Dal 19 giugno al 24 luglio presso Area Metropolis 2.0, Fondazione Cineteca Italiana, in collaborazione con Europa Cinémas, presenta la seconda edizione di COLORI E SAPORI DEL CINEMA EUROPEO

Dal 19 giugno al 24 luglio 2019 presso Area Metropolis 2.0, Fondazione Cineteca Italiana, in collaborazione con Europa Cinémas, presenta la seconda edizione di COLORI E SAPORI DEL CINEMA EUROPEO, una speciale rassegna cinematografica estiva che abbina gli ultimi migliori film europei ad assaggi tipici provenienti da 6 paesi.

Sei appuntamenti, ogni mercoledì sera alle ore 20.30, per una speciale estate da vivere e degustare al cinema con recentissimi film di qualità provenienti da Francia, Spagna, Danimarca, Belgio, Germania e Italia.

Speciale promozione
Gli spettatori che porteranno al cinema un souvenir proveniente da uno dei 6 paesi menzionati, possono essere selezionati per vincere un biglietto omaggio per le proiezioni della rassegna Colori e Sapori del Cinema Europeo, premio riservato agli oggetti e ai ricordi legati ad essi più rappresentativi.

La rassegna prende il via mercoledì 19 giugno con il francese La promessa dell’alba di Eric Barbier, la storia vera di un amour fou incondizionato e dalla travolgente forza emozionale.
Segue un film danese, Il colpevole di Gustav Möller, implacabile thriller telefonico messo in scena in tempo reale, che ha ricevuto 3 candidature agli European Film Awards.
In programma poi il tedesco Un valzer tra gli scaffali di Thomas Stuber, un poetico racconto del quotidiano nella provincia tedesca tra monotonia e grigiore.
Italiano, più precisamente girato in Sardegna, è L’uomo che comprò la luna di Paolo Zucca, una commedia etnica dalla trama stralunata e surreale.
In rassegna anche il belga Le nostre battaglie di Guillaume Senez, un film su lavoro e famiglia vincitore del Premio del Pubblico e del Premio Cipputi al 36. Torino Film Festival.
Chiude il calendario lo spagnolo Dolor y Gloria di Pedro  Almodovar, interpretato dai bravissimi Penelope Cruz e Antonio Banderas, che si è aggiudicato il Premio come Miglior Attore all’ultimo Festival di Cannes.

PROGRAMMA
Mercoledì 19 giugno ore 20.30
La promessa dell’alba
R.: Eric Barbier, Francia, 2017, 131’. Con Charlotte Gainsbourg, Pierre Niney.
Tratto dal romanzo autobiografico di Romain Gary, La promesse de l’aube, racconta l’amore incondizionato e fusionale dell’instancabile madre polacca Nina nei confronti del figlio, per il quale sogna un futuro radioso di ambasciatore e grande romanziere in Francia.

Mercoledì 26 giugno ore 20.30
Il colpevole
R.: Gustav Möller, Danimarca, 2018, 85’. Con Jakob Cedergren, Jessica Dinnage.
In un thriller claustrofobico, messo in scena in tempo reale, il poliziotto Asger Holm, confinato a rispondere al numero d’emergenza per aver trasgredito al regolamento, decide di tentare di tutto per salvare una donna che dice di essere stata rapita.

Mercoledì 3 luglio ore 20.30
Un valzer tra gli scaffali
R.: Thomas Stuber, Germania, 2018, durata 125 minuti. Con Sandra Hüller, Franz Rogowski.
Christian è il nuovo dipendente del supermercato alla scoperta di un mondo sconosciuto: le infinite corsie, il maniacale ordine del deposito, il meccanismo surreale del carrello elevatore. Nella banalità delle sue giornate ripetitive, c’è un microcosmo di umanità ed emozioni da scoprire.

Mercoledì 10 luglio ore 20.30
L’uomo che comprò la luna
R.: Paolo Zucca, Italia, 2019, 82’. Con Stefano Fresi, Jacopo Cullin.
Qualcuno si è permesso di comprare la Luna, ma nessuno sa per quale scopo. Si sa solo che il misterioso acquirente si trova in Sardegna: l’agente segreto Kevin dovrà scovarlo, in un’immersione grottesca e ironica nella “sarditudine”.

Mercoledì 17 luglio ore 20.30
Le nostre battaglie
R.: Guillaume Senez, Belgio/Francia, 2018, 98’. Con Romain Duris, Laure Calamy.
Umano e pieno di grazia, l’affresco intimo ed emozionante di una coppia alle prese con la separazione e con le difficoltà sul lavoro che mettono a dura prova la loro vita privata.
Grande interpretazione di Romain Duris. Vincitore del Premio del Pubblico e del Premio Cipputi al 36. Torino Film Festival.

Mercoledì 24 luglio ore 20.30
Dolor y gloria
R.: Pedro Almodóvar, Spagna, 2019, 113’. Con Antonio Banderas, Asier Etxeandia, Leonardo Sbaraglia.
Il regista Salvador Mallo si trova in una crisi sia fisica che creativa. Tornano quindi nella sua memoria i giorni dell’infanzia povera in un paesino nella zona di Valencia, un film da cui aveva finito per dissociarsi e tanti altri momenti fondamentali della sua vita.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...