MOTOGP: Il 15 settembre a Misano si correrà il Gran Premio OCTO di San Marino e della Riviera di Rimini. Le dichiarazioni dei piloti e degli ex piloti che hanno preso parte alla Spurtleda58 in onore del Sic e alla MotoGP Parade

È la settimana del Gran Premio OCTO San Marino-Riviera di Rimini che si correrà il 15 settembre sul circuito di Misano, intitolato a Marco Simoncelli.

Tra gli eventi che hanno caratterizzato l’avvicinamento al Gp c’è stata La Spurtleda 58, sulla Pista Go Kart Riviera Verde, a Portoverde, con la gara di kart cui hanno preso parte i piloti delle varie categorie del Motomondiale, organizzata in collaborazione con la Fondazione Marco Simoncelli. Piloti, tifosi, bagarre e tanto divertimento come sarebbe piaciuto al Sic hanno caratterizzato la serata.

Giovedì 12 settembre è stata la volta della MotoGP Parade, coi piloti del Circus che hanno sfilato per le vie del centro storico di San Marino. Tra i protagonisti per la Moto3 Riccardo Rossi e Niccolò Antonelli, per la Moto2 Luca Marini e Nicolò Bulega e Fabio Di Giannantonio e per MotoE Niccolo Canepa e Alex De Angelis.

A San Marino era presente anche Bryan Toccaceli, pilota di cross rimasto gravemente ferito lo scorso anno in un incidente durante un allenamento sul circuito della Baldasserona ed esempio di forza di volontà e coraggio.

I nostri inviati a Misano hanno raccolto le dichiarazioni di alcuni piloti ed ex piloti presenti agli eventi:

Emanuele Pirro: “Mi stavo chiedendo da quanto tempo fosse scomparso Sic e facendo due calcoli sono già passati dieci anni. Certi episodi ti segnano la vita, era l’inizio di una carriera che poteva essere fenomenale ma la cosa bella è che la sua memoria è piu’ viva che mai e le emozioni che non ha fatto in tempo a trasmettere in pista le sta facendo vivere adesso”.

Niccolò Antonelli: “E’ una serata bellissima, siamo tutti piloti qui per ricordare il Sic. Anche se siamo rivali in pista fuori facciamo gruppo. Non vedo l’ora che arrivi la gara di Misano in cui cercherò di fare bene”.

Alex De Angelis: “Il clima di Misano è sempre fantastico, ho fatto la parata con la moto E che è tanto divertente da guidare. La difficoltà maggiore è che pesa di piu’ rispetto a una moto normale e non avendo controlli quando tocchi il gas devi essere bravo a maneggiarla”.

Riccardo Rossi (vincitore della Spurtleda58): “Per me il Gp di San Marino è una specie di gara in casa perchè vivo qui durante l’estate da tre anni. Ho un grande supporto da parte del pubblico ed è importante per me, sento la positività”.

Nicolò Bulega: “Proveremo a fare bene perchè è la gara di casa e ci teniamo molto. Il prossimo anno correrò con il team Gresini e sono felice. E’ una pista che mi piace e mi dà la carica perchè ho famiglia, amici e tifosi che mi vengono a vedere”.

Niccolò Canepa: “C’è tanto entusiasmo e tanto spettacolo che piace agli appassionati. Gli anni in Ducati sono stati bellissimi e fare il collaudatore e correre in MotoGp è stato stupendo. Ora sto facendo la stessa cosa nella Superbike con la Yamaha”.

Mike Di Meglio: “Sono molto contento, a me non dà fastidio il peso della moto E, ogni gara è differente e quindi bisogna essere attenti e cercare di dare il massimo. Faccio anche l’endurance, sono due campionati differenti e mi diverto tanto”.

Sandro Donato Grosso (commentatore Sky): “Vengo coinvolto ogni anno come speaker, è piacevole essere qui, pochi gran premi hanno un avvicinamento così caloroso per questo noi di Sky abbiamo fatto un road to Misano”.

