Si è tenuta il 7 dicembre nella Sala Alessi di Palazzo Marino la cerimonia di consegna delle Benemerenze civiche da parte del Sindaco di Milano Giuseppe Sala. tra i premiati gli operatori sanitari caduti sul lavoro per il Covid, Chiara Ferragni e Fedez, Fabio Concato

Si è tenuta il 7 dicembre nella Sala Alessi di Palazzo Marino la cerimonia di consegna delle Benemerenze civiche da parte del Sindaco di Milano Giuseppe Sala e del Presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé.

In particolare, sono state consegnate 4 Medaglie d’Oro alla Memoria, 15 Medaglie d’Oro e 20 Attestati di Civica Benemerenza.

Tra i premiati anche Chiara Ferragni e Fedez per il loro impegno sociale nella lotta al Covid. Questa la motivazione: “Influencer, imprenditori, intrattenitori. Impossibile ridurre a una definizione questa coppia che raggiunge oltre 33 milioni di follower. Durante la prima fase dell’emergenza sanitaria, hanno messo la notorietà al servizio della lotta al Covid-19 per provare a lenire le ferite della loro città. Con un racconto ironico sulla vita da famiglia milanese in quarantena, hanno sensibilizzato sull’importanza di osservare le regole per contenere il contagio. Con altruismo unito a senso pratico, hanno lanciato una raccolta fondi per l’ampliamento in tempi record del reparto di terapia intensiva dell’Ospedale San Raffaele. A questo risultato straordinario si aggiunge l’impegno come volontari dell’iniziativa “Milano Aiuta”. Preparando la spesa e pedalando per la città per consegnare cibo alle famiglie in difficoltà, hanno mostrato quanto sia importante, anche con gesti semplici, porgere la mano ai più fragili nel segno di un autentico spirito ambrosiano”.

Ambrogino d’Oro anche per Fabio Concato: “Da oltre quarant’anni, racconta in versi e musica le storie della gente comune, i sentimenti, i cambiamenti sociali, alternando momenti di spensieratezza a riflessioni su temi importanti. Nella sua carriera è passato dallo Zecchino d’Oro a Sanremo, mantenendo inalterato il suo sguardo sensibile e attento alla natura umana. Con creatività e versatilità ha mescolato generi e linguaggi differenti, dal cabaret al jazz fino alle sonorità brasiliane, portando avanti la grande tradizione autoriale italiana. Sempre attento al sociale, più di una volta ha messo la sua arte al servizio di chi ha bisogno, sensibilizzando il pubblico su argomenti seri come la violenza domestica sui bambini. Quest’anno, in piena emergenza Covid-19, ha dedicato alla sua città duramente colpita dalla pandemia una canzone in dialetto milanese, ispirata dalle difficoltà di questo periodo ma dedicata a tutte le persone che, a Milano, in Lombardia e in tutto il Paese, hanno fatto il proprio dovere”.

Questi i premiati (qui le motivazioni https://www.comune.milano.it/benemerenzeciviche/ambrogini2020):

MEDAGLIA D’ORO ALLA MEMORIA

OPERATORI SANITARI CADUTI SUL LAVORO PER COVID (Grande Medaglia d’Oro) – Motivazione: Hanno combattuto contro un nemico invisibile, imprevedibile, sconosciuto. Lo hanno affrontato con coraggio e abnegazione, mettendo a rischio se stessi per salvare gli altri e cadendo vittime di quello stesso male. Mentre tutto il Paese si fermava nell’attesa della guarigione, il suono delle sirene non si è mai spento, i soccorsi non si sono arrestati nemmeno per un attimo. E dentro ogni mezzo, nei corridoi degli ospedali, nelle case di cura e ovunque ci fosse un malato da assistere, uomini e donne a prodigarsi nella cura. Non c’è gratitudine più forte di quella verso il soccorritore che perde la vita mentre compie il proprio dovere, salvare l’esistenza di un altro essere umano in pericolo. Non c’è messaggio di solidarietà e altruismo più grande di quello che queste donne e uomini della sanità hanno dato ogni giorno con le loro azioni, mai a parole, perché non c’era tempo nemmeno per fermarsi a pensare. Ogni vita spezzata è una ferita che Milano ricuce con il ricordo di ognuno di loro.

