Giovedì 17 dicembre alle 21.30 su Rai1 andrà in onda la finale di Sanremo Giovani. Amadeus: “Sarà il Festival della rinascita. In gara ci saranno 26 Big”

Giovedì 17 dicembre dal Teatro del Casinò di Sanremo, alle 21.30 su Rai1, Radio2 e RaiPlay, andrà in onda la finale di Sanremo Giovani che porterà 8 Nuove Proposte al 71° Festival di Sanremo.
Un’edizione con numeri record, che ha visto ai nastri di partenza 961 proposte. Prima le audizioni e poi le semifinali di AmaSanremo hanno decretato che a giocarsi la finale saranno Avincola, Folcast, Gaudiano, Hu, I Desideri, Le Larve, M.e.r.l.o.t., Davide Shorty, WrongOnYou e Greta Zuccoli.
I 10 finalisti si esibiranno live accompagnati da una band e dovranno convincere la Giuria Televisiva che già li conosce bene per averli giudicati nei cinque appuntamenti di AmaSanremo.
Luca Barbarossa, Beatrice Venezi, Morgan e Piero Pelù, eccellenze della musica italiana in tutte le sue forme e le sue espressioni, avranno il compito di decidere chi saranno i 6 giovani tra i 10 che raggiungeranno il Teatro Ariston. Al loro voto si aggiungerà quello popolare del Televoto e quello della Commissione Musicale, capitanata dal Direttore Artistico Amadeus. Infine, i 2 artisti selezionati dalla Commissione Musicale tra i vincitori di Area Sanremo, completeranno il gruppo delle 8 Nuove Proposte.

Sarà Amadeus a fare gli onori di casa, accompagnato dall’inseparabile Riccardo Rossi, in una serata che si preannuncia piena di sorprese. Il Direttore Artistico, infatti, svelerà i nomi dei Campioni del prossimo Festival di Sanremo. E l’emozione sarà ancora maggiore perché gli artisti Big saranno presenti e sfileranno portando il titolo della loro canzone.
A raccontare su Rai Radio2 l’atmosfera magica del Teatro del Casinò ci penserà Ema Stokholma, pronta a raccogliere i commenti e le reazioni del popolo della radio.
La finale di Sanremo Giovani, dunque, sarà l’anteprima del prossimo Festival. Con i nomi dei Campioni e delle Nuove Proposte potrà partire ufficialmente il countdown verso il 71° Festival della Canzone Italiana di Sanremo. 

Il direttore di Rai 1 Stefano Coletta ha aperto la conferenza stampa in streaming: “Questa serata arriva dopo che con Amadeus e Fasulo abbiamo voluto una vetrina ancora più importante come Ama Sanremo perchè credo fortemente che nel mio ruolo una delle maggiori quote che il servizio pubblico mi chiama a svolgere sia dare rappresentatività ai nuovi talenti. Sarà una serata molto ritmica perchè oltre alla competizione per Sanremo Giovani verranno poi svelati i nomi dei campioni in gara. Amadeus ha questa capacità di sapere intuire la gamma diversificata dei vari generi musicali e ci sono alcuni dei finalisti che hanno un percorso interessante. E’ molto complicato oggi trovare una metodologia per fare televisione nel servizio pubblico. Lottiamo ogni giorno per fare compagnia ai telespettatori ma non è facile. Il mio applauso va ad Amadeus che è una persona di grande rigore e talento nel preparare il futuro della musica. Stiamo lavorando affinché la kermesse dal 2 al 6 marzo venga organizzata nella maggiore normalità possibile. Dopo le feste natalizie inizierà il countdown e saremo più stringenti sulle norme da rispettare. Il prossimo Festival sarà il Sanremo della normalità e della rinascita. Abbiamo contezza di come la struttura dell’Ariston sia complessa ma stiamo organizzandoci per il rispetto dei parametri di sicurezza e per avere il pubblico. Il criterio sarà avere presenze tutte tamponate all’Ariston”.

