Intervista con Vladimir Luxuria: “La musica per me è stata conforto, compagnia, energia nei momenti difficili”

Artista poliedrica, Vladimir Luxuria ha partecipato negli anni a molti programmi televisivi, ha vinto L’isola dei Famosi, così come la prima puntata di Tale e Quale Show dove ha interpretato Ghali, è opinionista di punta in Rai e Mediaset e ha da poco pubblicato il brano inedito “King Kong”, con il testo e la musica di Gennaro Cosmo Parlato e Alessandro Graziano, prodotto per la Melody Records da Corrado Ferrante e Michelangelo Tagliente e distribuito da Believe Music International.

In questa canzone il celebre King Kong combatte contro l’ipocrisia, il finto perbenismo e i falsi valori che imperversano nella società attuale.

In questa intervista Vladimir Luxuria ci ha parlato del singolo ma anche della partecipazione al film “Come mi vuoi” e dell’importanza insegnare il rispetto per le persone e la non violenza a partire dalla scuole.

Cover KING KONG

E’ uscito il suo nuovo singolo “King Kong” scritto da Gennaro Cosmo Parlato. Cosa ci racconta a riguardo?

“E’ un omaggio a King Kong, questo bellissimo film che ha avuto varie versioni, tra cui quella recente “Godzilla vs King Kong”, anche se personalmente adoro quella del 1976 con Jessica Lange, ma anche a tutti quegli animali condannati per la loro bellezza, per la loro rarità, per la loro particolarità. King Kong è un gorilla che viveva tranquillo su un’isola e dal suo ambiente naturale è stato deportato a New York dove si sentiva smarrito e impaurito, da qui la sua aggressività. Purtroppo ha fatto una brutta fine perchè l’hanno abbattuto. Questo per ricordare come ancora oggi ci sia tanta gente che per questa passione per l’esotico porta serpenti, giaguari, coccodrilli a casa come se fossero animali domestici. King Kong è anche il diverso messo sotto i riflettori, tutte quelle persone che sono state trattate come fenomeni da baracconi, la donna cannone, l’uomo più alto o basso del mondo. Mi sono sempre sentita molto vicina a questa figura di King Kong ingiustamente trattata male e appena mi è arrivata la proposta ho cominciato ad avere l’acquolina in bocca soltanto leggendo il titolo e dopo aver ascoltato il brano di Gennaro Cosmo Parlato mi ha convinto sia per il testo che per la musica”.

E’ un brano che rispecchia la società attuale pervasa dall’ipocrisia…

“E’ un j’accuse, è una canzone di sfogo ironico da parte di una persona che non ne può più dei perbenisti benpensanti e ipocriti, di quelli dalla doppia morale, e non sapendo a che santo votarsi decide di chiedere aiuto a King Kong in modo che possa tornare tra noi e portare un po’ di giustizia”.

Il singolo sarà accompagnato da un video?

“Me lo auguro, il video è sicuramente tra i nostri progetti”.

“King Kong” sarà contenuto in un nuovo disco?

“La presentazione ufficiale del brano avverrà il 17 giugno alla Mole Antonelliana a Torino per l’inaugurazione del Lovers Film Festival che io dirigo, e che si terrà al Cinema Massimo dove si potranno vedere film con tematica LGBT, con una giuria che premierà quello più interessante, perchè anche attraverso il linguaggio del cinema si può migliorare il mondo. Mi immagino un King Kong aggrappato alla Mole (sorride). Per quanto riguarda il disco perchè no?”.

Com’è nata la sua passione per la musica?

“Credo che chi non ama la musica sia una persona che si depriva di una cosa importantissima. La musica per me è stata conforto, compagnia, energia nei momenti difficili. Ho pianto per la scomparsa di Franco Battiato che con La cura, L’animale, Stranizza d’amuri è stato la colonna sonora della mia vita. Non mi reputo una cantante professionista ma ho fatto qualche esperienza musicale con la partecipazione a Tale e Quale Show dove ho vinto due puntate, con la sigla del World Pride, la cover di Nessuno mi può giudicare di Caterina Caselli, e prendendo parte al film Come mi vuoi. E’ un percorso che mi piacerebbe continuare ad attraversare”.

