CLASSICA – Il recital della pianista Zala Kravos giovedì 15 novembre all’Astrolabio di Villasanta (Mb) per “Dancing On The Strings”

Dopo il jazz, i suoni contemporanei e i linguaggi di frontiera, è arrivato il momento della musica classica al Cineteatro Astrolabio di Villasanta: per il quinto e penultimo appuntamento di “Dancing On The Strings”, rassegna musicale senza limiti di genere, nata per proporre progetti in cui i protagonisti principali sono gli strumenti a corda, ma anche le formazioni e i musicisti impegnati in progetti con una forte componente originale e innovativa, giovedì 15 novembre è in programma il recital di Zala Kravos, giovanissima pianista (ha appena 16 anni) di origine slovena, ora residente in Lussemburgo.
Il recital di Villasanta (ore 21.30; ingresso 8-10 euro), intitolato «Piano Over Centuries», sarà l’occasione per presentare un repertorio composto da pagine di Mozart (Sonata n. 8 in la minore, K 310), Chopin (Ballata n. 1 in sol minore, op. 23; Ballata n. 3 in la bemolle maggiore, op. 47), Liszt (Ballata n. 2 in si minore, S 171), Brahms (Rapsodia in sol minore, op. 79 n. 2) e Ravel (Sonatina: Modéré/Mouvement de Menuet/Animé) fino ai più contemporanei Prokofiev (Suggestion diabolique, op. 4 n. 4), Santos (Batuque) e Vratchanska (Crystal Dream).
Nata nel 2002, Zala Kravos ha vissuto in Slovenia fino ai due anni di età, prima che la sua famiglia si trasferisse a Bruxelles e, poi, in Lussemburgo. Zala scopre la musica all’età di tre anni e a cinque comincia a studiare il pianoforte. Si esibisce regolarmente in pubblico da quando aveva sei anni e ha calcato i palcoscenici di diversi Paesi europei, Cina e Stati Uniti, come solista, con accompagnamento d’orchestra e in diverse formazioni di musica da camera.
Tra il 2012 e il 2018 si è perfezionata alla Cappella musicale Regina Elisabetta di Bruxelles sotto la direzione di Maria João Pires e Louis Lortie, ma nel frattempo ha continuato gli studi presso il Conservatorio di Lussemburgo. A quattordici anni ha registrato in Germania il suo primo album (“Zala”), che ha ottenuto eccellenti critiche in Europa.
Oggi, a 16 anni appena compiuti, Zala Kravos è un’artista dalla personalità già spiccata e si è aggiudicata diversi riconoscimenti internazionali.
Il concerto di Villasanta è realizzato in collaborazione con Centre Culturel Altrimenti e Music:LX, Luxembourg Export Office con i quali AH-UM, l’associazione culturale che da tre anni organizza “Dancing On The Strings”, condivide da tempo progetti musicali di grande interesse.
La terza edizione della manifestazione brianzola, ideata dal direttore artistico Antonio Ribatti e resa possibile grazie alla collaborazione con il Comune di Villasanta e al contributo della Fondazione Cariplo, si concluderà venerdì 16 novembre, quando sul palco dell’Astrolabio si esibirà Eleonora Bordonaro, straordinaria cantastorie cresciuta sotto il sole della Sicilia, che presenterà il disco “Cuttuni e lamé”. Con lei ci saranno anche Puccio Castrogiovanni (marranzano, mandolino, percussioni) e Raffaele Brancati (clarinetti, sassofono).

Dove: Cineteatro Astrolabio, via Mameli 8, 20852 Villasanta (Mb).
Inizio concerti: ore 21.30. Tel: 0362328011; email: astrolabio.controluce@gmail.com
Ingresso ai concerti: intero 10 euro; ridotto 8 euro.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...