Un oceano rosso ha invaso Piazza Duomo per festeggiare i 90 anni della Ferrari e del Gp d’Italia

Un oceano rosso ha invaso Piazza Duomo nel pomeriggio di mercoledì 4 settembre per l’evento “90 anni di emozioni”, volto a celebrare due importanti ricorrenze: ACI festeggerà la novantesima edizione del Gran Premio d’Italia mentre la Scuderia Ferrari i 90 anni dalla propria fondazione, in occasione del Gp d’Italia 2019 di Formula 1 che si correrà a Monza l’8 settembre.

Nel cuore di Milano sono state esposte vetture d’epoca, alcune delle quali protagoniste di una spettacolare parata che ha preso il via da Piazza Cordusio, tra cui l’Alfa Romeo 8C di Tazio Nuvolari, primo pilota a vincere una corsa per il team di Enzo Ferrari, l’Auto Avio Costruzioni del 1940, la 312 F1 di Chris Amon, la 312 T di Niki Lauda, la 126 CK di Gilles Villeneuve e la F2002 di Michael Schumacher, ma anche la 488 GTE vincitrice della 24 Ore di Le Mans 2019, il prototipo IndyCar del 1986 e le Ferrari stradali.

La storia della Scuderia Ferrari è fatta di grandi auto ma anche di fuoriclasse del volante. Tra gli ospiti presenti all’evento e acclamatissimi dai tifosi ferraristi: gli allievi della Ferrari Driver Academy, talentuosi giovani impegnati in Formula 2 (Mick Schumacher, Callum Ilott e Giuliano Alesi) e Formula 3 (Robert Shwartzman e Marcus Armstrong), il Vicepresidente Piero Ferrari, il Team Principal della Scuderia di Maranello, Mattia Binotto, e i piloti Sebastian Vettel e Charles Leclerc.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Siamo carichi per Monza, ci sono sempre tanti tifosi, è molto emozionante. Vogliamo fare bene dopo Spa, è stata una vittoria importante per il team e per Leclerc. Essere Ferrari è ‘uno stato mentale. Con Leclerc lavoriamo bene insieme, a Spa è stato più forte di me e questo non mi piace, ma è il nostro lavoro. Abbiamo guide diverse, c’è sempre qualcosa da imparare’, ha dichiarato Sebastian Vettel ai microfoni Sky’.

“Fra 5 anni mi vedo ancora in Ferrari e campione del mondo. Devi puntare al massimo per crescere. “La vittoria in un Gp di Formula 1 era un momento che sognavo da bambino, ora ho avuto un po’ di tempo per realizzare quello che è successo, ma non troppo perché sono concentrato su Monza. E’ stata una liberazione per me ed è importante anche per il team’, ha affermato Charles Leclerc.

F.M.

credit foto FM

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...