Intervista con la leggenda dello short track Arianna Fontana: “Ho vinto una sfida con me stessa conquistando l’oro ai Giochi Olimpici di PyeongChang 2018”

Una leggenda dello sport italiano, sono queste le parole più adatte per definire Arianna Fontana, campionessa di short track, portabandiera azzurra e protagonista assoluta ai Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang 2018, in cui ha conquistato ben tre meravigliose medaglie: l’oro nei 500 metri, l’argento nella staffetta con Cecilia Maffei, Lucia Peretti e Martina Valcepina, e il bronzo nei 1.000 metri. Nel suo palmarès Arianna Fontana, oltre a sette titoli europei e numerose medaglie mondiali, vanta ben otto medaglie olimpiche vinte in quattro partecipazioni ai Giochi Invernali, ed è ora seconda nella classifica dei medagliati italiani di tutti i tempi dietro solo a Stefania Belmondo (10 medaglie a cinque cerchi) e quinta, insieme a Giovanna Trillini, nella classifica all time italiana.

Abbiamo avuto il grande piacere di intervistare Arianna Fontana e ci siamo fatti raccontare le emozioni vissute alle Olimpiadi e i prossimi progetti.

Ciao Arianna, innanzitutto complimenti e grazie per le emozioni che ci hai regalato. Ai Giochi di PyeongChang 2018 hai migliorato lo straordinario risultato di Sochi 2014, conquistando l’oro olimpico nei 500, metallo che mancava nel tuo palmarés, l’argento nella staffetta e il bronzo nei 1000. Se dovessi descrivere le sensazioni vissute conquistando queste tre medaglie quali parole useresti?

“E’ stato un turbinio di emozioni, ero e sono tuttora felice, incredula, soddisfatta, ho provato un senso di liberazione una volta finite le gare, mi sono tolta un peso che mi portavo appresso da anni, conquistando l’oro ho vinto una sfida con me stessa”.

Hai avuto l’onore di essere la portabandiera italiana nella cerimonia di apertura dei Giochi. Immagino che entrare all’interno dello stadio sventolando il tricolore sia stata una grande emozione…

“E’ stato incredibile, il cuore andava a mille, ero super agitata, poche volte nella vita ho avuto il cuore in gola cosi come quel giorno”.

20180226_011525

credit foto Coni

Quanta preparazione atletica e mentale c’è dietro questi successi ottenuti nella tua quarta Olimpiade?

“Ci sono tanti sacrifici, tanti allenamenti, tanto sudore, ma rifarei tutto perché senza non avrei vinto quell’oro e le altre medaglie”.

Sappiamo che sei un’appassionata di musica: nella tua playlist olimpica quali canzoni c’erano?

“Canzoni che mi trasmettono emozioni e mi fanno ripensare a momenti della mia vita, ad esempio Glorious di Macklemore, Whatever It Takes degli Imagine Dragons, Volare di Rovazzi ft Morandi, Stargazing di Kygo, Timber di Pitbull, Carry Your Throne di Jon Bellion… Ne ho una bella lista!”.

Al tuo arrivo a Malpensa, c’è stata un’accoglienza calorosa da parte dei tuoi tifosi, venuti appositamente dalla Valtellina per salutarti e ringraziarti…

“Non me lo aspettavo, sapevo che ci sarebbe stata la mia famiglia ma non cosi tante persone, anche perché siamo arrivati a Milano dopo la mezzanotte! E’ stato stupendo, loro sono stati stupendi”.

fontana

Sei il volto dello sport italiano vincente. Pensi che finalmente, grazie ai tuoi successi, possa esserci una maggiore attenzione, in particolare da parte dei media, verso lo short track, sport a cui purtroppo non viene ancora data la visibilità dovuta?

“Lo Short Track ha appassionato tantissimi italiani durante le Olimpiadi, in molti mi hanno scritto che non avevano neanche la minima idea di che sport si trattasse e ora ne vanno matti. E’ uno sport che piace, che attrae moltissime persone, spero che anche i media se ne siano accorti e che diano più visibilità a questa disciplina che trasmette pura adrenalina”.

Guardando al futuro, quali sono i tuoi prossimi obiettivi?

“Sicuramente il primo obiettivo e’ una bella vacanza. Poi devo capire se voglio ancora essere una atleta e buttarmi in qualche altro ambito. Da quel punto di vista sono pronta a fare nuove esperienze, sono una a cui piacciono le sfide, se si tratta di qualcosa che non conosco state certi che troverò il modo di farlo bene”.

di Francesca Monti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...