PREMIO NAPOLI C’È 2019: Edizione straordinaria estate “Sotto le Stelle” il 15 luglio

In occasione della sua XV edizione, il Premio Napoli c’è, ideato da Rosario Bianco, patron di Rogiosi editore, e assegnato dalla rivista l’Espresso napoletano, si propone in versione estiva con il titolo “Sotto le stelle”. La serata di gala sarà ospitata, lunedì 15 luglio, alle 20, al Bagno Elena, fiore all’occhiello della costa posillipina, accanto allo storico e meraviglioso Palazzo Donn’Anna. A presentare la manifestazione sarà come di consueto Gino Rivieccio, accompagnato in questa versione estiva da Noemi De Falco. Sul palcoscenico, ad allietare gli ospiti, la musica dei NeaCo’ – Neapolitan Contamination.

“Il Premio Napoli c’è nasce nel 2005, in risposta alla copertina dell’Espresso NAPOLI ADDIO – racconta Rosario Bianco –. Napoli non è una città facile ma, senza temere di peccare di campanilismo, è davvero la città più bella del mondo. È un posto in cui tante persone laboriose si danno da fare, per migliorare la città e aiutare chi ne ha bisogno, con abnegazione, impegno quotidiano e generosità. In diversi ambiti: giustizia, medicina, associazionismo, sociale, giornalismo. Nel 2005 ci fu un solo premiato: Napoli”.

“Le stelle sono tutti i napoletani, che, con il loro impegno quotidiano, diventano faro e guida per le giovani generazioni; diventano veicolo dei valori della legalità, solidarietà e accoglienza – continua Bianco –. Napoletani, ma anche campani, che mostrano saggezza, impegno e equilibrio nel racconto e si adoperano concretamente per valorizzare e promuovere il territorio. E sono tutti coloro che vegliano sulla nostra città, garantendo l’affermazione della legalità e della civiltà, e contribuendo a rendere Napoli più brillante”.

Il Premio Napoli c’è viene assegnato ogni anno a coloro che si siano adoperati, a Napoli e più in generale in Campania, attraverso il loro impegno personale o associativo, nella promozione dei valori di cultura, legalità, solidarietà, valori che la rivista si impegna ogni mese a diffondere.

“L’Espresso napoletano, da sempre, si propone come rivista che racconta le tradizioni del nostro popolo, le sue radici, promuovendone la conoscenza tra i lettori attraverso i suoi articoli, e in questo modo cercando di contribuire alla loro salvaguardia e valorizzazione – conclude Bianco –. Il suo impegno si rivolge in maniera particolare alle giovani generazioni, alle quali cerca di trasferire quei valori che gli uomini e le donne di domani potranno affermare saldamente”.

In quindici anni, il Premio Napoli c’è, rivolto alla Napoli positiva, alla Napoli che costruisce, alla Napoli che c’è, è diventato un appuntamento fisso e molto atteso per tanti. Ai premiati va una scultura del Maestro Lello Esposito, creata per l’occasione, e un box benessere Pausylia Therme.

Quest’anno, il Premio Napoli c’è sarà assegnato a Gino Aveta, ideatore e curatore dell’Archivio RAI della canzone napoletana; Federico Cafiero De Raho, procuratore nazionale Antimafia; Luigi Carbone, consigliere di Stato; Fabia D’Andrea, vice capo di gabinetto del Ministero del Lavoro; Ubaldo Del Monaco, comandante provinciale Arma dei Carabinieri; Antonino Della Notte, imprenditore della ristorazione; Luigi Esposito e Rosario Morra (in arte Gigi e Ross), attori e autori; Ettore Ferrara, già Presidente del Tribunale di Napoli; Ignazio Gibilaro, generale di corpo d’armata, comandante interregionale dell’Italia meridionale della Guardia di Finanza; Domenico Napolitano, Comandante del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli; Antonio Parlati, vice direttore del centro produzione RAI di Napoli e presidente della sezione Editoria, Cultura e Spettacolo dell’Unione Industriali di Napoli; Pier Paolo Petino, giornalista founder e direttore responsabile dell’agenzia Videoinformazioni; Sergio Siano, fotoreporter; Guido Trombetti, già rettore dell’Università “Federico II” di Napoli.

Albo d’oro premiati Napoli c’è

Il Premio Napoli c’è, in quattordici anni, ha accolto sul suo palcoscenico eccellenze campane, esponenti del mondo istituzionale, imprenditoriale e artistico, esempi di solidarietà e di impegno quotidiano per la legalità. Ognuno di loro, con il suo lavoro e il suo impegno sul territorio, ha dato lustro alla nostra regione e alla nostra città. Questi i premiati anno per anno.