ALLEGRI BEPPE e RESMINI MAURO – Motivazione: Per i colleghi tassisti sono eroi caduti sul lavoro, simbolo di una categoria che, anche nei momenti più difficili della pandemia, non ha voluto far mancare alla città un servizio essenziale per molti. Senza mai rifiutare una corsa, guidando talvolta anche gratis, hanno accompagnato tutti quelli che avevano urgenza e necessità di spostarsi per motivi sanitari a Milano e nell’hinterland: infermieri, medici, operatori e pazienti. Giuseppe, 63 anni, con un passato nella Polizia Locale, era il tassista del San Paolo: faceva avanti e indietro tra il suo quartier generale, il parcheggio di Famagosta, e l’ospedale dove poi ha lottato contro il Covid-19. Come Mauro, 57 anni, ex pugile, che fino all’ultimo è rimasto in servizio. Entrambi vittime, ad un mese di distanza l’uno dall’altro, di un male contro il quale avevano deciso di combattere continuando a fare il proprio lavoro, ogni giorno e in prima linea per la loro città.

CATTAFESTA CRISTINA – Motivazione: Paladina delle battaglie per i più deboli, soprattutto delle donne costrette a una prepotente subordinazione, nel 1999 fonda il Coordinamento italiano per il sostegno alle donne afghane. Cinque anni dopo, l’associazione sposa anche la causa della resistenza curda e si impegna contro le violenze e i soprusi subiti dal genere femminile nei paesi arabi, in Maghreb e in Turchia. Proprio durante un’attività di monitoraggio internazionale contro brogli e intimidazioni in occasione delle elezioni turche del 2018, viene fermata e detenuta per due settimane. Tornata a Milano, continua la sua attività ‘dalla parte di chi non ha voce’, creando ovunque reti di donne che sanno sostenersi fra loro: ma è lei il punto di riferimento e di speranza per il futuro, un’amica sulla quale si può sempre contare. Per Milano, la sua città natale, ha contribuito alla fondazione della Casa delle Donne e si è impegnata per risolvere le problematiche del quartiere di via Padova.

MASTO RAFFAELE- Motivazione: Per oltre trent’anni ha raccontato i drammi e le speranze del continente africano con acume, intelligenza e sensibilità messi al servizio di una solida competenza professionale e di una vivida passione civile, che gli hanno consentito di denunciare le ingiustizie, le disuguaglianze e le verità dei popoli del Sud del mondo. L’ha fatto da giornalista, a Radio Popolare e alla rivista Africa, e come autore di reportage, documentari e saggi tradotti in più lingue, l’ultimo dei quali, “Mal d’Africa”, pubblicato postumo pochi mesi fa. Del continente africano ha seguito le principali crisi, i conflitti, le rivoluzioni, le svolte democratiche, in Etiopia come in Somalia, in Ruanda come in Ciad e in Angola. È stato inviato anche in Medio Oriente e in America Latina. Un maestro che con grazia, lucida competenza e notevole umanità ha acceso i riflettori sulle storie di luoghi spesso dimenticati, diventando a tutti gli effetti la Voce dell’Africa.

MEDAGLIA D’ORO

ALFIERI Suor ANNA MONIA
BECCARIA AMBROGIO
BUCCOLIERO COSIMA
BULGARELLI LOREDANA
CONCATO FABIO (FABIO PICCALUGA)
DEJANA ELISABETTA
EMANUELE ERNESTO
ESCOBAR SERGIO
FERRAGNI CHIARA E LUCIA FEDERICO LEONARDO (FEDEZ)
MANTOVANI SUSANNA
MAZZAFERRO VINCENZO MARIA
PEDROLI GIGI E GABRIELLA
ROMANO BRAMO ANTONIETTA
TROTTA CLAUDIO
VITTADINI GIORGIO

ATTESTATI

ASSOCIAZIONE AGIAMO
ASSOCIAZIONE FIMAA – MILANO, LODI, MONZA BRIANZA
ASSOCIAZIONE FRANCESCO REALMONTE ONLUS
ASSOCIAZIONE CAF ONLUS
BERTAZZONI DANIELA
CENTRO IPPICO LOMBARDO
DISTRETTO ROTARY 2041
FERNANDEZ ISABEL
FONDAZIONE ISMU
LIUZZI GIANI SUSY
MAMME A SCUOLA ONLUS
MILANO AIUTA
ORDINE DEI TECNICI TSRM e PSTRP – MILANO, COMO, LECCO, LODI, MONZA BRIANZA e SONDRIO
PROGETTO DAMA OSPEDALE SAN PAOLO
SELVAGGI GIUSEPPE
III REPARTO MOBILE – POLIZIA DI STATO
TRASMISSIONE RADIOFONICA 37e2
URBANFILE
VEZZINI GINO
VIGEZZI BRUNELLO

credit foto copyright Comune di Milano

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...