Cortina 2021: la prima medaglia al maschile è di Luca De Aliprandini

Luca De Aliprandini ci regala un’emozione incredibile. Il trentunenne atleta mai sul podio in Coppa del Mondo è riuscito nell’impresa di conquistare una medaglia d’argento in una prova sorprendente.

Lo slalom gigante è la specialità nella quale negli ultimi anni abbiamo raccolto i risultati meno brillanti, eppure Luca De Aliprandini, pur se con un rendimento non sempre costante, non hai mai smesso di crederci e ora il risultato è arrivato!

Il portacolori azzurro è stato autore di una prima manche strepitosa, dove si è piazzato a soli 4 decimi dal leader Alexis Pinturault e nella seconda ha fatto un po’ più fatica a causa dei troppi segni sulla neve arrivando a 63 centesimi.

“Al traguardo le emozioni si sono viste tutte! Ultimamente avevo detto che se un podio deve venire viene, senza cercarlo come un’ossessione. La manche sapevo sarebbe stata difficile. Ho cercato di mettere in pista ciò che ho sempre saputo fare, anche se una pista un po’ rovinata.

La prima manche era molto più liscio, mentre nella seconda si è segnato.

Il Mondiale in casa a Cortina… una medaglia… è un sogno! Questo risultato lo dedico a tutta la squadra. Siamo stati per anni insultati e criticati e il lavoro ha pagato. Grazie a tutti e grazie agli allenatori.”

Luca è arrivato al traguardo alle spalle del nuovo campione del mondo Mathieu Faivre, ma è argento a causa dell’inaspettata uscita del super favorito Alexis Pinturault. Un’uscita che per il leader della Coppa del Mondo è un fatto molto raro. Il francese, infatti, non usciva in gigante da tre anni. Bravo comunque Faivre, già campione del mondo in parallelo, che con i risultati iridati cancella una stagione in cui mai era stato competitivo tra le porte larghe.

“Non me lo aspettavo! Questa mattina potevo immaginare una Top 5 al massimo e invece è andato benissimo. Mi dispiace per Alexis, perchè non è bello gioire per la mia vittoria dopo la sua uscita, ma oggi il mio turno! Lui ha vinto tanto e oggi tocca a me!”

Il terzo gradino a sorpresa è dell’austriaco Marco Schwarz, che per la prima volta dimostra attitudine anche tra le porte larghe. Il suo distacco è di 87 centesimi.

“Sapevo che potevo andare bene anche in gigante. Qu isono sceso con grande serenità. Mi da fiducia anche per lo slalom.

Medaglia di legno per Filip Zubcic (1.59), quinto Loic Meillard (1.77), sesto Zan Kranjec (1.83), settimo Stefan Luitz (1.99), ottavo un ottimo Adam Zampa (2.48), nono un irriconoscibile Henrik Kristoffersen, campione uscente (2.53), e decimo Roland Leitiger (2.87).

Discreto Riccardo Tonetti che chiude al dodicesimo posto. Bravo anche Giovanni Franzoni che nel suo primo gigante mondiale chiude 14° nonostante un fastidioso mal di schiena. Fuori nella seconda manche Giovanni Borsotti che ha perso uno sci appena uscito dal cancelletto.

Da sottolineare la prova opaca dei portacolori elvetici che chiudono con il solo Loic Meillard nella Top 5, ma comunque molto lontano dal podio. Marco Odermatt, Gino Caviezel e Justin Murisier fuori addirittura nella prima manche.

L’Italia porta a casa una medaglia in slalom gigante 8 anni dopo Schladming, quando sul terzo gradino salì Manfred Moelgg.

Un risultato eccezionale se consideriamo anche che si tratta di una specialità che nelle prove secche, Mondiali e Olimpiadi, ha regalato ben poche soddisfazioni ai nostri portacolori soprattutto nel periodo post Alberto Tomba.

Infatti Max Blardone e Davide Simoncelli, più volte tra i migliori al mondo nella specialità, non sono mai riusciti a salire su un podio iridato.

Una medaglia che darà una carica incredibile a Luca che con questo secondo posto può guardare con fiducia a una nuova fase della carriera.

Ted Ligety, il grande campione che oggi avrebbe dovuto presentarsi per l’ultima volta al cancelletto di partenza, a causa del mal di schiena ha deciso di dare forfait, chiudendo di fatto la carriera.

di Simone Zamignan

credit foto Pentaphoto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...