Intervista con Nyv, dall’esperienza ad “Amici 19” al disco “Low Profile”: “Ho imparato che bisogna avere il coraggio di affrontare le proprie fragilità”

Con la sua voce meravigliosa e con il suo talento ha conquistato pubblico e critica arrivando fino alla semifinale di “Amici 19”: stiamo parlando di Nyv, che ha pubblicato per l’etichetta Sugar in versione digitale l’album di inediti “Low Profile”.

Nyv, nome d’arte di Mirella Nyvinne Pinternagel, è nata nel 1997 in Lussemburgo e vive a Cormano (Mi).

Cantautrice poliedrica, scrive in tre lingue diverse, italiano, inglese e francese, è polistrumentista autodidatta e suona pianoforte, chitarra, ukulele e la beat box.

Il suo disco d’esordio contiene 10 canzoni, di cui alcune già presentate durante la sua partecipazione ad Amici, come Blues d’alcool, Per favore e Padre. L’ultima traccia, invece, è Io ti penso, che l’artista ha portato alla finale di Sanremo Giovani 2018.

I brani sono stati prodotti da ZEF, Fausto Cogliati e Federico Nardelli, in collaborazione  con Giordano Colombo.

Abbiamo fatto una piacevole chiacchierata con Nyv, parlando del disco, dell’esperienza ad Amici e dei suoi sogni nel cassetto.

61175fee-d1a1-4fcb-b13e-b6059863c059

Nyv, è uscito il tuo disco di inediti “Low profile”, ci racconti com’è nato e come mai hai scelto questo titolo?

“Quando ho iniziato a scrivere queste canzoni qualche anno fa non pensavo di pubblicare un disco. Sono brani che tenevo nel computer, alcuni scritti in passato, altri recentemente, che raccontano dei momenti importanti della mia vita. Poi piano piano il progetto ha preso forma e ho scelto le tracce che erano piu’ vicine al mio modo di vivere la musica. Il titolo Low Profile mi sembrava quello piu’ adatto perchè è nella mia natura lavorare a testa bassa, cercando di dare il meglio ma mantenendo i piedi per terra, senza voler essere sempre al centro dell’attenzione”.

Tra le tracce del disco ce n’è una a cui sei piu’ legata?

“Quella che canto piu’ spesso è Blues d’Alcool perchè rappresenta il mio modo di vedere la struttura di una canzone e mi assomiglia di piu’ musicalmente parlando”.

Sei arrivata alla semifinale di “Amici”. Cosa ti ha lasciato questa esperienza e qual è il ricordo piu’ bello?

“Mi ha insegnato che non c’è niente di male ad avere delle fragilità, delle paure o dei dubbi. Io invece ho sempre cercato di nascondere agli altri questi miei stati d’animo, è successo anche all’interno del programma finchè non mi sono scontrata con le mie fragilità e ho capito che bisogna avere il coraggio di tirarle fuori e di superarle. “Amici” è stata un’esperienza importante, da cui ho imparato tante cose. Tra i momenti piu’ belli c’è sicuramente il duetto con Elisa”.

3)NYV

Tra le tracce di “Low profile” mi hanno colpito molto “Personne” e “Tre sillabe”. Cosa puoi raccontarci a riguardo?

“”Personne” è un brano che volge uno sguardo al mondo LGBT e transgender, infatti mi sono immaginata la storia di questo ragazzo che si chiama Marco, ha 17 anni ed è un uomo ma dentro di sè sente di essere una donna. Nel ritornello faccio questo gioco di parole in francese cantando “Personne, personne même si pour toi je ne suis personne/ Personne, personne même si pour toi je ne suis pas ça”, cioè sono una persona anche se per te non sono nessuno, per dire non mi importa di quello che pensi, io sono fiero di essere me stesso e libero di essere chi sono. Per quanto riguarda “Tre sillabe” invece è stata una mia scelta non far capire di cosa stia parlando. Ritmicamente e melodicamente rappresenta quello che vorrei fare in futuro, con questo stile r’n’b con contaminazioni vecchio stile. E’ un pezzo che mi piace molto”.

C’è un artista in particolare con cui ti piacerebbe collaborare?

“Ce ne sono diversi, ma se dovessi sceglierne uno direi Ghemon, mi piace molto il suo modo di scrivere e la sua classe musicale. Non vedo l’ora di ascoltare il suo nuovo disco “Scritto nelle stelle””.

“Low profile” si chiude con “Io ti penso”, brano che hai portato a Sanremo Giovani 2018. In futuro ti piacerebbe ripetere l’esperienza sanremese?

“Io lascio sempre le porte aperte, sicuramente non rifarò subito quest’esperienza. Ora voglio divertirmi facendo musica. Partecipare a un talent ti permette di lavorare con professionisti del settore, quindi prima vorrei migliorare la scrittura e la parte musicale”.

NYV_LOW PROFILE_ALBUM_ph Flavio&Frank

Un tuo sogno nel cassetto…

“Voglio cantare live e far conoscere il mio disco a piu’ persone possibili e poi fare un corso di doppiaggio, perchè mi piace tantissimo imitare le vocine dei cartoni animati, inventarmi storie e modi di dire”.

Come stai vivendo questo momento così difficile a causa dell’emergenza coronavirus? 

“E’ stato uno shock, finchè sono rimasta nella casetta di Amici sapevo in parte quello che stava succedendo, ma soltanto uscendo mi sono resa conto di quanto fosse drammatica la situazione. Resto chiusa in casa, scrivo, rispetto le regole e mi informo su quello che accade in Italia e nel mondo”.

Questa la tracklist di “LOW PROFILE”:

  1. Per favore
  2. Blues d’Alcool
  3. Noia
  4. A malapena
  5. Banlieue
  6. Padre
  7. Tre sillabe
  8. Personne
  9. Sincero
  10. Io ti penso

di Francesca Monti

credit foto Flavio & Frank

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...