IL MONDO SULLE SPALLE: martedì 19 febbraio su RAI UNO la fiction con BEPPE FIORELLO sulla storia di ENZO MUSCIA, operaio di Saronno (VA) che è riuscito a ricomprare l’azienda che lo aveva licenziato e a riassumere i suoi colleghi

Martedì 19 febbraio arriva su Rai Uno IL MONDO SULLE SPALLE, la fiction con Beppe Fiorello che racconta la storia di ENZO MUSCIA, operaio di Saronno (VA) che è riuscito a ricomprare l’azienda che lo aveva licenziato e a riassumere i suoi colleghi. Insignito nel 2017 del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente Sergio Mattarella, ENZO MUSCIA balzò agli onori della cronaca quando, dopo che l’azienda per cui era direttore commerciale decise di chiudere la filiale italiana e licenziare tutti i dipendenti, ipotecò la sua abitazione per rilevare l’azienda e riassumere i suoi colleghi.

Sarà BEPPE FIORELLO a vestire i panni di Muscia nella nuova fiction Rai IL MONDO SULLE SPALLE, che andrà in onda martedì 19 febbraio in prima serata su Rai Uno. Accanto a Beppe Fiorello, nel ruolo di co-protagonista c’è SARA ZANIER, che interpreta Carla, moglie di Enzo.

L’incredibile storia di ENZO MUSCIA è anche al centro del libro autobiografico TUTTO PER TUTTO (ROI Edizioni). È lo stesso Enzo a raccontare la sua avventura nel libro: partito come operaio elettrotecnico e arrivato a ricoprire il ruolo di responsabile vendite all’interno del ramo italiano di una grossa società francese, quando nel 2011 la casa madre decise di chiudere l’attività e licenziare tutti i dipendenti, Muscia si trovò di fronte a una svolta inaspettata nella sua vita: decise di ipotecare la casa e investire tutti i suoi risparmi per rilevare e far rinascere l’azienda che lo aveva licenziato. Oggi l’azienda ha 38 lavoratori, tutti ex dipendenti, e un fatturato da due milioni di euro.

Il fallimento della Anovo lasciò per strada oltre trecento famiglie lombarde. È in quel momento che Muscia si rese conto di non potersi più tirare indietro dinnanzi all’unica soluzione possibile, rimboccarsi le maniche in prima persona per tentare di colmare il vuoto lasciato negli stabilimenti di Via Banfi. Sono le parole del curatore fallimentare, anch’egli incredulo, a risvegliare la coscienza di Enzo: “Muscia, se ci crede, è lei che deve andare avanti…”.

Lasciato solo a lottare contro banche e amministratori sordi, Enzo non si dà per vinto.

“Se volete essere imprenditori alla mia maniera, quando vi dicono di non insistere, di addivenire a più miti consigli, voi insistete il doppio, siate irragionevoli, battete i piedi. Siate pazzi. È il solo modo, è la base dell’arte di arrangiarsi” scrive Muscia in un passaggio del libro.

ENZO MUSCIA è un imprenditore lombardo. Appassionato di elettronica sin da bambino, inizia a lavorare come operaio alla Electrolux, dove dà avvio a una carriera brillante. Nel 1990 entra in uno stabilimento FIMI-Philips e, circa dieci anni dopo, passa alla francese Anovo SpA (ex Général Electronique). Nel 2011 la società madre decide di chiudere la filiale italiana, licenziando tutti i dipendenti. Muscia, nel frattempo diventato responsabile vendite, gestisce per un anno il fitto di ramo d’azienda d’accordo con il curatore fallimentare e, quando non si fanno avanti compratori, rileva lui stesso l’attività. Il 17 dicembre 2012 nasce A Novo Srl. Oggi Enzo Muscia guida ancora con successo la sua azienda.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...