Programmazione speciale sulle reti Rai in occasione del centenario della nascita di Gianni Agnelli

Il 12 marzo del 1921 nasceva un uomo destinato a segnare la storia d’Italia, a dettare uno stile preciso, a rappresentare un’epoca. Definito, non a torto, l’ultimo re d’Italia, Gianni Agnelli è stato molto più che un imprenditore di successo e, nel giorno del centenario dalla nascita, la Rai lo ricorda attraverso una programmazione che copre tutti gli aspetti, anche quelli da rotocalco, dell’unico e solo Avvocato.

Giovedì 11 marzo, alle 9, sarà RadioLive con il programma “Questioni di Stilo” a celebrare il centenario Giovanni Agnelli, per tutti Gianni Agnelli o l’Avvocato, emblema del made in Italy e dell’eleganza nazionale, indiscusso protagonista dell’economia italiana e internazionale, uomo colto e amante dello sport. Al microfono di Sabina Stilo Benedetto Camerana, presidente del Museo Nazionale dell’Automobile di Torino, e Mariella Mengozzi, direttrice.

Venerdì 12 marzo sarà Uno Mattina, dalle 6.45 su Rai1, a dedicare uno spazio al ricordo del celebre capitano d’industria torinese. A seguire, su Rai3 dalle 8, sarà la volta di Agorà con una clip all’interno del programma. Alle 8.30 su Rai Storia (canale 54) “Il giorno e la storia” ripercorrerà la vita di Gianni Agnelli. Capo dell’azienda di famiglia, la Fiat, per 40 anni, a partire dal 1966, diventa il simbolo del capitalismo italiano. (In replica alle 11.30, 14 e alle 20). Alle 16.05 si tornerà su Rai3 con “La Grande Storia – Anniversari: Gianni Agnelli e il piacere” per ricordare, anche, l’Agnelli grande seduttore, il fortunato che, soprattutto in gioventù, passa agli onori della cronaca per la vita dorata tra Costa Azzurra e New York. Alle 17 di nuovo su Rai Storia che riproporrà “Italiani – Gianni Agnelli”, il documentario di Alessandro Chiappetta introdotto, come di consueto da Paolo Mieli, dove a ricordare l’Avvocato sono l’ex Amministratore Delegato della Fiat, Cesare Romiti (scomparso nell’agosto 2020), Aldo Cazzullo, giornalista del Corriere della Sera, e Dino Zoff, per anni portiere della Juventus (in replica alle 23). Alle 17.05 su Radio1 sarà Giovanni Minoli a ricordare l’Avvocato a “Il Mix delle 5”.

Le Testate RAI dedicheranno un’ampia copertura informativa al centenario della nascita di Gianni Agnelli. Oltre ai Tg nazionali e ai servizi previsti nelle principali edizioni del GR, particolare attenzione alla ricorrenza sarà dedicata dalla Tgr Piemonte che si concentrerà sulle “radici” di Gianni Agnelli con un servizio a Villar Perosa, il piccolo comune montano della Val Chisone dove l’Avvocato è cresciuto e ha fatto il sindaco per diversi anni, contribuendo al benessere del territorio insediando aziende e “regalando” ogni estate agli abitanti la prima partita amichevole di stagione della Juventus. Non mancheranno le testimonianze di chi l’ha conosciuto.

Vasta, come sempre, la copertura digitale. In occasione del centenario della nascita di Gianni Agnelli, RaiCultura.it e i profili social di Rai Cultura e Rai Storia promuoveranno i contenuti e i servizi dei canali televisivi.

Su RaiPlay, nel giorno dell’anniversario sarà disponibile un’antologia di sue interviste, tra le quali quelle realizzate dai giornalisti Gianni Minoli, Enzo Biagi e Bruno Vespa, la conferenza stampa del 1961 in occasione nel centenario dell’Unità d’Italia celebrato a Torino e un’intervista tratta da un’inchiesta di Tg2 Dossier degli anni ’70 sul rapporto della Fiat con la Libia.

Inoltre, una selezione di programmi che hanno dedicato puntate monografiche alla figura dell’Avvocato: “Gianni Agnelli: l’ultimo Re d’Italia” (puntata monografica di “Correva l’anno”); “Gianni Agnelli, una lunga giovinezza” (puntata monografica di “Italiani” con Paolo Mieli); “Henry Ford e Giovanni Agnelli: la storia sulle 4 ruote” (puntata di “Correva l’anno”); “Bianconeri – Juventus Story” (documentario contenente un ampio approfondimento dedicato alla storia della famiglia Agnelli).

Domenica 14 marzo alle 9.30 su Radio1 si parlerà ancora della figura dell’Avvocato all’interno del programma “Mangiafuoco”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...