Pier Paolo Bianchi: S”ono felice di essere qui per ricordare Marco Simoncelli perchè merita che tutti lo ricordino. Io non l’ho mai conosciuto, forse lui può aver sentito parlare di me ma non ho mai avuto il piacere di incontrarlo. Sono stato forse uno degli ultimi piloti romagnoli che dominavano le gare, ho fatto la mia parte, poi sono arrivati altri grandi piloti come Capirossi e questo mi fa piacere”.

Pierfrancesco Chili: “Ragazzi come il Sic sono sempre presenti, siamo fatti di un’altra stoffa, siamo spontanei e questo piace alla gente.  I ragazzi della Moto3 stanno andando forte, in Moto2 l’anno scorso ha vinto un italiano e in Motogp Dovizioso si sta comportando benissimo mentre Valentino cerca di essere sempre sul pezzo nonostante i problemi tecnici”.

Tatsuki Suzuki: “Ogni volta prima del Gp di Misano mi piace prendere parte a questo evento per ricordare Marco. Purtroppo non sono mai riuscito a portare a termine la gara a San Marino, spero quest’anno di riuscirci”.

Marcellino Lucchi: “Anche se sono anni che sono fuori dal giro seguo sempre il Motor Sport. Ho corso fino a 49 anni e prendo parte con piacere a questi eventi. Io sono arrivato in Aprilia nell’89 e sono andato via nel 2007 e ho vissuto tutta la storia, ho sviluppato la 250 e testato altre moto. E’ un marchio che ha una storia importante”.

Jorge Navarro: “La pista del Gp di San Marino non è una delle mie preferite, non ho mai fatto un buon risultato, ma quest’anno penso di poter fare bene”.

Bryan Toccaceli: “E’ una battaglia molto dura ma bisogna sempre vedere il lato positivo. Valentino Rossi mi ha invitato a casa sua e quando sono con gli altri piloti mi sento bene perchè sono nel mondo dei motori. Sto cercando di allenarmi e di dedicarmi magari a un altro sport”.

Luca Marini: “E’ speciale essere qui, sono molto contento di vedere così tanti appassionati che ancora amano il nostro sport e spero di vederne tanti anche sulle tribune a Misano e di portare gli italiani sul podio. Nella stagione ci sono stati alti e bassi ma cerchiamo di migliorarci”.

Fabio Di Giannantonio: “Misano e Mugello sono due gare di casa e sono sempre speciali, speriamo di arrivare nei cinque anche questa domenica”.

Franco Morbidelli: “Sono abbastanza contento della stagione ma consapevole di poter fare meglio. Sappiamo che nei test siamo andati forte, nel weekend di gara sarà diverso ma abbiamo un buon potenziale”.

Lorenzo Salvadori (Moto E): “E’ una categoria nuova, da scoprire, è nata da poco, sta crescendo gara dopo gara, è diversa rispetto a una moto con il motore a scoppio. E’ tutto molto bello e positivo”.

Loris Capirossi: “Sic era un amico e sarà sempre nel nostro cuore. Sono felice di essere qui in suo onore. C’era un rapporto fantastico tra noi, era appena arrivato in Motogp, gli stavo insegnando tante cose e poi purtroppo la vita se l’è portato via”.

Massimo Rivola: “E’ bellissimo che il circuito sia intitolato al Sic e che la gente accorra per ricordarlo. Un evento come questo normalmente nelle quattro ruote non c’è. Per quanto riguarda la Formula 1 arriviamo da un weekend eccezionale con la vittoria a Monza di Leclerc, che è stato bravissimo”.

Marco Bezzecchi: “L’obiettivo è migliorare da qui a fine stagione per finire l’anno nel modo piu’ positivo possibile e sono sicuro che i risultati arriveranno. Inizialmente ho faticato ad adattare la mia guida alla Ktm, quando ho capito come riuscire a guidarla abbiamo avuto qualche problema con la moto, ma non sono riuscito ad essere sempre veloce su tutte le piste”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...