SANREMO GIOVANI: Mahmood con “Gioventu’ bruciata” vince la seconda serata (e il Premio della Critica) e va a Sanremo 2019

Questa sera su Rai 1 è andata in onda la seconda serata di Sanremo Giovani, condotta da Pippo Baudo e Fabio Rovazzi, in cui si sono esibiti gli ultimi 12 finalisti. La vittoria è andata a Mahmood che prenderà parte tra i Big a Sanremo 2019 e che ha conquistato anche il Premio della Critica con “Gioventu’ bruciata”.

Ad aprire la kermesse sono stati i Le Ore con “La mia felpa è come me”, mentre la seconda cantante a salire sul palco è stata Francesca Miola con “Amarsi non serve”, seguita da Mahmood con “Gioventu’ bruciata”.

La gara è proseguita con l’esibizione di Federico Angelucci, reduce dal grande successo a Tale e Quale Show, con il brano “L’uomo che verrà”. I quinti artisti a cantare sono stati i Sisma che hanno portato sul palco la loro energia con “Slow Motion”, seguiti dai La Rua con “Alla mia età si vola”.

Pippo Baudo e Fabio Rovazzi hanno introdotto gli ospiti della serata, gli attori Marco Giallini ed Edoardo Leo, protagonisti del film “Non ci resta che il crimine”.

La settima artista ad esibirsi è stata Nyvinne con “Io ti penso”, poi è stata la volta di Cordio con “La nostra vita” e di La Zero con “Nina è brava”.

Gli ultimi tre cantanti a salire sul palco sono stati Cannella con “Nei miei ricordi”, Saita con “Niwrad” e i Mescalina con “Chiamami amore adesso”.

I due conduttori hanno quindi annunciato la classifica finale:

1 Mahmood

2 Nyvinne

3 La Rua

4 Cordio

5 Sisma

6 Mescalina

7 Angelucci

8 La Zero

9  Francesca Miola

10 Cannella

11 Le Ore

12 Saita

 

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...