Milano Film Festival 2018: Gabriele Salvatores nominato nuovo direttore artistico

Sarà Gabriele Salvatores il nuovo direttore artistico del Milano Film Festival. Il regista guiderà la manifestazione, giunta quest’anno alla XXIII edizione, che si svolgerà dal 29 settembre al 7 ottobre, all’ANTEO Palazzo del Cinema, al Piccolo Teatro Studio Melato e a BASE Milano.

Sotto la guida del nuovo direttore, affiancato da Alessandro Beretta – in direzione dal 2011, esterni, impresa culturale milanese nata nel 1995, e il Comune di Milano si impegnano a restituire alla città un festival del cinema accresciuto e rinnovato, un luogo di ritrovo per il pubblico milanese – con una particolare attenzione per i più giovani – per cui il Festival rappresenta, in continuità con le edizioni passate, un polo di ricerca attento alle ultime e più innovative vie della cinematografia contemporanea.

“Auguro buon lavoro al regista premio Oscar Gabriele Salvatores – ha commentato il Sindaco di Milano Giuseppe Sala -. Sono certo che, sotto la sua direzione, il Milano Film Festival continuerà a crescere, valorizzando sperimentazione e nuove voci del cinema internazionale. Grazie al contribuito e allo sguardo mai banale di Salvatores, questa manifestazione – che da anni illumina la vita culturale di Milano – saprà confermarsi ottima interprete dell’anima contemporanea della nostra città”.

Cinema indipendente, ospiti internazionali, nuove tecnologie (la Virtual Reality in primis, come naturale proseguimento dell’esperienza maturata nell’edizione 2017), una rinnovata e sempre più forte attenzione nei confronti delle nuove generazioni, attraverso anche lo sviluppo di un progetto dedicato al gaming, saranno i temi principali della manifestazione, che toccherà così tutto il visivo nella sua complessità.

Il Festival e il Comune di Milano desiderano che questa XXIII edizione sia la base di un progetto pluriennale, volto al consolidamento su scala internazionale della manifestazione, perché Milano diventi un centro sempre più attrattivo per la cinematografia.

Non mancherà l’atmosfera di festa per la città intera, nel DNA del Festival dagli esordi ad oggi: una piazza, un’occasione sociale, una settimana in cui vivere – e far vivere – lo spazio pubblico attraverso una programmazione culturale internazionale di alto livello.

esterni  apre quindi il suo progetto a nuove collaborazioni, idee e risorse, nella piena convinzione che solo grazie al connubio tra diverse forze e competenzeMilano possa occupare lo spazio che merita all’interno del panorama cinematografico nazionale e internazionale.

credit foto Claudio Iannone

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...