Si intitola “La cattedra sfuggente” il nuovo appassionante romanzo di formazione di Cataldo Russo

Si intitola “La cattedra sfuggente” il nuovo appassionante romanzo di formazione di Cataldo Russo. Protagonista del libro, che in 28 capitoli, ciascuno dei quali introdotto da un aforisma, affronta temi sociali importanti quali il bullismo e l’abbandono scolastico, è l’insegnante Gino Riggio. La scuola e i meccanismi che la legano alla realtà sociale e culturale sono il perno centrale di un romanzo scorrevole, avvincente, strutturato sulla continua alternanza di due orizzonti, passato e presente, compressi nello spazio temporale di quasi cinquant’anni. Come un autentico testimone e con la sensibilità di un narratore che non vuol farsi giudice, l’autore lavora con gli impalpabili elementi dell’immaginario per costruire nuovi spunti di riflessione. Le vicende del protagonista si trasformano così in sottili e delicate lezioni sulle matrici dell’esistenza e sul concetto di insegnare e imparare a essere. La parabola esistenziale di un insegnante, il suo sguardo, i suoi sogni, il suo faticoso inoltrarsi nell’esasperante inseguimento di una perenne cattedra sfuggente diventano pretesto per tornare all’eterno momento di verità della memoria.

L’AUTORE: Cataldo Russo, dirigente scolastico in pensione, è nato a Crucoli (KR). Nel 1972 si è trasferito a Milano, dove si è laureato in lingue e letterature straniere. Dal 1973 al 1975 ha soggiornato in Inghilterra. Scrittore, poeta e drammaturgo, Russo è anche studioso di culture orientali. La prima pubblicazione, la silloge II coperchio, i cocci e la luna, è del 1985. Nel 1990 ha pubblicato Amori, disamori e blablaismi, otto racconti tra il serio e il faceto. Nel 1992 è la volta de Gli altri sequestrati, dramma teatrale ispirato al sequestro Casella.

Nel 1997 è uscito presso l’editore G. Tranchida il romanzo I recinti di don Pietraviva. Per lo stesso editore ha curato l’edizione italiana de Il sogno della camera rossa di Cao Xuequin (1997), Buddha insegna (1997) tratto dal Dhammapada, I Dialoghi di Krishna sull’Anima (1998), tratto dal Bhagavadgita. Nel 2002 ha pubblicato, sempre con l’editore Tranchida, il romanzo Il cielo sopra di me. Nel dicembre del 2010 è uscito presso l’editore Alfredo Guida di Napoli il romanzo satirico-grottesco Cortigiani, giullari e mammasantissima. A maggio del 2013 l’editore A.Guida pubblica il suo nuovo romanzo All’Inferno con ritorno, che sarà tradotto in spagnolo dalla traduttrice Laura Mallorquin e pubblicato alla fine di maggio del 2014 in Argentina con il titolo El doble infierno de Curzio. Luglio 2015 è uscito per Paginauno Il rumore del Silenzio, raccolta di testi teatrali (Tre drammi, quattro commedie e un dialogo). A settembre 2018 l’editore Ferrari di Rossano ha pubblicato il romanzo La cattedra sfuggente. Racconti e testi poetici vengono pubblicati regolarmente su antologie e riviste. Altri lavori teatrali rappresentati sono: Il sogno di volare, La guerra ritrovata, Solitudine e badanti, l’Unità incompiuta, Simu briganti, Il foglio di carta bollata sulla testa, Monia, Rappresaglia e rancore, Scollegamenti, Vivere di sana e robusta Costituzione, Professione stagista. Cristo fra i briganti. Cicco Simonetta: un calabrese a Milano.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...