Animavì tra cinema e umanità: Pergola e la provincia pesarese ospitano Wim Wenders e Gino Strada

Avranno gli occhi del mondo addosso per un intero week-end Pergola e tutta la provincia di Pesaro e Urbino per l’arrivo di due giganti.
Animavì, il primo festival al mondo dedicato all’animazione poetica e d’autore, avrà l’onore di ospitare nel finesettimana del 22 e 23 settembre due personalità di grande spessore che evidenzieranno le altrettante anime dell’evento, quella artistica ed umana.
La città dei Bronzi dorati e l’entroterra racchiuso tra il mare Adriatico e il monte Catria, saranno il palcoscenico meraviglioso che accoglierà Gino Strada, medico fondatore di Emergency, e Wim Wenders, pluripremiato regista tedesco universalmente riconosciuto come uno dei più grandi del nostro tempo.

Un week-end speciale, unico, carico di emozioni a chiusura di una terza edizione di Animavì da incorniciare per il successo di pubblico e critica. Un festival entrato nel cuore del pubblico e capace di ritagliarsi uno spazio speciale tra i più importanti a livello nazionale e non solo.
Un Festival che ti illumina gli occhi e accarezza l’anima, lo ha fatto poco più di un mese fa con un pieno straordinario di personalità del mondo della cultura internazionale: Roberto Herlitzka, Alba Rohrwacher, Stefano Savona, Neri Marcorè, Franco Arminio, Goffredo Fofi, Leo Gabriadze, Manfredo Manfredi, per citarne solo alcuni.

Gino_Strada

A Strada e Wenders saranno dedicate due cerimonie durante le quali verranno premiati. Il fondatore di Emergency riceverà il Premio Pettirosso, novità assoluta, mentre il regista tedesco il Bronzo Dorato alla carriera.
Oltre ai due eventi di premiazione, sarà organizzato, grazie anche alla collaborazione delle cantina Terracruda, partner dell’iniziativa, e delle istituzioni coinvolte, il loro soggiorno come una visita al territorio, che toccherà le eccellenze storico-artistiche e naturalistiche dell’entroterra marchigiano ed in particolar modo della provincia di Pesaro e Urbino.
Wim Wenders, è il terzo regista a ricevere il Bronzo Dorato alla carriera, dopo Emir Kusturia (2016) e Aleksandr Sokurov (2017). Registi tra i più grandi del panorama mondiale che hanno lasciato segni indelebili nella storia del cinema contemporaneo e che ogni anno accolgono l’invito del direttore artistico Simone Massi e dello  staff di Animavì, attribuendo al festival, già dopo solo 3 edizioni, una caratura mondiale.
Wenders sarà accompagnato ad Animavì dalla moglie Donata, fotografa di fama internazionale. “Universalmente riconosciuto come uno dei più grandi registi del nostro tempo, Wim Wenders è un poeta del cinema che, con la sua opera, ci accarezza il capo e sussurra parole di speranza”, evidenzia Simone Massi.
A Gino Strada andrà invece il Premio Pettirosso un nuovo riconoscimento assegnato dallo staff del festival, dedicato alla persona.  “Il premio Pettirosso è una novità che abbiamo introdotto a partire da quest’anno per marcare il lato umano oltre che quello artistico del nostro festival. Le storie delle persone sono state sempre al centro della scena di Animavì al fianco delle opere artistiche cinematografiche. Al Bronzo Dorato, un premio assegnato al valore artistico e che rappresenta il simbolo della nostra città, ne affianchiamo un altro dedicato a chi nella propria vita ha inseguito il suo grande sogno carico di ideali fino a renderlo possibile. Storie che ci auguriamo siano un forte messaggio di incoraggiamento al credere nelle proprie idee. Un messaggio di cui in particolare i nostri territori interni ne hanno davvero bisogno”, spiega il direttore organizzativo Mattia Priori.
A breve saranno comunicati gli orari precisi ed i luoghi nei quali il pubblico potrà incontrare ed omaggiare questi due grandi personaggi. Gli eventi, come sempre, saranno diffusi nel territorio per un festival che sta caratterizzando sempre più l’interno della provincia pesarese come la terra del cinema d’autore e dell’animazione poetica.
A partire da mercoledì 5 settembre, invece, nel mini cinema di Casamavì, in via Don Minzoni a Pergola, il nuovo spazio dedicato ai tesserati di ‘Ars Animae’, l’associazione che gestisce ed organizza il festival, inizierà il ciclo “Waiting Wim Wenders”. Una serie di proiezioni di grandi film del regista Wenders che hanno segnato una epoca. Il programma completo sulla pagina di Animavì. L’ingresso alle proiezioni prevede il possesso della tessera ‘Ars Animae’ che si potrà fare anche in loco.

Informazioni
http://www.animavi.org

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...