Cortina 2021: medaglia di legno per Alex Vinatzer, nello slalom vinto da Sebastian Foss-Solevaag

Si chiudono i Mondiali di Sci Alpino di Cortina 2021 con la gara di slalom speciale. C’era molta attesa per Alex Vinatzer che non ha deluso le attese, almeno nella prima manche, ma non è riuscito a conquistare una medaglia di un metallo pregiato.

In una gara in cui la pista ha tenuto, ma sulle cui condizioni c’era parecchia incertezza, l’oro è andato al norvegese Sebastian Foss-Solevaag che, terzo dopo la prima run, ha recuperato con una seconda manche solida su una neve salata che ha esaltato le sue caratteristiche. Seconda vittoria in carriera e stagionale e secondo oro a Cortina dopo quello conquistato nel Team Event.

“In slalom vado molto forte quest’anno e oggi ho trovato un gran feeling anche con la neve! Ho attaccato dall’inizio alla fine perché sapevo che i primi due sarebbero andati forte, così cono riuscito a vincere l’oro.”

Miglior piazzamento in carriera per Adrian Pertl. Secondo posto a 21 centesimi, un risultato mai conquistato in Coppa del Mondo dall’austriaco che dopo la prima manche si trovava davanti a tutti. L’atleta, preferito all’ultimo a Fabio Gstrein, per la prima volta in carriera partiva nel primo gruppo di merito e ha sfruttato il pettorale numero otto, cercando poi di gestire nella seconda.

“Sono contento del secondo posto, anche se dopo la prima manche puntavo alla vittoria. Comunque mi sono divertito perchè la pista era super, anche se la tracciatura era più complicata nella seconda manche. La mia sensazione è quella di avere vinto. Non avrei mai immaginato di essere così avanti alla vigilia e di essere il migliore austriaco.”

Al terzo posto il norvegese Henrik Kristoffersen a 46 centesimi che risale dal sesto posto e che in un anno per lui difficile conquista per la prima volta in slalom una medaglia mondiale.

“E’ emozionante e ancora non ho realizzato quello che è successo oggi. Un risultato di valore dopo le difficoltà in Coppa del Mondo!
Oggi è stata una grande giornata per la Norvegia e sono contento anche per Sebastian. Ho commesso qualche piccolo errore, ma oggi è una giornata da ricordare e mi darà morale per il finale di stagione.”

Un ottimo risultato per una nazionale che al momento vede i propri atleti migliori e più promettenti ai box a causa di infortuni.

Quarto posto e medaglia di legno per Alex Vinatzer a 1.20. Il gardenese, secondo dopo la prima manche, ha analizzato con lucidità il risultato.

“Il quarto posto è quello più sfigato! Sapevo che era dura, perché faccio ancora troppa fatica sul sale, ma sono contento di essere tornato lì davanti

Mi dispiace, perchè un podio sarebbe stato un sogno, ma la gara di oggi rappresenta un segnale positivo dopo un gennaio difficile.

Il lavoro paga sempre, così come concentrarsi su quello che si sa fare. Gli altri hanno fatto meglio, ma ho ancora tanta strada davanti a me. Ho solo 21 anni e spero che questa situazione mi abbia fatto crescere anche per il futuro. Dal punto di vista mentale è stata la gara più tosta e aiuterà tanto anche per i prossimi appuntamenti.”

Quinto posto per il redivivo svizzero Daniel Yule (1.22), sesto per il croato Istok Rodes (1.36), settimo Alexis Pinturault e Stefan Hadalin (1.50), nono Michael Matt (1.56) e decimo Armand Marchand (1.74).

Quattordicesimo Manfred Moelgg, trentanovenne ancora sugli scudi!

“Nella seconda ho provato a fare il possibile. Il mio obiettivo era entrare nei 15 e ce l’ho fatta. Hanno deciso di invertire i 15 ed è un peccato. Mi spiace per Alex, ma ha tenuto un po’ troppo a metà. Dispiace perchè il quarto posto è amaro, ma il futuro è suo. Sarà molto forte.”

Fuori nella prima manche Stefano Gross che dopo i primi due intermedi era in testa. Uscito anche Giuliano Razzoli.

Cala così il sipario su un Mondiale non troppo positivo per l’Italia, ma che ha messo in risalto le capacità organizzative di un team che è pronto per l’avventura olimpica e che si è destreggiato egregiamente tra mille difficoltà.

di Simone Zamignan

credit foto Fisi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...