Omaggio Rai al Maestro Franco Battiato

Un artista completo. Un fine intellettuale. Un musicista che ha lasciato un’impronta indelebile e inconfondibile nella storia della canzone d’autore. Franco Battiato si era da tempo allontanato dai riflettori. La notizia della sua morte, resa nota questa mattina dalla famiglia, ha commosso l’Italia intera e Rai ha impegnato immediatamente tutte le proprie risorse per darne conto con interviste, approfondimenti, materiale dalle Teche e testimonianze di chi ha avuto la fortuna di conoscere il Maestro. Tutte le edizioni dei Tg e dei Gr stanno dedicando le proprie copertine alla notizia e al sentimento di sincero cordoglio che sta percorrendo il paese. RaiNews24 per tutta la giornata riserva l’apertura dei propri tg al ricordo di Franco Battiato con spazi di approfondimento, ospiti, testimonianze e la riproposizione di sue interviste. Altrettanto hanno fatto e faranno le trasmissioni in diretta di Rai1, Rai2 e Rai3 , a partire da “Uno Mattina” e, a seguire, “Storie Italiane”, “I Fatti Vostri”, “È sempre mezzogiorno”, “Oggi è un altro giorno”,  “La Vita in Diretta” (alle 17.05) che sarà seguita, intorno alle 18.30, da una clip di “Techetechetè” di 5 minuti, “Blob Speciale” con una puntata omaggio totalmente dedicata al Maestro (alle 20), “Porta a Porta” (alle 23.45) e “Sottovoce” in terza serata, realizzando così un’ideale staffetta sottolineata dalle canzoni che hanno reso grande Battiato.
L’omaggio della TGR
Grande spazio verrà dedicato dalla TGR che, attraverso le redazioni sul territorio, testimonierà l’importanza che Battiato ha avuto per tutti coloro che amano la musica. La Tgr Marche riserverà un ricordo del lavoro di Franco Battiato quanto, negli anni 80, è stato direttore artistico della rassegna di musica “Il violino e la selce” di Fano. La Tgr Toscana ricorderà il Maestro rievocando alcuni dei suoi più suggestivi concerti, tra i quali nel 2015 la partecipazione a Musart in piazza Santissima Annunziata. Saranno raccolte anche le testimonianze di affetto e cordoglio diffuse da artisti toscani come Piero Pelù. La Tgr Liguria curerà un servizio che ricorda Battiato in Liguria e il premio Tenco. Ci sarà anche un ricordo del cantautore da parte di Dori Ghezzi. La Tgr Campania riproporrà immagini e musica di un celebre concerto di Battiato a Napoli nel 2013. Nell’edizione delle 19.30 sarà proposto un brano per ricordarlo. La Tgr Piemonte offrirà in un servizio una breve intervista al grande artista fatta in occasione del suo concerto a Torino, per i 20 anni dalla strage di Capaci.
Il ricordo di Rai Cultura
Su Rai5 (canale 23) andrà in onda alle 20.15 (in replica domani, mercoledì 19 maggio, alle 18.30) il balletto “Campi magnetici” musicato da Franco Battiato su commissione del Maggio Musicale Fiorentino. Una contaminazione di generi fra danza, musica colta e poesia per il corpo di ballo del Maggio, con coreografie di Paco Decina, voce recitante di Manlio Sgalambro e regia di Andrea Bevilacqua.
Su Rai Storia (canale 54) alle 22 sarà la volta di “Franco Battiato sei un essere speciale”: il ricordo attraverso un’antologia di interviste ed esibizioni televisive. A partire dalla prima apparizione televisiva del cantautore, datata 1° maggio 1967, nello spettacolo beat “Diamoci del tu”, introdotto dai conduttori Giorgio Gaber e Caterina Caselli, suoi mentore e discografica per anni. Una serie di apparizioni televisive risalenti alla stagione 1981/82, quando realizza il disco “La voce del padrone”, consacrazione popolare e uno degli album più venduti della discografia italiana. Risale al giugno 1981 un “Incontro” con i brani dei precedenti album “L’era del cinghiale bianco” e “Patriots”, e al 25 ottobre 1981 la presentazione a Discoring del brano di punta del disco, “Bandiera Bianca”. È di qualche mese dopo (novembre 1982) l’intervista per Speciale TG1 “Niente da capire”, registrata in uno studio discografico, in cui racconta la sua idea di musica, rispetto alla tradizione dei cantautori italiani (in replica mercoledì 19 maggio alle 2, alle 19.35 e alle 23.10).
