All’Off/Off Theatre da martedì 12 a giovedì 14 marzo in scena lo spettacolo AGAMEMNON, per la regia di Enrico Frattaroli, con Franco Mazzi

Il grande classico della letteratura greca Agamennone, rivive in Via Giulia, all’Off/Off Theatre da martedì 12 a giovedì 14 marzo, grazie allo spettacolo AGAMEMNON, testo di Ghiannis Ritsos, per la regia di Enrico Frattaroli, con Franco Mazzi, nel ruolo del re greco, in scena insieme a Mariateresa Pascale, nel ruolo di Clitennestra.

Agamennone torna come acclamato eroe dalla guerra di Troia, ma rifiuta le ovazioni, l’eroismo, il bottino, la condivisione del suo stesso letto con Clitennestra. Svuota di senso i dieci anni di guerra, di cui evoca eventi e momenti, riconducendo e riducendo la figura mitica all’uomo reale. Vuole solo un bagno caldo, molto caldo: in realtà, la trappola che la moglie ed Egisto gli hanno teso per ucciderlo, come Cassandra, inascoltata, predice.

L’impianto scenico è costituito da una cuspide formata da dieci libri gualciti posti su leggii e schierati in due file divergenti dal proscenio al fondo. I libri gualciti sono costituiti da fogli neri e fogli opalescenti sulle cui pagine sono stampati, in greco, i segmenti di testo di cui ogni libro-leggio-scultura costituisce una stazione: scansione temporale e concrezione narrativa insieme.

Sul fondale, la forma vuota e trasparente, opalescente, opaca o nera della maschera di morte di Agamennone si declina in immagini attinenti a quanto Agamennone ricorda, descrive, significa per comporsi e scomporsi, apparire e svanire, variare di sostanza e colore fino a raggiungere il suo stato finale, destinale, di lucente maschera d’oro.

Le due grandi didascalie che aprono e chiudono il testo fanno corpo con la partitura di The battell, nella versione per fiati e percussione, di William Byrd. Il corpo del testo poetico, invece, si coniuga e declina, di volta in volta, con Musica ricercata II, per pianoforte, di György Ligeti elaborata da Frattaroli, per soprano, flauto, flauto basso, clarinetto basso, contrabbasso, arpa, clavicembalo e ibridata con percussioni, paesaggi sonori, sequenze in waterphone…

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...