SCI ALPINO: Un ottimo Alex Vinatzer ha chiuso al quarto posto il primo slalom stagionale maschile di Coppa del mondo disputato sulla Gran Risa in Alta Badia. la vittoria è andata a Ramon Zenhaeusern. Le dichiarazioni dei protagonisti

Un ottimo Alex Vinatzer ha chiuso al quarto posto il primo slalom stagionale maschile di Coppa del mondo disputato sulla Gran Risa in Alta Badia.

Il finanziere altoatesino è stato protagonista di una grande gara, chiudendo in testa la prima manche davanti a Daniel Yule e Michael Matt. Nella seconda frazione ha cercato di resistere alla rimonta di Ramon Zenhaeusern che era inizialmente ottavo, ed è arrivato ai piedi del podio a soli 19 centesimi dal vincitore.

Secondo e terzo posto rispettivamente per gli austriaci Manuel Feller e Marco Schwarz, che hanno recuperato dal tredicesimo e dal decimo posto.

Manfred Moelgg, Stefano Gross e Simon Maurberger si sono piazzati al 19° al 23° e al 28° posto mentre non hanno disputato la seconda manche Federico Liberatore e Tobias Kastlunger.

Ecco le dichiarazioni dei protagonisti raccolte a caldo da Marco Borinato e Simone Zani:

Ramon Zenhaeusern: “Sono molto felice di questa vittoria, è il mio secondo podio in carriera in Coppa del Mondo dopo il terzo posto a Zagabria undici mesi fa. Nella seconda manche ho dato il massimo e sono riuscito a rimontare dall’ottavo al primo posto. Martedì si corre a Campiglio, una pista stupenda dove non vedo l’ora di gareggiare”.

Alex Vinatzer: “Mi dispiace per non aver centrato il podio e la vittoria. Sono contento di aver fatto un passo in avanti in termini di solidità della sciata rispetto all’anno scorso, nonostante l’appendicite avuta a fine novembre. Siamo una bella squadra, abbiamo un grande spirito e cercheremo di farci valere”.

Manuel Feller: “E’ un momento bellissimo della mia carriera, sono felice di questo secondo posto. Ho cercato di divertirmi, di fare meno errori possibili, la neve era un poco bagnata ma i materiali hanno lavorato molto bene”.

Federico Liberatore: “Non sono al 100% perché con un infortunio avuto due mesi fa mi sono dovuto fermare, ho ricominciato a sciare a dicembre ma mi manca un po’ la condizione. Non sono partito bene, poi ho preso il ritmo, ma questa è una pista in cui bisogna spingere dalla prima all’ultima porta e mi è mancata un po’ di brillantezza”.

Daniel Yule: “Dopo essere stato secondo nella prima manche sono un po’ deluso del settimo posto finale, sono entrato nella stagione ho fatto una manche e mezza buona poi mi sono perso un po’ nel tratto in fondo del percorso. Ora mi concentrerò sullo slalom”.

Paolo De Chiesa: “Abbiamo visto un Vinatzer molto solido che ha incrementato nella parte finale della prima manche su uno Yule stratosferico. Questa prestazione ci ha tirato su il morale così come l’ottima prova di Tonetti nella giornata di domenica. Mi auguro che i giovani possano presto dare un segnale forte, ci vuole tempo ma non possiamo aspettare che maturino a 30 anni. La Norvegia ha tanti sciatori bravi, ha lavorato molto bene in questi anni. Sarà una bella lotta tra Kilde e Pinturault per la Coppa del Mondo”.

Simon Maurberger: “Sono molto contento di poter tornare a gareggiare. Ho fatto un errore alla quinta-sesta porta poi ho trovato di nuovo il mio ritmo. Nella seconda manche mi ero messo in testa di dare tanto gas ma non ci sono riuscito. Ci riproverò martedì a Madonna di Campiglio”.

Stefano Gros: “E’ andata discretamente, devo iniziare a costruire questa stagione e ho bisogno di qualche manche per ritrovare la scioltezza che ho in allenamento. La seconda manche è stata in linea con la prima. La gara di Campiglio sarà sicuramente più adatta alle mie caratteristiche. Non ci sarà il pubblico ma è una pista che mi piace tanto e sarà sempre un’emozione correre lì”.

Tobias Kastlunger: “C’è stato qualche errore ma ho sciato come volevo e va bene così. Era il mio debutto in Coppa del Mondo. Gli obiettivi stagionali sono legati alla Coppa Europa sia in gigante che in slalom, a Pozza ho fatto un bel risultato e sono contento”.

Manfred Moelgg: “Ho avuto un po’ di problemi, tornavo dall’infortunio, mi aspettavo sicuramente qualcosa in più ma nella seconda manche ho fatto un po’ di fatica”.

credit foto Fisi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...