Bergamo Film Meeting – L’immagine del Festival, in programma dal 24 aprile al 2 maggio

«La prima cosa che colpisce è il sorriso di Anita Pallenberg, venticinquenne, in  Vivi ma non uccidere . Un sorriso che abbiamo immaginato come un inno alla rinascita del cinema post pandemia, purtroppo rimandata ma comunque quanto mai necessaria; una risata contagiosa, forse anche un po’ malinconica, per le strade di una Bergamo che ancora ricorda. E trattandosi di Volker Schlöndorff, protagonista della retrospettiva di BFM 39, non potevamo che affiancare due titoli a lui molto cari:  Il caso Katharina Blum  e  I turbamenti del Giovane Törless , ispirazione più che adattamento, direbbe lui, di due grandi classici della letteratura tedesca. Tre immagini come un crescendo di emozioni, dallo sguardo refrattario di Angela Winkler, passando per un sorriso nascosto dal gesto della mano di Mathieu Carriere, per arrivare all’approccio senza freni della Pallenberg. Emozioni che speriamo apparterranno presto anche a BFM 39:  The screening is about to start! »

La 39a edizione di Bergamo Film Meeting si terrà dal 24 aprile al 2 maggio nelle forme che saranno consentite dalle normative vigenti. In 9 giorni di programmazione il Festival proporrà 7 lungometraggi in anteprima italiana nella Mostra Concorso; 16 documentari nel concorso Visti da Vicino; la ricognizione nel cinema europeo contemporaneo attraverso la sezione Europe, Now!  che sarà arricchita da una selezione dei film di diploma delle scuole di cinema europee che aderiscono al CILECT, e dalle due giornate professionali (26 e 27 aprile) Europe, Now! Film Industry Meetings; la retrospettiva dedicata a Volker Schlöndorff, regista, sceneggiatore, produttore e attore, figura tra le più significative del cinema tedesco del dopoguerra; l’omaggio allo sguardo innovatore della regista ungherese Márta Mészáros e quello a Jerzy Skolimowski, regista, sceneggiatore e attore polacco, tra i protagonisti più importanti e originali del cinema d’autore mondiale; la personale completa della talentuosa animatrice polacca Izabela Plucińska; Incontri: cinema e arte contemporanea, lo spazio dedicato alle contaminazioni tra cinema e arte contemporanea; il Kino Club, sezione per i giovani spettatori; insieme agli eventi speciali e ad un vivace contorno di appuntamenti realizzati grazie al network di collaborazioni con le diverse realtà culturali del territorio e non solo.

Il programma completo della 39a edizione sarà annunciato a metà aprile.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...