Dopo quattro stagioni Aurora Galli lascia le Juventus Women: “Ho imparato che ‘fino alla fine’ non è solo una frase ma è uno stile di vita”

Dopo quattro stagioni Aurora Galli lascia le Juventus Women. A dare l’annuncio ufficiale è stata la società bianconera:  “Yaya era lì il primo giorno, quando le Juventus Women muovevano i primi passi all’inizio di un viaggio destinato a rivelarsi unico e ora, al termine di una stagione che ha visto la Juve infrangere altri record e dopo tante battaglie, sveste la sua maglia numero 4 per il desiderio di vivere altre esperienze”.

La centrocampista bianconera e della Nazionale ha ringraziato il club, con un post sui suoi social, per questi quattro anni magnifici in cui ha vinto 4 scudetti, 2 Supercoppe Italiane e una Coppa Italia, collezionando 88 presenze e 12 gol:

“Quattro. Cara Vecchia Signora, 4 anni fa mi sono caricata sulle spalle proprio questo numero promettendomi di onorarlo assieme ai colori che ho avuto il privilegio di indossare. Ricevere la tua chiamata è stata la realizzazione del sogno di quella bambina che nel calciare il pallone ci metteva tutto, la forza fisica, le speranze, l’immaginazione, i desideri più grandi e anche quelli che credeva irraggiungibili. Poi ho capito che quel giorno sarebbe stato solo l’inizio..perché è da lì che ho potuto cominciare a sognare ancora più in grande. Quattro stagioni stracolme di prime volte, le abbiamo vissute assieme scrivendo da zero una storia nuova. Il primo scudetto vinto allo spareggio dove ho imparato che ‘fino alla fine’ non è solo una frase ma è uno stile di vita, quello di tutti i vincenti e, grazie a te, oggi anche il mio. La prima volta all’Allianz di fronte 40mila spettatori col cuore che batteva forte, le gambe che un po’ tremavano e io che mi guardavo attorno chiedendomi se stesse succedendo davvero. E quella a San Siro, la Scala del calcio, nel silenzio assordante di uno dei periodi più duri per il mondo in cui mi hai dato l’opportunità di essere comunque felice. Quattro anni, quattro scudetti, tanti altri trofei, emozioni e soddisfazioni. Cara Vecchia Signora, non mi resta che ringraziarti per tutto quello che ho potuto vedere, vivere e respirare come calciatrice e come persona. Per me ora è tempo di scoprire nuove storie ma sono orgogliosa di aver contribuito a scrivere la tua. Tu, la mia, l’hai profondamente cambiata per sempre. Grazie, Aurora Galli #4”.

di Francesca Monti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...