MONDIALE PALLAVOLO FEMMINILE 2018: Sfuma in finale il sogno iridato dell’Italia, che conquista un bellissimo argento

E’ sfumato al tie-break dopo aver lottato fino alla fine, punto su punto, il sogno iridato della Nazionale italiana di pallavolo femminile battuta nella finale del Mondiale 2018 dalla Serbia 2-3 (25-21, 14-25, 25-23, 19-25, 12-15). Le ragazze del ct Mazzanti hanno disputato un’altra grandissima partita, vincendo il primo e il terzo set, con le serbe che sono riuscite a riportarsi in parità e a chiudere il quinto set sul 12-15, conquistando l’oro. Il bronzo è andato alla Cina che ha superato 3-0 l’Olanda.

Ma alle nostre immense ragazze vanno fatti applausi e ancora applausi non solo per questo splendido argento mondiale ma anche per le emozioni indimenticabili che hanno saputo regalarci in queste tre settimane, vincendo 11 partite su 13 (10 consecutive), con due sole sconfitte, entrambe con la Serbia.

Quattro i premi individuali vinti dall’Italia: De Gennaro come miglior libero, Sylla come miglior schiacciatrice, Egonu, grande protagonista di questo torneo iridato, come miglior opposto e Malinov come miglior palleggiatrice.

Una squadra eccezionale quella azzurra, composta da quattordici giovani e fantastiche pallavoliste, che dopo sedici anni hanno riportato in Italia una medaglia mondiale. E grande merito va anche al ct Davide Mazzanti che ha saputo miscelare i talenti azzurri plasmando una squadra che sicuramente si potrà togliere tante soddisfazioni in futuro. Grazie ragazze!

di Francesca Monti

 

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...