IL MAESTRO DEL NOIR FRANCESE CLAUDE CHABROL PERSONALE IN 16 TITOLI

Dall’8 al 30 ottobre 2018 Fondazione Cineteca Italiana presso Cinema Spazio Oberdan di Milano presenta una personale in 16 titoli dedicata a Claude Chabrol, uno dei massimi registi della storia del cinema.

Protagonista insieme a Truffaut, Godard, Rivette e Rohmer della formidabile stagione della Nouvelle vague francese, fin dal suo primo film, Le Beau Serge (1957), rivelò quelli che sarebbero stati i tratti distintivi della sua estetica: l’introspezione psicologica dei personaggi e dei loro rapporti, la descrizione accurata di un ambiente sociale, quasi sempre quello della provincia, l’analisi della condizione borghese come luogo dell’insoddisfazione e dell’ambiguità morale. Il tutto spesso messo in scena sullo sfondo di una trama da romanzo giallo, ma oltrepassando sempre i confini del genere attraverso uno sguardo d’autore capace di immettervi elementi di inquietudine profonda, motivo di riflessione e turbamento per lo spettatore.

In programma 16 lungometraggi, che abbracciano un arco di tempo di oltre cinquant’anni, per testimoniare della prolificità di Chabrol e della sua capacità di interpretare con sguardo sempre acuto e tagliente il cambiamento di una società in continua evoluzione.

CALENDARIO PROIEZIONI
Cinema Spazio Oberdan Milano

Lunedì 8 ottobre ore 17
Grazie per la cioccolata
R.: Claude Chabrol. Sc.: C. Chabrol, Caroline Eliacheff, dal romanzo omonimo di Charlotte Armstrong. Int.: Isabelle Huppert, Jacques Dutronc, Anna Mouglalis, Rodolphe Pauly. Francia/Svizz., 2000, 99’.
Il pianista André, rimasto vedovo della seconda moglie, si risposa con la prima, Mika, direttrice della fabbrica di cioccolato Muller. Poi entra in scena la giovane Jeanne, che sospetta di essere figlia di André e della seconda moglie defunta. L’uomo la accoglie con affetto, Mika non sembra altrettanto contenta.Lunedì 8 ottobre ore 19
Stéphane, una moglie infedele
R.: Claude Chabrol. Sc.: C. Chabrol, Sauro Scavolini. Int.: Michel Bouquet, Stéphane Audran, Maurice Ronet, Henry Attal, Guy Marly. Francia, 1968, 97’, v.o. sott. it.
Charles ed Hélène, nella loro lussuosa villa nei dintorni della città, sembrano una coppia affiatata e felice. Il giorno in cui lui scopre per caso che lei ha un amante, lo affronta e lo uccide. I due non ne parlano tra di loro, ma Hélène finisce con intuirlo e inizia un gioco di sottintesi e allusioni tra i due e con la polizia che vuole essere una metafora delle convenzioni borghesi. Al momento dell’arresto Hélène lancerà a Charles un lungo sguardo pieno d’amore.

Martedì 9 ottobre ore 21.15
Le Beau Serge
R. e sc.: Claude Chabrol. Int.: Gérard Blain, Jean-Claude Brialy, Bernadette Lafont, Michèle Meritz. Francia, 1957, 93’, v.o. sott. it.
François ritorna al suo villaggio natale dopo più di dieci anni. Si rende subito conto che da quando è partito non è cambiato quasi nulla ma che il suo vecchio amico Serge è diventato un alcolista. François, generoso e volitivo quanto Serge è debole e insicuro, cerca di capire cosa spinga l’amico a bere tanto e per tentare di aiutarlo arriverà a mettere in gioco la propria vita.

Mercoledì 10 ottobre ore 16.45
Madame Bovary
R. e sc.: Claude Chabrol, dall’omonimo romanzo di Gustve Flaubert. Int.: Isabelle Huppert, Henri Attal, Jean-François Balmer, Christophe Malavoy, Lucas Belvaux, Marie Mergey. Francia, 1991, 140’.
Una delle numerose versioni per il cinema – almeno quattro – del capolavoro di Gustave Flaubert. Questa di Chabrol è senza dubbio fra le migliori, non tanto per l’asssoluta fedeltà al testo, quanto per l’agile essenzialità, la forza espressiva e la densità dei personaggi che si dispiegano in ogni sequenza. Da segnalare, come sempre, la splendida interpretazione di Isabelle Huppert.

Giovedì 11 ottobre ore 18.45
A doppia mandata
R.: C. Chabrol. Sc.: C. Chabrol, Paul Gégauff. Int.: Bernadette Lafont, Jean-Paul Belmondo, Antonella Lualdi, Madekeine Robinson,. Francia/Italia, 1959, 87’.
La famiglia Marcoux è un esempio di valori borghesi, ma le cose si complicano quando Henri prende come amante Leda Mortoni, una giovane donna ospite dei vicini. La figlia di Marcoux diventa l’amichetta di Laszlo, un amico di Leda: Laszlo vorrebbe spingere Henri a lasciare la moglie e moltiplica le provocazioni contro la famiglia Marcoux. I giovani Marcoux, molto attaccati alla madre, cercano di sopportare la difficile situazione che si viene pian piano creando.

