Lunedì 14 ottobre presso la Salaborsa si terrà un incontro dedicato al capolavoro del premio Nobel John Steinbeck, La valle dell’Eden, in attesa del debutto della versione teatrale di Antonio Latella. Ospite la drammaturga Linda Dalisi

Nell’attesa del debutto dal 6 al 17 novembre del primo adattamento teatrale del romanzo La valle dell’Eden del premio Nobel John Steinbeck, a cura del regista Antonio Latella, una delle personalità teatrali più apprezzate a livello europeo, ERT Fondazione accoglie l’invito della Biblioteca Salaborsa, per approfondire il processo di lavoro e rilettura che unisce la pagina stampata e lo spettacolo, insieme al pubblico di lettrici e lettori.

Per l’occasione, lunedì 14 ottobre alle ore 18.00 in Salaborsa, oltre a un’introduzione sul romanzo e sull’opera teatrale e a una selezione di letture eseguite dall’attore Jacopo Trebbi, una conversazione con la drammaturga Linda Dalisi, che, insieme ad Antonio Latella, ha curato la versione da palcoscenico dell’opera. Un appuntamento per riscoprire personaggi, tematiche e modalità espressive, il complesso e affascinante immaginario di questo grande capolavoro tra letteratura, cinema e teatro.

La valle dell’Eden, pubblicato nel 1952, è un’epopea senza tempo che estende il racconto dell’America dalla Guerra Civile al Primo conflitto mondiale: a Est di Eden c’è la valle dove Caino andò a crescere la propria progenie e per John Steinbeck corrisponde a quella attraversata dal fiume Salinas, in California. Qui incontriamo gli Hamilton e i Trask: due famiglie diverse per origine e per obiettivi, riunite dalla Storia con la “S” maiuscola.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...