Catena Fiorello presenta il libro “Picciridda” nel primo incontro, lunedì 28 maggio, della rassegna letteraria “L’isola dei libri” promossa dall’Ospedale Fatebenefratelli di Roma

Prende il via lunedì 28 maggio presso la Sala Verde dell’Ospedale Fatebenefratelli all’Isola Tiberina la rassegna letteraria “L’isola dei libri”, promossa dall’Ospedale insieme a Catena Fiorello. E sarà proprio la celebre scrittrice ad aprire le danze con il primo appuntamento in cui presenterà il libro “Picciridda”, vincitore del premio letterario “Elsa Morante Ragazzi 2018”. Presenta l’evento la critica letteraria Teresa triscari. Seguiranno nelle prossime settimane altri incontri con scrittori che affronteranno temi quali amore, famiglia, giovani, con lo scopo di regalare un momento di intrattenimento ma anche di riflessione, ai pazienti ricoverati e ai loro familiari.

picciridda___catena_fiorello-295x400

“Picciridda” (Giunti editore) racconta la storia di Lucia, figlia di emigrati, che vive con la nonna, burbera e austera in una Sicilia dei primi anni Sessanta, e, come tutti i bambini che non hanno fortuna, anche lei è “figlia della gallina nera”.

Quando i suoi genitori sono emigrati in Germania in cerca di fortuna hanno portato con sé solo il più piccolo dei due figli, affidando “la grande”, pur sempre picciridda, alla nonna paterna, ma Lucia, indimenticabile portagonista di questo romanzo, non accetta la condizione di una vita fatta di sacrifici e rinunce.

Col passare dei mesi però l’esistenza della piccola protagonista si popola di persone e di affetti: le zitelle Emilia e Nora, l’amica del cuore Rita, la Massara Donna Peppina… Ci sono anche gli uomini, misteriosi e taciturni, un mondo da cui stare alla larga (come dice sempre la nonna) o tutto da scoprire (come sente Lucia).

E proprio uno di quegli uomini nasconde un terribile segreto a cui la picciridda si avvicina sempre più, ignara di ciò a cui va incontro…

Attraverso la voce incredibilmente autentica di una bambina, Catena Fiorello regala un romanzo profondo e toccante, che parla con intelligenza e passione della sua terra e della sua gente, e che affronta temi ancora purtroppo molto attuali come quelli della violenza sulle donne e delle persone costrette a emigrare in altri paesi alla ricerca di un lavoro o di una vita migliore.

credit foto Facebook

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...