A proposito di “Tale e Quale Show” qual è stato il personaggio che le ha regalato più soddisfazione interpretare?

“Ce ne sono stati diversi. Ivan Cattaneo, in cui mi sono molto divertita con la costruzione di una coreografia stupenda e indossando dei costumi meravigliosi, a livello introspettivo Dalida perché ho dovuto fare un lavoro di scavo psicologico dovendo cantare Ciao amore ciao, la sua canzone più straziante per la morte di Tenco, e poi Milva con “Alexander Platz”, tra l’altro so che lei, nonostante non stesse bene, ha visto la mia esibizione e ha accennato un sorriso. E’ un programma in cui non ho imitato ma ho cercato di immedesimarmi in questi grandissimi artisti”.

Che ricordo ha invece della partecipazione al film “Come mi vuoi” con Monica Bellucci e Vincent Cassel, in cui ha cantato una cover di Paolo Conte?

“All’inizio il regista Carmine Amoroso mi chiamò per fare da insegnante ad Enrico Lo Verso che doveva interpretare il ruolo di una trans e venivo pagata anche bene per stare un mese con lui ed essendo carino e simpatico è stato uno degli ingaggi più interessanti (sorride). Dopo aver conosciuto Monica Bellucci, Vincent Cassel, Urbano Barberini è nata un’amicizia e Carmine sentendomi cantare decise di farmi interpretare nella scena di apertura questo brano, “Come mi vuoi”, che ha fatto cambiare anche il titolo al film che all’inizio doveva chiamarsi Perchè no”.

Il 17 maggio è stata la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia, la transfobia, cosa si potrebbe fare secondo lei per superare definitivamente i pregiudizi e l’intolleranza che purtroppo ancora esistono?

“Ad esempio con il Ddl Zan che da una parte fa sentire meno impuniti coloro che incitano alla violenza o la commettono direttamente in più forme, la più grave è l’omicidio, per motivi legati a un odio relativo all’orientamento sessuale e all’identità di genere, e dall’altra propone un’educazione importante attraverso le scuole, i mass media, le iniziative culturali per evitare che si formino gli omofobi di domani”.

E’ sicuramente fondamentale insegnare il rispetto per le persone e la non violenza a partire dalla scuole…

“Ovviamente con il linguaggio giusto perchè se un bambino fa una domanda e non rispondi in modo corretto va su internet e cerca lì le risposte inevase e non è detto che trovi quelle giuste. Bisogna insegnare ai ragazzi l’educazione affettiva e alla differenza, ma anche il rispetto per le donne e per tutte le persone”.

Un altro campo su cui si dovrebbe agire sono i social, dato che ci sono tanti leoni da tastiera che non perdono occasione per insultare e offendere senza motivo gli altri…

“Sui social bisogna educare ad essere più impermeabili e non lasciarsi condizionare da questi leoni da tastiera che si nascondono dietro l’anonimato per diffondere odio. Bisogna insegnare anche come non dare soddisfazione e bloccare queste persone che ovviamente vanno denunciate”.

Nel 2008 ha preso parte all’Isola dei Famosi vincendo quell’edizione. Cosa le ha lasciato?

“A L’Isola dei Famosi devo il fatto che ho smesso di fumare perché una volta tornata in Italia mi sono detta che se ero riuscita a resistere per due mesi e mezzo senza sigarette potevo continuare”.

Cosa ci racconta invece dell’esperienza come doppiatrice?

“Ho doppiato alcuni personaggi per serie e film, ultimamente ho dato la voce a Raffa Giraffa per un cartone animato per bambini che si chiama Lampadino e Caramella nel MagiRegno degli Zampa, in onda su Rai Yoyo. E’ un’esperienza che mi piace molto”.

Per concludere, dopo Chi ha paura della Muccassassina, Le favole non dette, EldoradoIl coraggio di essere una farfalla e Perù aiutami tu, ha in programma di scrivere un nuovo libro?

“Vedremo. La scrittura è una mia grande passione. Si scrive anche quando si pensa raccogliendo così del materiale per un futuro libro”.

di Francesca Monti

Grazie a Corrado Ferrante

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...