Intervista con Astol che ci presenta il nuovo singolo “Vediamoci stasera” feat. LDA e Robledo: “Vorrei portare in alto ancora di più il Reggaeton italiano”

Il titolo della canzone rappresenta, in rapporto soprattutto alla realtà che stiamo vivendo, l’invito più semplice di sempre da fare a qualcuno che amiamo o a cui vogliamo bene”. “Vediamoci Stasera” (Hokuto Empire under exclusive license to Believe) è il nuovo singolo di Astol con LDA e Robledo, disponibile in radio e su tutte le piattaforme streaming.

Dopo il grande successo del romantico tormentone estivo “Sangria” con Emma Muscat, certificato oro, Astol ha posto le basi per il suo nuovo progetto discografico, dando vita così, a partire da un ritornello scritto a quattro mani con Francesco “Francis” Conteddu, a “Vediamoci Stasera”, brano caratterizzato da sonorità spiccatamente reggaeton.

Prodotto da Pier Giorgio Usai, vede la collaborazione del giovanissimo rapper LDA, all’anagrafe Luca D’Alessio, e di Robledo, l’artista madrileno reduce dal disco di platino per “Dime Bbsita”, che contribuiscono a dare una completezza musicale e strutturale al pezzo che vuole essere una dedica d’amore universale, in cui chiunque può ritrovarsi e rispecchiarsi. In particolare, Astol si rivolge ai giovani e ai ragazzi che, in questo periodo di grandi difficoltà al livello sociale ed interpersonale, hanno voglia di un po’ di normalità, di vivere i loro amori con semplicità e spensieratezza e di dire semplicemente alla persona di cui sentono tanto la mancanza “Vediamoci Stasera”.

coverw

E’ uscito il tuo nuovo singolo “Vediamoci stasera”, una splendida dedica d’amore. Ci racconti com’è nato questo brano?

“A fine agosto ho iniziato a dedicarmi ai nuovi brani: “Vediamoci Stasera” è il primo a cui ho lavorato e partiva da un ritornello che avevo già scritto assieme a Francis (amico, autore e collaboratore) qualche tempo prima. Dopo aver scritto la strofa e registrato il primo provino, ho iniziato a pensare di coinvolgere altri artisti sul brano”.

Come si è sviluppata la collaborazione con LDA e Robledo?

“Ascoltando “Di notte” dal nuovo album di Gigi D’Alessio sono rimasto colpito dal talento di LDA. Gli ho scritto per complimentarmi e abbiamo subito pensato di collaborare. Una volta arrivate le sue voci, riascoltando il provino con Francis, abbiamo pensato che sarebbe stato bello e importante coinvolgere un artista spagnolo. Con Francesco Facchinetti, il mio manager, abbiamo così contattato Robledo, che si è subito dimostrato entusiasta e ha impreziosito il brano col suo talento”.

Astol e LDA

Quest’estate hai riscosso un grande successo con “Sangria”, certificato oro, in cui hai cantato con Emma Muscat, in “Vediamoci stasera” c’è la partecipazione di Robledo, quindi ti chiedo se tra i tuoi progetti c’è anche quello di approdare sul mercato estero?

“Io faccio Reggaeton e sarebbe un sogno arrivare agli artisti che rappresentano questo genere oltreoceano, nel mondo sudamericano, e magari collaborare con loro”.

Stai lavorando a un nuovo disco?

“Sì, il nuovo disco è quasi pronto”.

Il settore della musica e dello spettacolo dal vivo è stato tra i più colpiti, come vedi il futuro dopo la pandemia?

“Spero chiaramente in una ripresa rapida ed entusiasta, abbiamo tutti voglia di ripartire e tornare a divertirci, sopra e sotto il palco. Sicuramente credo che troveranno sviluppo anche alcuni format nati durante questa emergenza, come quelli dei live in streaming, anche se chiaramente l’emozione di cantare dal vivo, davanti al tuo pubblico, è la sensazione più bella che un’artista possa provare. Un pensiero a chi lavora dietro le quinte, a chi rende possibile i nostri show e eventi, che possano essere realmente aiutati e tutelati. Senza di loro non esisterebbe il nostro spettacolo”.

Cosa ti auguri per il 2021?

“Di crescere, innanzitutto. Di arrivare a più persone possibili. Di migliorarmi e imparare sempre di più, con umiltà, passione e dedizione. Di portare in alto ancora di più il Reggaeton italiano”.

di Francesca Monti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...