Dal 30 marzo al 12 aprile presso il MIC, Fondazione Cineteca Italiana presenta CLAUDIA CARDINALE. DIVA D’AUTORE, una rassegna per festeggiare gli ottant’anni della grande attrice

Dal 30 marzo al 12 aprile presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema Fondazione Cineteca Italiana presenta CLAUDIA CARDINALE. DIVA D’AUTORE, una rassegna per festeggiare gli ottant’anni (15 aprile 1938) della più celebre e affascinante attrice italiana emersa negli anni Sessanta e nota al pubblico internazionale: Claudia Cardinale.

Un omaggio che offre una panoramica sui suoi più celebri film realizzati per grandi autori italiani: Luchino Visconti (Il Gattopardo e Rocco e i suoi fratelli), Federico Fellini (8½), Mauro Bolognini (Il bell’Antonio), Luigi Comencini (La ragazza di Bube), Sergio Leone (C’era una volta il West), Luigi Zampa (Bello, onesto, emigrato Australia sposerebbe compaesana illibata), Damiano Damiani (Il giorno della civetta) e tanti altri.

Inoltre, grazie alla preziosa collaborazione della Cinématèque Tunisienne, saranno proiettate due rare pellicole che segnano l’esordio in Tunisia della diva italiana: Chaine d’or (1956), cortometraggio di René Vautier al quale Claudia Cardinale partecipa con le sue compagne di scuola, e I giorni dell’amore (Goha) (1958) di Jacques Baratier, suo primo lungometraggio.

Cresciuta nella comunità italiana di Tunisi – dove è nata – la Cardinale venne notata nel 1957, dopo essere stata eletta ad un concorso la “più bella italiana di Tunisi” ed aver vinto in premio un viaggio alla Mostra di Venezia, al fine di iniziare una carriera cinematografica.
L’esordio, da giovanissima nel film Goha di Jacques Baratier (1957), poi il trasferimento con la famiglia a Roma, dove Claudia frequenta il Centro Sperimentale di Cinematografia e il lancio nel mondo del cinema con il successo del film I soliti ignoti di Mario Monicelli (1958) e l’inizio di una carriera che prosegue tuttora in varie forme.
Secondo alcuni critici infatti proprio le radici italo-franco-tunisine di Claudia ne hanno caratterizzato lo stile inconfondibile, oltre ad aver conferito spessore alla sua intensità mediterranea.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...