In Val d’Elsa con “Linea Verde”

Tra la campagna senese, in una delle valli più dolci e riservate della Toscana con la puntata di “Linea Verde” di domenica 7 marzo, alle 12.20, su Rai1. Un viaggio in Val d’EIsa in compagnia di Ingrid Muccitelli, Beppe Convertini e Peppone Calabrese. Ingrid Muccitelli partirà alla scoperta di Casole e della sua comunità di artisti, mentre Beppe Convertini esplorando la campagna intervisterà Salvatore che, da ragazzino negli anni 50, arriva in VaI d’Elsa dalla lontanissima Sicilia.
Intanto Peppone si cimenterà nel cicloturismo, eccellenza di questo territorio, come lo sono anche i maiali di cinta senese: una razza che ha rischiato l’estinzione ma che grazie al lavoro degli allevatori oggi è tornata a popolare i boschi della Montagnola.
Lasciati a malincuore formaggi e salumi, il viaggio in bicicletta di Peppone proseguirà sino alla città fortezza di Monteriggioni. Ingrid Muccitelli invece con l’aiuto dell’enologo Paolo racconterà tutto sul vitigno simbolo della Toscana, il Sangiovese, da cui nascono vini famosissimi come il Brunello e il Chianti Classico. Beppe Convertini svelerà tante storie di questo territorio dove l’uomo coltiva la terra da migliaia di anni, senza dimenticare che in questi luoghi l’agricoltura non è l’unica risorsa, lo è anche la rinomata “arte del cristallo” di Colle Val d’EIsa. Lo storico dell’arte Costantino d’Orazio mostrerà San Gimignano un luogo dove arte e paesaggio si sposano con successo. Come nelle migliori tradizioni il viaggio di “Linea Verde” si concluderà a tavola assaporando sapori e profumi della Vai d’Elsa racchiusi nei tortelli dello chef Daniele.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...