A Sua Immagine: Lorena Bianchetti racconta la storia di Maria Grazia Cucinotta

Sabato 13 giugno è la festa di uno tra i santi più amati in Italia: sant’Antonio di Padova. Conosciuto come il santo dei miracoli, ha devoti in ogni parte del mondo. Nella puntata di “A sua immagine”, in onda su Rai1 sabato 13 giugno alle 15.55, Lorena Bianchetti racconta la storia di una particolare devota. Un’attrice e produttrice italiana dal respiro internazionale: Maria Grazia Cucinotta. Nata per miracolo dopo che la mamma aveva perso due bambini prima di lei, i medici non le danno nessuna speranza di vita. Così la madre decide di affidarla a Sant’Antonio, la cui devozione è molto sentita a Messina, chiedendogli di farla vivere. Maria Grazia si salva e viene vestita per alcuni mesi con il saio francescano a ricordo della grazia ricevuta. “È il santo a cui mi sono affidata fin da piccola e con cui sono cresciuta. Ancora oggi, quando ho un problema, una preoccupazione, dico una preghiera a Sant’Antonio”. Alle 16.15, per “Le ragioni della speranza”, ad accompagnare le riflessioni sul Vangelo domenicale sarà fra Daniele Randazzo, frate del Terzo ordine regolare di San Francesco e parroco di Santa Maria della Salute a Primavalle. Fra Daniele guiderà alla scoperta del quartiere romano: nato negli anni Trenta per permettere la costruzione di Via della Conciliazione e Via dei Fori Imperiali, il quartiere di Primavalle è stato sin dalla sua origine il luogo dove frati e suore hanno donato la vita per stare accanto ai più poveri. Questa puntata, prima e seconda parte, andrà in replica su Rai1, la domenica dalle 6.00 alle 6.30.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...