JMJ PANAMA 2019: Domenica 27 gennaio, il Santo Padre incontrerà i quattro direttori di istituzioni della Chiesa che assistono i bambini e i giovani a Panama

Domenica 27 gennaio, il Santo Padre incontrerà i quattro direttori di istituzioni della Chiesa che assistono i bambini e i giovani a Panama: Casa Hogar del Buen Samaritano, Centro Giovanni Paolo II, San Giuseppe e Kkottongnae.

Alla riunione parteciperanno circa 60 giovani residenti o beneficiari dei 4 centri.
Casa Hogar del Buen Samaritano è una fondazione fondata nel 2005, promossa dalla Chiesa di Panama per fornire assistenza ai giovani e agli adulti colpiti dall’HIV (AIDS), con difficoltà familiari ed economiche.

Seoul Serrano, psicologo clinico della Fondazione, a nome di Padre Domingo Escobar, direttore dell’Istituto, spiega che l’attenzione non è data solo a livello medico, ma c’è anche un accompagnamento psicologico e spirituale che si aggiunge al lavoro di consapevolezza e prevenzione della malattia.

Il successo del programma è dato dal reinserimento nella società di coloro che sono assistiti in questa casa. È finanziato attraverso la Chiesa e le donazioni private.

Nella parrocchia di Santa María del Camino (Juan Díaz, distretto del Distretto di Panama), viene offerta assistenza ai pazienti affetti da HIV. Oggi ci sono circa 70.000 donne che partoriscono in una situazione di infezione e da 25 a 30.000 sono sieropositive.

La GMG punta anche a sensibilizzare i giovani a ridurre questa condizione che colpisce molte persone attraverso la prevenzione, ma anche che “l’amore umano e la solidarietà per vivere con dignità” evitano la discriminazione.

L’orfanotrofio di San José de Malambo è un’istituzione che aiuta i giovani a rischio attraverso valori cattolici, formazione accademica e amore.

Suor Lourdes Reis (Sr. Lurdes) appartiene alle Figlie della Carità di San José de ‘Paoli, gestisce questo orfanotrofio fondato nel 1890, il più antico di Panama ed è cattolica. Inizialmente era solo per le ragazze, ora riceve anche i bambini fino a 5 anni.

Hanno un sussidio governativo, ma non è mai abbastanza. Invitano le persone ad aiutarli finanziando l’educazione di un bambino che vive in una situazione di abbandono, ha subito abusi o è portatore dell’HIV.

Domenica prossima, 27 gennaio, 6 ragazze e 3 suore di questa istituzione saluteranno il Papa e gli daranno un regalo a sorpresa.

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...