Cortina 2021, dai Mondiali parte un messaggio di attenzione alle nostre montagne e ai nostri oceani

Volgono al termine i Mondiali di sci di Cortina 2021, un’edizione che ha messo responsabilità e sostenibilità tra le priorità su cui lavorare. Con il territorio in primis, ma anche con altri soggetti che si occupano di tutela ambientale e sociale, per far si che questo evento abbia la possibilità di seminare e di far germogliare altri progetti in futuro, oltre i Mondiali. Per questo Fondazione Cortina 2021 ha dato vita a un network con attori diversi. Ieri pomeriggio, per parlare di quanto prendersi cura di montagna e mare sia importante per il nostro futuro e per quello delle generazioni che verranno, si è svolto l’incontro “ L’acqua fra montagna e mare, due ecosistemi lontani e invece vicinissimi”, organizzato da Fondazione Cortina 2021 con il Comune di Cortina d’Ampezzo, One Ocean Foundation, la Cooperativa Sole e Federica Brignone con il suo progetto “Traiettorie Liquide”.

All’incontro, moderato da Stefania Berbenni, hanno preso parte Alessandro Benetton, Presidente Fondazione Cortina 2021, Riccardo Bonadeo, Vice Presidente One Ocean Foundation, Paola Coletti, Assessore del Comune di Cortina d’Ampezzo, Susanna Sieff, Direttore Sostenibilità Fondazione Cortina 2021, Federica Brignone, Campionessa di sci detentrice della Coppa del Mondo Generale.

“Abbiamo voluto, alla fine del nostro percorso, lanciare un ulteriore messaggio nell’anno in cui si apre la decade dell’ONU dedicata agli oceani – ha spiegato Alessandro Benetton – La nostra Cortina, anche se fisicamente distante, si attiva perché essendo parte di un unico ecosistema ha influenze importanti anche sul mare. I nostri comportamenti hanno riflessi diretti sul nostro territorio, tanto quanto ne hanno indirettamente su altri che sembrano apparentemente lontani. Per questo sensibilizzare e coinvolgere tutti, ma soprattutto le nuove generazioni, con percorsi didattici dedicati, diventa estremamente rilevante per un futuro più consapevole e attento. Abbiamo puntato con Cortina sull’“effetto palla di neve”. Abbiamo remato tutti nella stessa direzione, sia nel pubblico sia nel privato, per mostrare quanto potevamo essere capaci e quanto bello fosse il nostro territorio. Dopo una giusta partenza, questo porterà risultati anche nel futuro, spero che questo sia solo il primo passo di una lunga crescita. Abbiamo creato un gioco di squadra che è diventato un modello anche di sostenibilità e che potrà servire in futuro per altre realtà”.

“Abbiamo lavorato fin dall’inizio di questo grande viaggio che ci ha portato ad organizzare il Mondiale di Cortina 2021 sulla sostenibilità, sul ridurre l’impatto ambientale dove possibile e sull’amplificare l’impatto sociale sul territorio, mettendo in campo tanti progetti che rispondono ad alcuni degli obiettivi 2030 delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile – ha aggiunto Susanna Sieff -. L’Economia circolare, l’innovazione tecnologica, la cura del territorio, la mobilità, l’inclusione, il calcolo e la compensazione della CO2, il lavorare insieme attraverso collaborazioni inclusive, costruite su principi e valori comuni e su obiettivi condivisi di tutela del nostro ambiente naturale”.

