e a una semplicità di linguaggio che volle sempre dire chiarezza e sincerità, al servizio di un punto di vista libero e personale.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...