Rai per la Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro

Quasi 1.100 morti nel 2019, 832 nei primi otto mesi del 2020. E ogni anno centinaia di migliaia di persone coinvolte, in casi più o meno gravi. Numeri che raccontano gli infortuni sul lavoro nel nostro Paese. Una realtà che ripropone il tema della sicurezza sui luoghi di lavoro e alla quale ogni anno è dedicata la Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro. A essa – nel settantesimo anniversario di questa ricorrenza, domenica 11 ottobre – Rai dedica una programmazione che coinvolge reti e testate.  
Si comincia su Rai1 alle 6.30 con “Uno Mattina in Famiglia” che dedicherà uno spazio di approfondimento e di sensibilizzazione sul tema. 
Su Rai2 alle 10.05 “Generazione Giovani” ricorderà l’anniversario nel corso della trasmissione. Alle 13.40 il testimone passa a Rai Premium che proporrà il film di Luciano Manuzzi “Gli ultimi del paradiso” con Massimo Ghini ed Elena Sofia Ricci: la piaga sociale delle morti bianche entra prepotentemente nella vita di un gruppo di amici camionisti quando un incidente costringe all’immobilità un loro collega. 
Su Rai Storia, “Il giorno e la storia”, in onda a mezzanotte e dieci e in replica alle 8.30, 11.30, 13.30 e 20.10, ripercorre la storia della Giornata, inizialmente istituita nel 1950 e celebrata il 19 marzo dalla Anmil, Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro per promuovere i diritti delle vittime del lavoro e garantire una più valida tutela della salute dei lavoratori. Nel 1998 è stata istituzionalizzata da una direttiva del Presidente del Consiglio che ha fissato la celebrazione nella seconda domenica di ottobre. 
Tutte le testate radiofoniche e televisive dedicheranno all’evento ampia copertura informativa, con servizi, collegamenti e interviste.
In particolare, RaiNews24 seguirà gli eventi previsti nel corso della giornata e realizzerà uno speciale in diretta alle 13.30 con intervista al presidente dell’Inail, Franco Bettoni, e, ospite in studio, un rappresentante dell’Anmil (Associazione Nazionale Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro). Inoltre, la redazione “Società” realizzerà un servizio con le testimonianze di familiari di vittime di incidenti sul lavoro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...