“Risate da Oscar” con Germano Lanzoni al Teatro Oscar di Milano il 16 marzo

Dall’ironico romanticismo della data di San Valentino insieme a Pablo Scarpelli, Eddy Mirabella e Annamaria Chiarito alla comicità tutta milanese di uno dei personaggi più amati del momento: protagonista della data di marzo della rassegna Risate da Oscar – promossa dalla KarmArtistico di Francesco Ruta in compagnia di storici cabarettisti e nuovi comici televisivi provenienti da trasmissioni cult come Zelig e Colorado – sarà Germano Lanzoni.

Impegnato su diversi fronti, dal grande successo dei video sui social come volto noto del Milanese Imbruttito al Terzo Segreto di Satira, dallo stadio di San Siro come speaker de Milan alle serate fisse allo Spirit del Milan e all’Arlati e un progetto nelle scuole, torna al primo amore che lo accompagna ormai da quasi vent’anni: il teatro-canzone.

«Sono di Milano, città che ha un suo linguaggio comico quasi d’obbligo, nato nei club e nei palchi off, dai Gufi e Cochi & Renato, passando per Enzo Jannacci, Dario Fo e Walter Valdi: il teatro-canzone. Una tradizione fatta di parole e note, due alleati per divertire, cioè divertere: non semplicemente intrattenere ma allontanare la mente da preoccupazioni e pensieri».

La nascita degli stand up ha dato nuova linfa alla comicità rispetto all’egemonia televisiva, «secondo la quale gli artisti cercavano più idee funzionali ai programmi anziché ispirarsi alla propria esperienza. Per noi “over” è un momento magico, la città è viva e i social hanno spostato l’ago della bilancia, permettendo di incuriosire e portare pubblico nei teatri, naturale luogo per il cabaret. In questo senso “Risate da Oscar” è un’idea da Oscar! Quando un teatro apre le porte al cabaret vuol dire che c’è la volontà di concedere ai “pensatori di strada” una scena per un ascolto totale, cosa che invece nei locali, ad esempio, è da conquistare ogni volta».

In scena il 16 marzo uno spettacolo di cabaret puro e senza quarta parete, «con la voglia di creare quel meraviglioso scambio creativo tra chi è in scena e chi è in sala. Sul palco con me Rafael Didoni compagno di mille notti con il quale condivido l’istinto di sorprendere con “chiose” ad alto potenziale comico. Alterneremo canzoni con tutto ciò che in questi anni abbiamo raccolto dai centri sociali agli Arci, ai locali “top” per raccontare Milano dalla periferia all’area C. In particolare lo spettacolo è ispirato a Che bella Milano, canzone scritta quasi 10 anni fa quando fondammo i “Democomica”, crew di irriverenti giullari interpreti di testi composti per il piacere di sfruttare quelle idee spesso nate da una irrinunciabile libertà di gioco, allo scopo di far serata». Follia e irriverenza restano gli alleati migliori per descrivere la discrepanza tra vita ideale e reale: «Il nostro campo di gioco è ridere con i nostri limiti, le nostre manie e i nostri sogni. E ho ripetuto spesso “con” e non “di” perché non cerco vittime nel gioco comico ma sempre “alleati di risata”».

https://www.youtube.com/watch?v=aQMwJkICVBw

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...