Nek presenta il nuovo disco “Il mio gioco preferito-parte seconda”: “Sentivo l’esigenza di condividere certe emozioni in un momento in cui i rapporti umani sono vincolati”

L’esigenza è quella di condividere e non tenere per me certe emozioni in un momento in cui i rapporti umani sono vincolati e non liberi come prima del lockdown“, con queste parole Nek ha presentato il nuovo disco “Il mio gioco preferito-parte seconda” (distribuito da Warner Music Italy), in uscita venerdì 29 maggio.

Sono riuscito nella serenità di casa mia a ritagliarmi diversi momenti, ho scritto nuove canzoni in vista di progetti futuri e ho messo insieme quelle realizzate durante la tournée e non inserite nella prima parte del disco. In questo secondo capitolo c’è un avvicinamento ai suoni anni ’80 e un ridimensionamento delle tracce, c’è uno sguardo all’essenzialità. In senso metaforico il mio gioco preferito sta a significare tutto quello che faccio, cioè la musica, non ho un diversivo, posso andare sul trattore, amare la terra, curare l’orto con mio fratello perchè piaceva a nostro padre, ma il mio centro è la musica. Non era scontato uscire in questo periodo e non è stato semplice mettere insieme tutti i pezzi, lavorare a distanza, era tutto in bilico ma l’impegno e la costanza mia e di chi mi sta intorno ha reso possibile la pubblicazione“, ha dichiarato il cantautore.

Il progetto è stato anticipato dal singolo “Perdonare”, una canzone d’amore e di speranza: “Non mi sento di giudicare nessuno, è piu’ costruttivo perdonare, poi chi ha un peso specifico avrà delle responsabilità, è piu’ facile puntare il dito, essere distruttivi mentre è piu’ complesso ricostruire, trovare una modalità di avvicinamento diversa. Certo, di errori ne sono stati fatti perchè stiamo navigando a vista. E’ una situazione talmente surreale che sembra di essere in un film americano tipo The day after tomorrow“.

Tra le tracce c’è anche “E sarà bellissimo”: “E’ una fotografia della circostanza che stiamo vivendo. Mi sono immaginato un soldato che nella mia testa era il medico che torna a casa e dice “è bellissimo stare fuori mentre piove” dopo essere stato per tanto tempo in ospedale, in prima linea, lontano dalla famiglia per aiutare i malati“.

“Allora sì” è invece un elogio alla vita:Forse anche oggi può essere un buon suggerimento perchè ogni momento va valorizzato dandogli il giusto peso“, ha raccontato Nek.

Ci sono poi due brani che affrontano temi attuali, “Ssshh!!!” che parla di chi vuole avere ragione a tutti i costi e si sente “esperto” su ogni cosa, e “Imperfetta così”, una dedica a tutte le persone che si sentono sempre inadeguate, per ricordare che la vera perfezione sta nell’imperfezione: “Per quanto riguarda “Ssshh!!!” sono infastidito dal fatto che si dicano tante cose per non arrivare a nulla e forse sarebbe meglio fare silenzio perchè è il modo migliore per affrontare le cose in un momento così concitato. “Imperfetta così”  è rivolta alle persone che trovano esagerata la loro imperfezione e a volte subiscono un danno irreparabile, la macchina umana invece è perfetta nella sua imperfezione. La canzone esalta la bellezza di essere vari, io amo se mi adatto all’altro, anche ai suoi difetti. Ci sono persone che si sentono inadeguate e non avrebbero ragione di esserlo ma è la società che crea questi stereotipi“.

Nek Sassuolo Live (SbATCH)9_b

credit foto SbATCH

Per presentare il nuovo album, Nek ha realizzato un concerto nella suggestiva cornice, chiusa al pubblico, di Piazzale della Rosa a Sassuolo, la sua città, accompagnato dalla sua band, in un vero e proprio live sulle note dei brani del nuovo album e altri del suo repertorio. Il concerto sarà in anteprima integrale venerdì 29 maggio, dalle ore 21:00, in radiovisione su RTL 102.5, in streaming su www.rtl.it e a seguire su YouTube. Il cantautore incontrerà i propri fan in una serie di eventi online, con una chat room esclusiva, in cui interagirà con i fan e suonerà per loro (www.mondadoristore.it/nek-cd-evento-il-mio-gioco-preferito/): “Cantare a Sassuolo nella piazza deserta è stato emozionante e surreale perchè il pubblico fa il 60% di un concerto. Ora ci sono gli instore virtuali con i fan che possono fare domande, ai quali posso dedicare una canzone, bisogna pensare al valore aggiunto che possono dare queste iniziative“.

Infine sul momento attuale della musica e sul futuro dopo la pandemia Nek ha detto:Stiamo cercando il modo migliore per organizzarci di concerto con le agenzie, con chi pensa a una serie di dettagli di ingranaggi di una macchina estremamente complessa, perchè non si tratta solo di noi cantanti ma di tante persone che fanno parte di quel gruppo di addetti ai lavori che realizzano i live. Il punto cruciale è l’assembramento perchè manca una cura al virus e questo vincola la nostra libertà. Navighiamo tutti a vista, a partire dal governo che forse avrebbe potuto fare qualcosa di piu’ per il mondo dello spettacolo ma anche per quello della ristorazione. C’è una visione del futuro incerta. La nostra categoria è stata la prima a chiudere e sarà l’ultima a ripartire. Qualora ci fosse bisogno di prendersi per mano e alzare la voce con altri colleghi andrei anche a Roma in piazza per dare il mio contributo“.

Cover Album_b (2)

Questa la tracklist dell’album, prodotto da NEK insieme a Luca Chiaravalli, Gianluigi Fazio, Float e Emiliano Fantuzzi: “Perdonare”, “Ssshh!!!”, “Imperfetta Così”, “Una Canzone Senza Nome”, “E Sarà Bellissimo”, “Amarsi Piano”, “Le Montagne”, “A Mani Nude”, “Allora Sì”, “E Da Qui (Family Version)”.

di Francesca Monti

credit foto copertina SbATCH

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...