Venerdì 12 ottobre ore 16.45
La commedia del potere
R.: C. Chabrol. Sc.: C. Chabrol, Odile Barski. Int.: Isabelle Huppert, François Berleand, Patrick Bruel, Maryline Canto, Robin Renucci. Francia/Germania, 2006, 110’, v.o. sott. it.
Ambientato in Francia, una storia che racconta le difficoltà di un giudice donna decisa a indagare e perseguire i cosiddetti “poteri forti”. Pur non volendo rappresentare un caso reale sono palesi le ispirazioni alla figura della giudice Eva Joly e allo scandalo noto come “affare Elf” risalente ai primi anni ’90.

Venerdì 12 ottobre ore 21.15
Les Cousins
R.: Claude Chabrol. Sc.: C. Chabrol, Paul Gégauff. Int.: Gérard Blain, Jean-Claude Brialy, Juliette Mayniel, Guy Decomble, Geneviève Cluny. Francia, 1959, 112’, v.o. sott. it.
Il giovane e timido Charles si trasferisce dalla provincia a Parigi per terminare gli studi insieme al cugino, il frivolo e amorale Paul. Nonostante la profonda differenza di carattere, i due iniziano a frequentare gli stessi amici e a condurre una vita sregolata, finché Charles s’innamora di Florence e le dichiara il suo amore. La ragazza sceglie però di diventare l’amante di Paul e Charles decide di gettarsi anima e corpo nello studio per consolarsi. Dopo essere stato bocciato agli esami, al contrario di Paul che riesce a superarli senza fatica. Charles cade nella disperazione e tenta di uccidere nel sonno il cugino, ma le cose andranno diversamente.
Orso d’Oro al festival di Berlino 1959.

Sabato 13 ottobre ore 15
Il buio nella mente
R.: Claude Chabrol. Sc.: C. Chabrol, Caroline Eliacheff, liberamente tratta dal romanzo di Ruth Rendell La morte non sa leggere. Int.: Isabelle Huppert, Sandrine Bonnaire, Jacqueline Bisset. Jean-Pierre Cassel. Francia, 1995, 111’.
Una ricca famiglia Lelievre assume la taciturna Sophie come governante La giovane è impeccabile, ma è analfabeta. Solitarie e introversa, diventa amica della postina Jeanne, tipo vivace, impiccione e ribelle ma detestata dai Lelievre, che vietano a Sophie di continuare a vederla. Le due giovani ormai intime, si confidano i rispettivi trascorsi: l’una accusata di aver ucciso la figlioletta di 4 anni, l’altra di aver appiccato fuoco alla casa in cui è bruciato il padre, sono state rilasciate per mancanza di prove. Intanto i rapporti con la famiglia Lelievre si fanno sempre più tesi, al punto che Sophie viene licenziata. Una decisione che scatenerà l’istinto omicida delle due donne.

Domenica 14 ottobre ore 19
Grazie per la cioccolata Replica

Lunedì 15 ottobre 19
Le donne facili
R.: Claude Chabrol. Sc.: Paul Gégauff. Int.: Bernadette Lafont, Stéphane Audran, Clotilde Joano, Lucile Saint Simon, Claude Berri, Pierre Bertin. Francia, 1960, 95’.
Quattro giovani commesse cercano di evadere dalla noiosa consuetudine di tutti i giorni sognando la felicità e l’amore. Una di esse, fidanzata a un soldato, si sente irresistibilmente attratta verso le facili amicizie; la più anziana del gruppo, nei momenti di libertà, si dedica al canto; la terza esita ad accettare la proposta di matrimonio di un ricco ragazzo borghese perchè non intende entrare in un ambiente che sente estraneo. La quarta ragazza, infine, la più riservata e la più sincera, finirà vittima di un sadico, ch’ella imprudentemente ha creduto fosse un innamorato sincero.

Martedì 16 ottobre ore 17
Betty
R. e sc.: C. Chabrol, dal romanzo omonimo di Georges Simenon. Int.: Marie Trintignant, Stéphane Audran, Jean-François Garreaud, Yves Lambrecht. Francia, 1992, 103’.
Uscita ubriaca con uno sconosciuto da un locale, Betty viene portata a “La buca”, un ristorantino di Versailles, gestito da un certo Mario. Impietosita per lo stato della giovane donna, Laure, l’amante di Mario, le trova una stanza nell’albergo dove risiede (è una vedova senza figli) e si occupa di lei. Qui comincia il racconto di Betty che alterna i ricordi a robuste sorsate di whisky, dal quale non sa più distaccarsi.

