RENATO CARUSO live il 18 giugno a Vietri sul Mare (Sa): il chitarrista e compositore calabrese eseguirà una serie di commenti musicali sulle note delle più belle melodie di PINO DANIELE

Lunedì 18 giugno il chitarrista e compositore calabrese RENATO CARUSO si esibirà al Rocce Rosse del Lloyd’s Baia Hotel di Vietri sul Mare (SA), in occasione della nuova edizione di Buonissimi, l’evento di beneficenza ideato dall’Associazione Oncologia Pediatrica e Neuroblastoma – OPEN Onlus per raccogliere fondi da destinare al progetto triennale di ricerca scientifica “La Biopsia Liquida nei bambini malati di tumore”.Una serata dedicata alle eccellenze enogastronomiche del Mediterraneo per nutrire la ricerca scientifica, in cui l’artistasi esibirà eseguendo una serie commenti sulle note delle più belle melodie di Pino Daniele.

Il nuovo album solo guitar di Renato Caruso, “PITAGORA PENSACI TU” (pubblicato da iCompany e distribuito da Self) racchiude 11 composizioni inedite e 2 cover (“Quando” di Pino Daniele e “Tears in heaven” di Eric Clapton) in cui, attraverso la sua chitarra, Renato Caruso esprime la sua personalità e il suo universo musicale a 360 gradi, sperimentando con versatilità ed ecletticità nuovi orizzonti artistici.

Questa la tracklist dell’album (prodotto da Simone Coen): “Aladin Samba”, “Flatlandia”, “Pittrice del sottosuolo”, “Antonio’s choro”, “Napoli caput mundi”, “Quando”, “Bossa de Sheila”, “Passeggiando per New York”, “Pitagora pensaci tu”, “Caro mio Jobim”, “Reggae lake”, “Tears in heaven” e “Ciao Roland”.  

Il disco è stato accompagnato anche dalla pubblicazione di un videoclip della title track disponibile al seguente link:https://youtu.be/7RoMxBrJC_k , ideato e girato da Francesco LeitnerPortolesi allo Spirit de Milan. La splendida cornice del locale con sede alle Cristallerie Fratelli Livellara fa da sfondo a questo piccolo film, in cui le immagini di Renato che imbraccia la sua chitarra e compone il brano, si alternano a quelle di un passionale tango reinterpretato in chiave originale e personale dalla ballerina Filomena Lupo.

«In PITAGORA PENSACI TU sono presenti composizioni che chiamo piccole colonne sonore perché mi portano alla mente, quasi come in un film, ricordi, sensazioni, persone e luoghi – racconta Renato Caruso – Infatti, con ognuno di questi brani ho voluto attraversare, come in lungo viaggio immaginario nella musica, luoghi diversi che vanno da Parigi al Brasile, da Napoli a Milano. Così la bossa nova si mescola alle ballate classiche, la chitarra al pianoforte, le percussioni a una celesta. Nella valigia di questo lungo viaggio ho cercato di mettere tutto ciò che sono, ma se qualcosa ho dimenticato…Pitagora, pensaci tu».

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...