Alessandro Orlando Graziano, raffinato cantautore romano con due decenni di carriera alle spalle, torna sulle scene con un nuovo album dal titolo Voyages Extraordinaires

Alessandro Orlando Graziano, raffinato cantautore romano con due decenni di carriera alle spalle, torna sulle scene con un nuovo album dal titolo Voyages Extraordinaires, un lavoro che, ispirato nell’estetica agli avanguardistici libri ottocenteschi di Jules Verne, si sviluppa su due distinti capitoli:

VOLUME I°
Un live studio recording registrato in presa diretta da Davide Alivernini al PLAYREC studio, accompagnato da musicisti di altissimo livello, Daniele De Seta (chitarra), Gianluca Giannasso (ritmiche), Claudio Stasi( pianoforte) e Alessandra Macaluso (oboe), l’artista ripercorre le tappe del suo percorso in maniera essenziale, scarna, naturalmente imperfetta come a valorizzare l’energia irripetibile e non modificabile di un concerto. Nella tracklist si spazia dai suo brani d’esordio come “Nella valle della distrazione “o “Da due ore non ti amo più” alla personale versione di “Da lontano” scritta con Antonella Ruggiero e Roberto Colombo, canzone che la cantante ligure eseguì nel festival di Sanremo 2014.

VOLUME II°
Quinto album di inediti di Alessandro Orlando Graziano, lavoro nel quale regna la parola d’ordine “trasversalità” ma anche “libertà creativa”.
Molti gli ospiti di spicco, tra questi una spumeggiante Sandra Milo in un recitativo sognante nel secondo singolo estratto La fotogenia:
“Tempo che impolveri le cose immobili
e che consumi i corpi vivi
insegni ad indossar se stessi
a interpretarsi senza eccessi
negli specchietti e nella fotogenia
dei vecchi tempi”

Solo una vera ed ironica Diva come Sandra Milo avrebbe potuto accettare la follia di recitare in un brano come La fotogenia, omaggio alla bellezza sfacciata, alle star che scaramanticamente cercano un riflettore per una posa per l’eternità. La fotogenia rimanda, con incalzare post moderno, a riflessioni sarcastiche sul bello, sulla caducità e sull’apparirle effimero dei miti reali e presunti.
In questa traccia Alessandro Orlando Graziano si serve di tastiere vintage e ritmiche minimali per esaltare le vocalità che si rincorrono giocosamente nella canzone. Il brano è prodotto con Roberto Cola (alla batteria Dario Esposito) e il relativo videoclip (realizzato dagli ILLOGICA) saltella in atmosfere fine anni 70 inizi 80, e fa colloquiare modelle démodé con la Venere di Botticelli.
iTunes https://itunes.apple.com/it/album/voyages-extraordinaires-vol-i-vol-ii/1440263083
E ancora, grandi cantautori come Rosario Di Bella o Ivan Cattaneo, voci uniche come Barbara Eramo o Attilio Fontana, dj compositori come Dario inglese, artisti poliedrici come H.E.R., Diana Tejera o Fabio Cinti e, per la prima volta in una collaborazione generazionale a tre (madre, figlia e nipote), la grande Antonella Lualdi, l’attrice cult Antonella Interlenghi e la cantautrice Beatrice Sanjust in una canzone che esalta la bellezza della vita in tutte le sue età: “Voyages Extraordinaires” brano che presenta il contributo letterario di Alessandro Hellmann.
Registrato in larga parte al PIANO B di Roberto Cola, ma anche al LEA Studio di Diana Tejera e al PLAYREC studio di Davide Alivernini, questo secondo volume è una carrellata eterogenea di canzoni scritte da Graziano (tranne “Abito” di D.Tejera) dalle sonorità più distinte, passando in soluzione di continuità dall’elettronica vintage a suoni acustici; in questo divenire di incontri i brani diventano spunto di dialogo con le voci dal timbro inconfondibile, che volano con la voce peculiare di Alessandro, facendo un tratto di strada, di storia, di viaggio, di vita, perché, come canta Alessandro, la vita è un rischio da correre.

Alessandro Orlando Graziano: Cantautore, disegnatore, Videomaker, nasce a Roma, frequenta l’Accademia di Belle Arti, fa l’ingresso nel mondo della musica con un album interamente scritto ed interpretato da lui, nel 1999 pubblica infatti per la Virgin Music Italy il singolo “Da due ore non ti amo più” e poi l’album “Nella valle della distrazione”.
Nel 2001 co-produce un album tributo alla cantautrice Rettore, interpretando una cupa nuova versione di “Splendido splendente”.
Nel 2006 anticipando di qualche anno le tendenze musicali, diffonde gratuitamente sulla sua piattaforma digitale il suo secondo album “Old Europe” accompagnato da un “self videoclip” pionieristico della canzone “Radio Interferenze” .
Dopo esperienze come autore e molti concerti, nel 2007 scrive e produce “Aeroplani ed angeli”, ultimo album della cantante Carla Boni. Nel 2011 esce “Aspettando la grandine”, raccolta di inediti, con la partecipazione di Alessandro Benvenuti. Collabora con Gianni Maroccolo partecipando al progetto “Debut”. Nel 2012 il trio italiano IL VOLO riprende ed esegue in una serie di concerti nel mondo la sua canzone “Magnificat” precedentemente scritta per l’album “Terra mia” di Gennaro Cosmo Parlato.
Nel 2014 Graziano è autore per Antonella Ruggiero nel Festival di Sanremo con il brano “Da lontano”; per l’artista forma anche “Il palpito di questa felicità” eseguito dalla Ruggiero in duetto con Elio e le Storie Tese nella trasmissione “Il musichione”.
Nel 2015 esce l’album “Onironautica”, un lavoro interamente registrato con l’ausilio di tastiere vintage, primo singolo estratto “Sono un fenomeno paranormale”.
Nel 2016 partecipa al disco tributo ad Ivan Cattaneo “Un tipo atipico” rielaborando “Pomodori da marte”, canzone del 1975.
http://www.alessandroorlandograziano.com

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...