Alberto Biancheri, sindaco di Sanremo, ha dichiarato: “Ci siamo lasciati a febbraio dopo una grandissima edizione del Festival e ci siamo trovati catapultati in una situazione drammatica che nessuno avrebbe mai immaginato di dover affrontare. Noi crediamo molto in Sanremo Giovani. Ci sono spazi enormi per poter lavorare sui nuovi talenti e vorrei ringraziare Rai e Amadeus che hanno voluto fare il programma da Sanremo. Siamo proiettati verso il Festival che si svolgerà la prima settimana di marzo e sarà un’edizione particolare piena di colori e sfumature. Sarà una grande occasione di ripartenza non solo per la nostra città ma per tutta l’Italia e per dare un po’ di speranza attraverso la musica”.

Claudio Fasulo, vicedirettore Rai, ha detto: “Ama Sanremo è un ulteriore passo avanti per lanciare nuovi talenti della musica italiana. Per quanto riguarda il Festival stiamo lavorando perchè non ci sia una location alternativa all’Ariston”.

download (30)

credit foto FM

Amadeus, conduttore e direttore artistico della kermesse ha svelato che saranno 26 i Big in gara confermando la volontà di svolgere la kermesse in presenza dal 2 al 6 marzo: “Fin dall’inizio abbiamo voluto cercare di fare il tutto con normalità anche se stiamo vivendo un periodo difficile. Abbiamo voluto dare visibilità ai giovani e fare vedere che ci siamo. E’ un atto giusto da parte del Servizio pubblico. La Rai mette a disposizione quello che ha per dare spazio ai giovani. La lista dei cantanti Big in gara, che saranno 26, avrà una presenza altissima di giovani. Abbiamo ancora negli occhi la festa di febbraio e questo 70+1 vorrei che fosse un Festival della rinascita. Noi non dobbiamo arrenderci, dobbiamo essere organizzati al meglio osservando le regole di sicurezze per fare una kermesse con ancora più forza rispetto all’anno passato. E’ il più grande evento musicale italiano e va fatto nella situazione più normale creando uno spettacolo nel vero senso della parola. Non è pensabile transennare la città di Sanremo per non far accedere nessuno. Avevo il dovere di ripartire da Sanremo 2020 che era molto giovane con qualche quota tradizionale, per me vince la canzone a prescindere da chi la presenta. Credo che quest’anno l’età media si abbasserà ulteriormente. La musica è rimasta ferma, bloccata per un anno e i balconi sono stati l’unico luogo dove poterla ascoltare. Proviamo a rimettere in moto tutto a partire dal Capodanno che presenterò insieme al grande Gianni Morandi con tanti artisti ospiti. La parola d’ordine è rinascita. Fiorello è come un fratello ma è imprevedibile quindi non so cosa succederà. Tra i Big si sono presentati in 300 e credo di non aver mai ascoltato tanta musica, la qualità è altissima e non è stato facile scegliere. In tempo di difficoltà ci si organizza per campare, ma io allo streaming preferisco la presenza. Magari ci collegheremo con qualche teatro”.

I nomi dei Big saranno svelati nel corso della finale di Sanremo Giovani: “Anche quest’anno avremo in studio tutti i cantanti in gara tra i Campioni (tra cui dieci donne), che saranno due in più rispetto all’anno scorso. E’ un segnale importante rispetto alla musica. Per quanto riguarda le presenze femminili non abbiamo ancora deciso, lo stesso discorso vale per gli ospiti. Ci dedicheremo a questo dal 7 gennaio. Il finalista di The Voice Senior sarà ospite a Sanremo? Non lo so. Posso dire però che è una trasmissione pulita, elegante e divertente e faccio i complimenti ad Antonella Clerici. L’anno scorso siamo partiti dal 70° compleanno di Sanremo e automaticamente abbiamo cercato di creare una grande festa, poi alcune cose sono maturate pian piano, non è stato pensato tutto a tavolino ma ci siamo fatti trasportare dalle emozioni. Cercheremo di portare cose che non siano scontate perchè ho sempre amato l’imprevedibilità” ha concluso Amadeus.

di Francesca Monti

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...