Mercoledì 17 ottobre ore 16.30
Bellamy 
R.: Claude Chabrol. Sc.: C. Chabrol, Odile Barski. Int.: Gérard Depardieu, Marie Bunel, Jacques Gamblin, Bruni Abrham-Kremer, Vahina Giocante, Clovis Cornillac. Francia, 2009, 110’, v.o. sott. it.
Come ogni anno il commissario Paul Bellamy va in vacanza a Nîmes, nella casa di famiglia della moglie Françoise per passare qualche giorno di relax. Ma le cose si complicano con l’arrivo del fratellastro Jacques, giovane e meschino avventuriero, alcolista e in fondo invidioso, del commissario e della sua stabile e felice vita professionale e familiare. Come se non bastasse Bellamy viene contattato da un certo Noel Gentil, un fuggiasco nascosto in un vicino motel che teme di aver ucciso un uomo, non si sa chi, non si sa perché. Intrigato dal personaggio decide di lanciarsi nella risoluzione dell’enigma per salvare un possibile assassino. Il tutto sotto lo sguardo ostile del fratellastro che farà ogni sforzo per rendere le cose ancora più complicate.

Mercoledì 17 ottobre ore 21.15
Un affare di donne
R.: Claude Chabrol. Sc.: C. Chabrol, Colo Tavernier. Int.: Isabelle Huppert, François Cluzet, Marie Trintignant, Dominique Blanc, Nils Tavernier. Francia, 1988, 105’.
Francia, seconda guerra mondiale. In una cittadina di provincia, Marie, sposata con prole, pratica aborti clandestini per procurarsi denaro. Ha anche un amante, e il marito finirà per denunciarla alle autorità che la condanneranno a morte.

Giovedì 18 ottobre ore 17
Rien ne va plus
R. e sc.: C. Chabrol. Int.: Michel Serrault, Isabelle Huppert, François Cluzet, Jean-François Balmer. Francia/Svizzera, 1997, 104’.
L’oramai anziano Victor e la sensuale Betty sono due divertenti e scanzonati truffatori di professionisti in convegno. Quando il caso li porta ad affrontare la vera malavita che usa metodi violenti che sfociano in un omicidio, rivedono allora in altra chiave la loro esistenza.

Venerdì 19 ottobre ore 19
Le Beau Serge Replica

Sabato 20 ottobre ore 15
Stéphane, una moglie infedele Replica

Sabato 20 ottobre ore 19.30
A doppia mandata Replica

Domenica 21 ottobre ore 21.15
Il tagliagole
R.: Claude Chabrol. Sc.: C. Chabrol, Michel Dupuy, Pierre Gauchet, Luciana Mascolo. Int.: Jeanne Yanne, Stéphane Audran, Roger Rudel, Antonio Passalia, Pasquale Ferone. Francia, 1969, 95’, v.o. sott. it.
A Tremolat, un piccolo villaggio francese, durante una festa nuziale nasce una calda amicizia tra Hèlène, direttrice della scuola, e il macellaio Popaul. Questi, reduce di guerra, ritrova con lei la serenità perduta, ma la donna, pur apprezzandone le premure, non è disposta a trasformare quell’amicizia in amore. Un giorno, in un bosco vicino viene rinvenuto il corpo di una ragazza uccisa e poco tempo dopo un altro cadavere di donna viene scoperto. Hèlène arriva a capire che Popaul è il sadico assassino di Tremolat, e una notte se lo trova di fronte armato di un affilato coltello.

Lunedì 22 ottobre ore 16.45
Les Cousins Replica

Martedì 23 ottobre ore 19
La commedia del potere Replica

Mercoledì 24 ottobre ore 19
Il colore della menzogna
R.: Claude Chabrol. Sc.: C. Chabrol, Odile Barski. Int.: Sandrine Bonnaire, Valeria Bruni Tedeschi, Jacques Gamblin, Antoine de Caunes, Bulle Ogier, Bernard Verley. Francia, 1998, 108’.
Nella cittadina di Saint Malo in Bretagna un commissario di Polizia donna è alle prese con due casi piuttosto complicati e oscuri: l’omicidio di una bimba (violentata e strangolata) e la morte poco chiara di un giornalista e scrittore, volto noto della televisione.

Venerdì 26 ottobre ore 16.45
Il tagliagole Replica

Venerdì 26 ottobre ore 21.30
Les Cousins Replica

Sabato 27 ottobre ore 15
L’inferno
R.e sc.: C. Chabrol. Int.: François Cluzet, Emmanuelle Béart, Marc Lavoine, Nathalie Cardone. Francai, 1994, 100’.
Paul, indebitandosi, compera un albergo in riva ad un lago in non lontano da Tolosa, dopodiché si sposa con Nelly, rapporto da cui nasce il piccolo Vincent. La gestione dell’albergo diventa ogni giorno più stressante ed obbliga Paul a ricorrere con sempre maggiore frequenza all’aiuto dei sonniferi. È l’inizio della tragedia: una specie di ossessione s’impadronisce del protagonista che comincia a nutrire dei sospetti sulla fedeltà della bellissima moglie, che mente spesso sulle proprie attività quotidiane e segue di nascosto, vedendola sovente in compagnia dell’attraente Martineau.

Domenica 28 ottobre ore 15
Le Beau Serge Replica

Domenica 28 ottobre ore 21.15
Le donne facili Replica

Lunedì 29 ottobre ore 17
Il colore della menzogna Replica

Martedì 30 ottobre ore 16.30
Un affare di donne Replica

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...