Rai Radio per il Maestro Battiato
Rai Radio rende omaggio a Franco Battiato, cantautore colto e raffinato che agli anni ’70 ad oggi è stato la colonna sonora di tante generazioni, con una programmazione dedicata che coinvolgerà per tutto il giorno i canali radiofonici del gruppo Rai. Radio1, che ha iniziato a ricordarlo già dal primo mattino, continuerà a parlare di lui in una sorta di staffetta tra giornali radio e programmi che si snoderà per l’intera giornata.  Il Gr1 che ha dato immediatamente la notizia della scomparsa del Maestro e lo ha celebrato con un approfondimento di Marcella Sullo. A seguire “Radio anch’io” con Giorgio Zanchini, dalle 9.05 alle 9.30 ha tracciato un ritratto di Battiato con, ospiti, padre Antonio Spadaro, direttore della Civiltà Cattolica e i giornalisti Gian Maurizio Foderaro, Alessandro Forlani e John Vignola.  Franco Battiato è stato ricordato anche a “Forrest” dalle 9.30 con Laura e Luca Bottura. In apertura, anche 2 pezzi e una rassegna stampa online. “Linguacce”, dalle 15.30 con Carlo Cianetti e Vera Gheno dedicherà uno spazio del programma alla lingua usata e inventata da Battiato nelle sue bellissime canzoni. “In Vivavoce” alle 15.05 con Eleonora Belviso e Claudio De Tommasi gli dedicherà la seconda parte della trasmissione con ospiti, i cantautori Mario Venuti e Luca Madonia. A “Radio1 music club”, John Vignola dalle 23.00 riserverà l’intera puntata a Battiato. L’omaggio di Radio1 a Franco Battiato proseguirà per tutto il giorno, anche attraverso la sua musica: in onda in tutti i programmi, le sue canzoni più belle e suggestive.  E domani, mercoledì 19 maggio, a “Moka”, in onda dalle 6.05 con Giovanni Acquarulo interverranno la scrittrice Nadia Terranova e la giornalista musicale Giulia Cavaliere.
A Radio2 la puntata di questa mattina, di “Radio2 Social Club” è stata dedicata interamente alla scomparsa di Franco Battiato. In apertura, alle 8.45 Giuliano Sangiorgi ha cantato “La Cura” e ha poi duettato con Luca Barbarossa, solo canzoni di Battiato. Ricordi dedicati all’ artista, anche in ” Non è un Paese per Giovani,” alle 12, ” La Versione delle due”, alle 14  e stasera a Back 2 Back, alle 21. Tutti i programmi di Radio2 inoltre, oggi avranno un brano di Franco Battiato in play list e stanotte, a mezzanotte circa, “I Lunatici “manderanno in onda un racconto dedicato alla storia del cantautore. Infine, sulla home page di Radio2, saranno disponibili tutti i contenuti extra dedicati all’artista.
Anche Radio3 oggi suona Battiato. Da “Strade dell’est” a “Centro di gravità permanente”. Dalla discografia leggera a quella classica. Nel giorno della sua scomparsa il terzo canale lo ricorda facendo risuonare in ogni programma le sue note e i suoi testi: “Tutta la città ne parla” ha proposto “Cafè de la Paix,” mentre “Radio3 mondo”, “Fogh in Nakhal” e “Radio3 scienza” “Una cellula”. Alla “Barcaccia”, in apertura, Battiato è stato omaggiato con un ascolto dalla sua prima opera del 1987 “Genesi”. A Fahrenheit, dalle 15, il disco del giorno sarà Patriots. E poi, alle 14.30 a L’Idealista, è previsto “Incontri con un uomo straordinario: 5 collaborazioni siciliane di Franco Battiato. La scaletta: Giuni Russo, Strade parallele (Aria siciliana), Fratelli Mancuso, Occhi di vitro Manzamà, Denovo, I promessi sposi, Carmen Consoli, Stranizza d’amuri, Franco Battiato, Etta Scollo, Corro con te. “Sei gradi” alle 18, proporrà una scaletta circolare che si aprirà e si chiuderà con composizioni del maestro catanese, rispettivamente Torneremo ancora e Gli uccelli. E poi, il cinema come sogno metafisico, come pura forma d’arte, le biografie dei musicisti come viaggi sonori per immagini: Hollywood Party, alle 19 ripercorrerà il rapporto tra Franco Battiato e il cinema in compagnia di Luca Bandirali, critico cinematografico ed esperto musicale.  Questa sera a Radio3 Suite, alle 20, il ricordo di Carlo Boccadoro, che ripercorrerà gli aspetti più originali e sperimentali della sua complessa figura di musicista. Rai Radio3 Classica chiuderà la giornata alle 23.55, con l’ascolto di “Era de Maggio”, nella bellissima edizione cantata da Battiato.
Isoradio trasmetterà una canzone di Battiato ogni ora.
Radio Techetè, infine, proporrà due contributi sonori della  Audioteca Rai. Il primo è tratto dal programma di Radio3 “Long Playing”: una intervista di presentazione dell’album “L’era del cinghiale bianco”, realizzata da Sergio Mancinelli il 14 dicembre del 1979. Il secondo, è tratto da un programma di storia della musica, dal titolo “Biblioteca universale di musica leggera”, andato in onda negli anni ’90 a Radio1 e Radio3. Gli autori erano Fabrizio Stramacci e Enzo Gentile. Nella puntata proposta, tutta dedicata al cantautore siciliano, è proprio Enzo Gentile a condurre, a raccontare ed esplorare gli anni ’80, così fortunati per la carriera artistica di Battiato. I due contributi saranno in onda negli spazi dedicati alla Storia della Radio e alla Storia della Musica.
Sul web
RaiCultura.it e i suoi profili social   promuoveranno i contenuti e i servizi dei canali televisivi.
Per Rai Digital, RaiPlay ha evidenziato in Home Page una puntata di “Sottovoce” del 2020 interamente dedicata a Franco Battiato. Altri contenuti ora online nella prima fascia della Home, Playlist 24: un servizio di RaiNews24; un servizio di Uno Mattina e una clip di “Che tempo che fa” in occasione dell’uscita dell’ultimo singolo.

“Grazie Maestro” sarà il leit motiv della giornata e punteggerà la programmazione su tutte le Reti Rai attraverso un cartello realizzato da Direzione Creativa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...