Il coinvolgimento di One Ocean Foundation nasce proprio da questa voglia di lavorare insieme e dalla promozione della Charta Smeralda, il Codice Etico della fondazione nata dallo Yacht Club Costa Smeralda. Cortina è stato uno dei primi comuni a sottoscrivere questo codice così come Fondazione Cortina in occasione della coppa del mondo del 2019, dove One Ocean Foundation ha firmato a sua volta la Carta di Cortina. Così è nato il progetto “Il mare inizia da qui”, che vede il patrocinio di Fondazione Cortina 2021 e il supporto di Cooperativa Sole, partner di One Ocean Foundation e gestore dei servizi ambientali a Cortina. L’obiettivo è sensibilizzare e coinvolgere i giovani sul tema della tutela del mare attraverso l’inserimento nei programmi scolastici di iniziative educative volte a mettere in luce il nodo che lega a doppio filo ecosistemi marini e montani, interconnessi tra loro anche se distanti. Nelle prossime settimane One Ocean Foundation e Cooperativa Sole consegneranno al sindaco di Cortina e renderanno disponibili on line i video “Il Mare inizia da qui” dedicati agli studenti delle scuole medie inferiori e più in generale a un pubblico giovane. I video raccolgono le testimonianze di grandi campioni, ambassador di OOF, che vogliono sensibilizzare i più giovani a farsi parte attiva nel processo di salvaguardia del mare.

“La salute del mare dipende da ciascuno di noi e siamo tutti, indistintamente, chiamati a mettere in campo azioni concrete per proteggerlo. È fondamentale, ora più che mai, accrescere la consapevolezza su quanto sia necessario occuparsi dei nostri oceani, coinvolgendo soprattutto i giovani così come coloro che vivono in ambienti geograficamente distanti da essi. Gli ecosistemi marini e montuosi sono strettamente interconnessi tra loro e One Ocean vuole porsi come catalizzatore di un vero e proprio cambiamento culturale volto a fare luce sul reale impatto che l’impronta umana ha sulle acque del pianeta, indipendentemente dal luogo in cui si è. Il progetto Il Mare Inizia da Qui vuole essere un primo passo in questa direzione. Attraverso l’inserimento nei programmi scolastici di iniziative educative sul tema della sostenibilità ambientale degli oceani, abbiamo l’obiettivo di coinvolgere gli studenti, accrescendo la loro sensibilità sulla necessità di proteggere il nostro amato mare” – ha commentato Riccardo Bonadeo, Vicepresidente di One Ocean Foundation.

E ancora Marco Bono, presidente Coop Sole: “Cooperativa Sole si occupa di tutte le operazioni di ecologia pubblica a Cortina e in altre zone d’Italia, e ha gestito questo aspetto in questo e in altri grandi eventi. Il nostro impegno ogni giorno è di aumentare la consapevolezza delle persone in relazione all’importanza di conferire correttamente tutto quello che è possibile riciclare. Con One Ocean Foundation, di cui siamo partner, con il Comune di Cortina e con Fondazione Cortina 2021, con cui abbiamo lavorato intensamente in questi mesi, abbiamo preparato una serie di video  per i ragazzi delle scuole medie. “Il Mare inizia da qui” è uno strumento educativo e divulgativo dedicato ai giovani, affinché siano testimonial nei confronti delle loro famiglie dei migliori comportamenti possibili”.

Naturale è stato anche il coinvolgimento di Federica Brignone, già ambassador della mascotte di Cortina 2021, con il suo progetto di sostenibilità ambientale “Traiettorie Liquide”, che ha l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti dell’inquinamento dell’acqua in ogni sua forma. Un lavoro che ha visto, a Cortina, la presentazione della “quarta traiettoria” per denunciare un problema che sta molto a cuore alla campionessa: lo scioglimento dei ghiacciai. “Da sportiva, operando sulla neve, sento molto forte la connessione con questo elemento e naturalmente con l’acqua: la neve è acqua allo stato solido – ha spiegato -. Il cambiamento climatico sta mettendo a repentaglio la maggior parte dei ghiacciai in Italia, che ogni anno arretrano di decine di metri. Come posso essere utile nel mio piccolo per portare un sassolino nel mucchio che formerà la montagna, ovvero la soluzione? Me lo sono chiesta e la risposta che mi sono data è stata: posso raccontarlo”. “Traiettorie Liquide” è stato ideato e realizzato da Giulia e Daniela Mancini. A loro si aggiunge il contributo prezioso del fotografo Giuseppe La Spada.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...