2005
Napoli.

2006
Biagio Izzo, attore.

2007
Gennaro Ferrara -Rettore dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”; Alberto Bottino – Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania; Crescenzio Sepe – Arcivescovo Metropolita di Napoli; Ciro Paone – Amministratore Unico della Maison Kiton; Giacomo Rizzo – Attore; Eduardo De Crescenzo – Musicista

2008
Giandomenico Lepore – Procuratore della Repubblica di Napoli; Donatella Trotta – Giornalista; Jean Noel Schifano – Scrittore; Paolo Sorrentino – Regista; Gino Rivieccio – Attore; Angela Luce –Cantante e Attrice

2009
Bud Spencer – Attore; Aldo Masullo – Filosofo; Gaetano Cola – Presidente della Camera di Commercio di Napoli; Gennaro D’Amato – Primario  Divisione di Malattie Respiratorie e Allergiche dell’Azienda Ospedaliera ad Alta Specialità di Rilievo Nazionale “A. Cardarelli” di Napoli; Claudio Mazzarese Fardella Mungivera- Tenente Colonello dell’Arma dei Carabinieri

2010
Antonio Giordano – Medico e Ricercatore scientifico; Marco Salvatore – Medico e Ricercatore scientifico; Pasquale Scialò – Musicologo; Peppe Barra – Cantante e attore; Mario Morra – Imprenditore; Alfonso Ruffo – Giornalista; Osvaldo Martorano – Imprenditore; Danilo Iervolino – Imprenditore – Lello Esposito – Artista

2011
Andrea De Martino – Prefetto di Napoli; Vincenzo Cafarelli – Imprenditore; Francesca Simonelli –Ricercatrice; Francesca Aulisio – Direttore responsabile Videocomunicazioni; Antonio e Arturo Sergio – Proprietari del Gran Caffè Gambrinus; Sal Da Vinci – Cantautore.

2012
Lida Viganoni Sciarelli – Magnifico rettore dell’Università Orientale di Napoli; Carlo Alemi – Presidente del Tribunale di Napoli; Angelo Tranfaglia – Prefetto di Bologna; Antonio Schiano – Imprenditore; Pasquale Esposito – Imprenditore; Carla Vidiri Varano – Poetessa e giornalista; Gigi Finizio – Cantautore

2013
Franco Roberti – Procuratore nazionale Antimafia; Antonio Marfella – Dottore e Ricercatore Terra dei Fuochi; Dorotea Liguori – Presidentessa italiana dell’associazione internazionale Feed The Children; Giovanni Maddaloni – Maestro di judo; Amedeo Manzo – Fondatore della BCC; Monica Sarnelli – Artista

2014
Rosanna Purchia – Sovrintendente del Teatro San Carlo; Antonio Buonajuto – Presidente della Corte d’Appello; Giustino Gatti – Capo della sezione Gip; Franco Mottola – Comandante interregionale dell’Arma dei Carabinieri; Pier Paolo Di Fiore, Medico esperto di oncologia molecolare e biologia cellulare; Francesco Pinto – Direttore del Centro di Produzione Rai di Napoli; Antonello Perillo – Redattore capo del TGR Campania; Gerardo Marotta – Fondatore dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici; Luca Ferrara – Imprenditore; Antonio Mennella – Imprenditore

2015
Catello Maresca – Magistrato; Graziella Arlomede – Pubblico Ministero; Francesca Ferri – Giudice; Gianmaria Fabrizio Ferrazzano – Medico; Mario Fabbrocini – Medico; Vincenzo Bianco – Imprenditore; Teresa Tufano – Imprenditrice; Antonio Caggiano – Imprenditore; Marco Abbamondi – Artista; Stefano Ciannella – Artista; Gianni Ambrosino – Giornalista – Alessandro Siani – Attore

2016
Enzo De Paola – Presidente Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli; Elpidio Iorio – Giornalista, responsabile della rassegna PulciNellaMente; Enrico Zazzaro – Coordinatore dell’Area riabilitativa e sportiva dell’IFLHAN; Pio Caso – Cardiologo; Carlo Vosa – Cardiochirurgo pediatrico; Annarita e Giovanni Migliaccio – Ricercatori in ambito medico-scientifico; Raffaele Cantone – Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione; Luigi Carrino – Professore e ricercatore in ambito aerospaziale; Maurizio de Giovanni – Scrittore; Amedeo Giurazza – Docente di Finanza; ‘Mbarka Ben Taleb – Cantante e attrice

2017
Paolo Giulierini – Direttore del MANN; Gabriel Zuchtriegel – Direttore Parco Archeologico di Paestum; Pierpaolo Forte – Presidente Fondazione Donna Regina; Gennaro Rispoli – Direttore del Complesso degli Incurabili e del Museo delle Arti Sanitarie; Salvatore Naldi – Imprenditore; Lina Sastri – Cantante, attrice e regista; Lorenzo Mazzeo – Avvocato; Gianni Pignatelli – Patron Ristorante “Le Arcate”; Anna Maria Minicucci – Direttore Generale Azienda Ospedaliera Santo Bono pausilipon; Vincenzo Staiano – Pizzaiolo del Papa; Andrea Viliani – Direttore del MADRE.

2018
L’Arma dei Carabinieri, il Corpo della Polizia di Stato e il Corpo della Guardia di Finanza; Vittorio Del Tufo, giornalista e scrittore; Francesco Fimmanò, vicepresidente del Consiglio di Presidenza della Corte dei Conti; Nicola Graziano, magistrato, giornalista e scrittore, giudice delegato per il fallimento dell’Edenlandia e dello Zoo che si è impegnato a restituire alla città; Luigi Riello, Procuratore generale della Repubblica; Francesco Paolo Casavola, Presidente emerito della Corte Costituzionale; Bianca Iengo, coordinatrice del progetto “Un farmaco per tutti”; Antonio Fresa, compositore e pianista; Alessandra D’Antonio, imprenditrice.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...